In concomitanza con Pitti Bimbo 83, ho avuto l’estremo piacere di partecipare in anteprima alla presentazione della nuova collezione Miss Pois primavera estate 2017 di Laura Panichi.

Miss Pois, moda toscana a Pitti Bimbo 83

Laura Panichi è originaria della Toscana, ma vive a Roma.
E’ infatti dopo una lunga e soddisfacente carriera nel mondo della moda, che decide di realizzare il suo sogno più grande: dare vita ad un brand per bambine che rispecchiasse in tutto e per tutto la sua personale idea di stile romantica e contemporanea, ma soprattutto, totalmente made in Italy.

L’evento si è svolto presso il noto Golden View Open Bar di Firenze, che, oltre ad aver organizzato un’ottima selezione di cibo finger food caratterizzato da piatti freschi e leggeri, vanta anche una meravigliosa vista sul Ponte Vecchio, risultando uno scenario perfetto per la collezione dalle tinte oniriche e immaginifiche di Laura Panichi.

Miss Pois è il brand di moda per bambine di Laura Panichi, presentato a Pitti Bimbo 83.

L’allestimento dell’evento

Appena entrata mi ha colpito subito l’allestimento della presentazione, molto semplice ma particolare, grazie all’utilizzo di stand sul quale erano state appese sia le immagini della campagna con delle mollette, sia gli abiti della collezione. Una soluzione d’impatto e pienamente coerente con il mood della presentazione.

Questo anche grazie a Claudia Bondi, titolare della società di Brand and Communications “Perle e Perlage” ed organizzatrice dell’ evento.

Le fotografie della campagna sono opera di Alessandro Bianchi, riconosciuto soprattutto per i suoi celebrity portrait pubblicati in riviste del calibro di Maxim, Max, Panorama, Gente e Fly Magazine, solo per citarne alcuni.
Il fotografo, con estrema abilità è stato in grado di rappresentare una storia romantica e dalle note chic, sfruttando la bellezza della natura tramite l’utilizzo di un luogo estremamente suggestivo come Capalbio, situato a sud della costa toscana.

Miss Pois è il brand di moda per bambine di Laura Panichi, presentato a Pitti Bimbo 83

Miss Pois: romanticismo e contemporaneità

Sono rimasta davvero impressionata dalla bellezza delle immagini della campagna, soprattutto per il perfetto mix creatosi tra gli elementi naturali e le tonalità degli outfit. Un particolare che ha decisamente colto la mia attenzione sono state le acconciature delle bellissime piccole modelle protagoniste della campagna.

Quelle coroncine di fiori, esaltano la purezza infantile delle giovani donne, rendendo il tutto etereo nella sua semplicità. Potrei definire Miss Pois come un brand sospeso in un’ epoca indefinita, in cui passato e futuro s’intrecciano, creando uno stile all’avanguardia e contemporaneo.

Miss Pois è il brand di moda per bambine di Laura Panichi, presentato a Pitti Bimbo 83

Insomma, la mission di Laura Panichi è senza ombra di dubbio, quella di vestire le giovani donne del domani sfruttando abiti romantici e contemporanei che permettano di esibire tutta la propria grazia, libertà, vitalità ed energia.

Ciò sia grazie alla concezione e alla combinazione di linee pure e ricercate in cui modernità e vintage si mescolano, fondendosi in un look fortemente cosmopolita, sia all’utilizzo di materiali come lino, cotone, pizzo di Sangallo, jersey e maglieria, per donare grinta e luminosità esaltando una bambina indipendente, innocente e sicura allo stesso tempo.

Miss Pois è il brand di moda per bambine di Laura Panichi, presentato a Pitti Bimbo 83

Golden View Open Bar dal satellite – L’interno del Golden View Open Bar

Commenti

Commenti

About The Author

Eleonora Paggetti
Blogger & Ambassador of Tuscany
Google+

Curiosità, dinamismo, eccentricità. Queste sono le parole chiave che descrivono al meglio la mia personalità. Laureata in marketing e comunicazione presso il polimoda international of fashion and design marketing, mi posso facilmente definire come una vera e propria fanatica di tutto ciò che riguarda il mondo del cinema, della musica e della fotografia. Amo leggere e viaggiare, scoprire e imparare sempre cose nuove. I cambiamenti non mi spaventano, anzi, penso che il vero nemico dell'uomo sia la monotonia.