Mini-guida ai luoghi dove praticare 8 differenti sport estremi in Toscana, per vivere esperienza indimenticabili ricche di adrenalina immersi nella natura. Dal paracadutismo al rafting, dal free climbing alle immersioni la Toscana offre un’ampia scelta di location per mettersi alla prova e provare emozioni estreme…

 Sport estremi in Toscana

Vuoi raccontarci la tua Storia Imprenditoriale? Clicca qui

 

Praticare sport estremi in Toscana può essere un’esperienza indimenticabile, sia per la scarica di adrenalina che ne scaturisce, sia per un contatto con la natura del tutto speciale e inimitabile. Si tratta, tuttavia, di sport rischiosi, da praticare con estrema attenzione e, almeno per i meno esperti, sotto la supervisione di un istruttore professionista.

La Toscana è tra le regioni che offrono un’offerta decisamente variegata di opportunità per praticare queste discipline. Nel proseguo cercheremo di illustrare dove praticare questo tipo di sport.

Dove praticare sport estremi in Toscana: la mini guida completa

Paracadutismo e Parapendio in Toscana

Iniziamo con il paracadutismo, uno sport in grado di dare emozioni uniche a chi lo pratica. La Toscana ha, in questo campo una ricca tradizione, garantita dalla presenza di alcune famose scuole: ci riferiamo alla Scuola di Paracadutismo di Lucca e Paracadutismo Etruria ad Arezzo. In queste scuole è possibile sia compiere lanci in tandem con un istruttore, che seguire corsi specifici.

Un altro sport estremo molto popolare è il parapendio: la sua fama è dovuta prevalentemente alla possibilità di vedere dall’alto paesaggi meravigliosi. Sebbene si tratti di una disciplina relativamente sicura, presenta comunque notevoli rischi: per questo motivo è assai diffusa la pratica del volo di coppia con un professionista. Questo sport è praticato diffusamente in Toscana. Qui segnaliamo le scuole quali la Scuola di Parapendio Collesalvetti in provincia di Livorno, la Top Level di Diecimo vicino a Lucca e la Arezzo Flyers di Arezzo.

Dove praticare sport estremi in Toscana: la mini guida completa

Dove praticare rafting in Toscana

Passando dall’aria all’acqua, uno sport estremo che sta acquisendo una notevole popolarità, grazie al suo alto tasso adrenalinico, è il rafting. Questa disciplina, che consiste nell’attraversare il corso impetuoso di un fiume, è praticabile a vari livelli, a seconda del tipo di corso d’acqua a disposizione e del livello dei praticanti. Una forma piuttosto blanda e adatta a chi si approccia per la prima volta a questo sport è praticata sull’Arno, mentre le forme più estreme sono realizzate lungo il corso del Serchio, in provincia di Lucca. Il riferimento per ulteriori informazioni è il centro Aguaraja.

Dove praticare freestyle motocross in Toscana

Molto popolare tra gli appassionati di sport estremi è anche il freestyle motocross: si tratta di una disciplina molto spettacolare e rischiosa, la cui essenza non è racchiusa nella velocità, ma nell’abilità acrobatica del pilota. Le complesse evoluzioni da compiersi rendono questo sport estremamente pericoloso e quindi è opportuno approcciarvisi con la supervisione di un istruttore in una scuola specializzata. Le piste per praticare questa disciplina sono numerose e capillarmente distribuite sul territorio regionale, con una grande concentrazione a Firenze e nel territorio provinciale.

Dove praticare sport estremi in Toscana: la mini guida completa

Dove praticare free-climbing in Toscana

Un altro tra gli sport estremi in Toscana maggiormente noti e popolari è il free-climbing. La sua fama discende dall’unicità del rapporto che si riesce ad instaurare con la natura. Arrampicarsi su pareti rocciose consente, infatti, di godere di spettacoli naturalistici veramente unici. L’arrampicata sportiva è praticata capillarmente sul territorio toscano, grazie alla grande diffusione di superfici scalabili e alla presenza di associazioni e scuole che forniscono lezioni per tutti i livelli e per tutte le età.

Le location in cui praticare questa disciplina sono molte, ma tra le più quotate vi sono Capo d’Uomo e Canne d’Organo, nei pressi dell’Argentario, Monte Calvo in provincia di Grosseto, le Tre Punte in provincia di Arezzo e l’Isola d’Elba. Corsi di arrampicata sono forniti, ad esempio, dalla Stone Monkey di Firenze; numerose le associazioni e le scuole che organizzano uscite con guide: ricordiamo, ad esempio, l’Associazione Nazionale Guide Arrampicata (Firenze), la Mare & Monti e la Lucca in Tuscany (Lucca).

Dove praticare sport estremi in Toscana: la mini guida completa

Dove fare immersioni subacquee in Toscana

La Toscana, però, è anche territorio marino: con i suoi numerosissimi chilometri di costa, la regione rappresenta la location ideale per gli amanti degli sport acquatici. Tra questi non potevano, naturalmente, mancare le immersioni subacquee. Il mare cristallino, infatti, consente agli appassionati della disciplina di mettersi a stretto contatto con il ricco ambiente sottomarino presente nella regione.

Tra le innumerevoli location offerte dal territorio, si segnalano in particolar modo il promontorio dell’Argentario, l’Isola d’Elba e l’Isola di di Cerboli, in provincia di Livorno. Tra le scuole che propongono corsi citiamo, titolo esemplificativo, la Sea Life, che opera su tutto il territorio della regione.

Dove praticare surf in Toscana

Rimanendo in ambito prettamente marino, segnaliamo, tra gli sport estremi in Toscana che stanno godendo di una notevole crescita di interesse, anche il surf (leggi l’articolo Surf in Toscana: le migliori spiagge dove cavalcare l’onda). Si tratta di una disciplina in cui la Toscana vanta maggiore tradizione a livello nazionale: infatti sul territorio della regione è possibile trovare centri di esperienza ormai trentennale.

Il surf è stato introdotto in Toscana nella regione della Versilia e qui, ancora oggi, è possibile trovare numerose scuole di avviamento alla disciplina quali, ad esempio, il Centro Velico Yachting Club a Forte dei Marmi e le scuole Nimbus Surfing Club e Wanda Surf Resort di Marina di Pietrasanta.

Dove praticare sport estremi in Toscana: la mini guida completa

Dove praticare hydrospeed in Toscana

Per concludere inseriamo la possibilità di praticare uno sport di recente introduzione nel nostro paese: stiamo parlando dell’hydrospeed. Questa disciplina, di origine francese, consiste nel discendere a nuoto il corso impetuoso di un torrente muniti solamente di un paio di pinne e di un bob per favorire il galleggiamento. Questa divertente e innovativa disciplina si può praticare lungo il corso del fiume Lima sull’Appennino pistoiese. Discese personalizzate ed adatte ad ogni livello sono organizzate da H2O Rafting in località Ponte a Diana nei pressi di Bagni di Lucca.

Con l’arrivo dell’estate e delle vacanze non vi resta che scegliere quale sport estremo vi piace di più…a tutto il resto ci pensa la Toscana!

Rappresenti l’Eccellenza Toscana e vuoi raccontarci la tua Storia? Clicca qui

 

Scopri come diventare “Ambasciatore di TuscanyPeople” e essere premiato.

Scopri come diventare “Ambasciatore di TuscanyPeople” ed essere premiato.

Riproduzione Riservata © Copyright TuscanyPeople

Commenti

Commenti