Tour di 7 borghi del Chianti da visitare nella zona del Chianti Classico, un itinerario toscano al sapore di viti e olivi.

7 borghi del Chianti da visitare e non perdere per nessuna ragione al mondo

Parlando strettamente di Chianti Classico, e ancor più strettamente dell’area che include per intero i comuni di Greve, Gaiole, Radda, Castellina e Castelnuovo Berardenga, i borghi del Chianti da visitare sono senz’altro quelli citati, senza però dimenticare Montefioralle, una chicca medioevale che chi decide per quest’itinerario non può tralasciare.

Il tempo di percorrenza medio da Greve in Chianti a Castelnuovo Berardenga è di circa 1 ora e mezza, per cui, anche includendo tutte le fermate per le visite e i pasti, se non si perde troppo tempo si può tranquillamente fare dalla mattina alla sera.

Statua del Gallo Nero a Greve in Chianti

Greve: la partenza del tour tra 7 borghi del Chianti

Greve è famosa per la sua piazza, sin dal medioevo mercatale di borghi, castelli e fattorie dei poggi circostanti. Dalla forma quasi triangolare, è costeggiata da ampi portici. Al centro, la statua di Giovanni da Verrazzano, scopritore della Baia di New York. Nella parte stretta, ecco la medioevale chiesa di Santa Croce dalle forme, però, neo-rinascimentali, che ospita, tra le altre, un trittico con Madonna e Santi di Bicci di Lorenzo.

Sotto i portici ci sono molti negozi di artigiani, enoteche e ristoranti, dove poter degustare gli ottimi vini locali. Da non perdere, l’Antica Macelleria Falorni che offre solo prodotti tradizionali chiantigiani.

👉 Leggi anche: Spieghiamo la differenza tra Chianti e Chianti Classico

7 borghi del Chianti da visitare durante una vacanza in Toscana: scorci, piazze, castelli e viuzze per conoscere il vero Chianti Classico

Montefioralle, un piccolo borgo medievale 

Vicinissimo a Greve, a nemmeno un chilometro, si erge il delizioso borgo di Montefioralle. Il nome originario “Monteficalle”, sembra derivi dalle piante di fico che crescevano rigogliose nei campi intorno al castello.

E proprio intorno al cassero si è sviluppato tutto il borgo medievale, costruito sulla base di una pianta ellittica che trova naturale conclusione nella cerchia di mura ancora esistente, la quale culmina con alcuni resti di torri, oggi destinate ad abitazioni private. Coi suoi vicoli di pietra, sui quali si affacciano le case, Montefioralle è un gioiello di rara bellezza tutto da scoprire.

👉Leggi anche: Greve in Chianti e Montefioralle: antichi borghi toscani

7 borghi del Chianti da visitare durante una vacanza in Toscana: scorci, piazze, castelli e viuzze per conoscere il vero Chianti Classico

Panzano in Chianti, il paese della “ciccia” e del buon vino

A pochi chilometri da Greve, ecco Panzano, il terzo dei borghi del Chianti da visitare nella zona del Chianti Classico, il cui castello costituì un importante baluardo a difesa della Repubblica di Firenze nelle guerre con Siena. Del castello rimangono evidenti tracce nel borgo antico, dominato oggi dalla Chiesa di S. Maria, risalente al 1200, ma completamente ricostruita nel 1800 in stile neoclassico.

Ottimi i ristorantini nella Panzano antica con strepitosa vista sulle colline circostanti. Da non perdersi l’Antica Macelleria Cecchini, famosa per l’ottima bistecca alla fiorentina, che viene tagliata e servita dall’eccentrico proprietario tra rime duecentesche tratte dalla Divina Commedia.

Più avanti c’è la Pieve di San Leolino, di aspetto rinascimentale, ma in realtà splendido esempio di basilica romanica a tre navate.

👉 Leggi anche: Dario Cecchini e i segreti della sua mitica bistecca alla fiorentina

7 borghi del Chianti da visitare durante una vacanza in Toscana: scorci, piazze, castelli e viuzze per conoscere il vero Chianti Classico

Castellina in Chianti, un borgo fondato dagli Etruschi

Procedendo verso Siena troviamo Castellina, di origini antichissime, come testimoniano le tombe etrusche di Montecalvario.

All’incrocio di quattro zone del Chianti, Castellina fu punto strategico e militare tra Firenze e Siena, come dimostra l’imponente Rocca che domina la piazza centrale e il suggestivo camminamento di Via delle Volte che attraversa il borgo e offre scorci su panorami mozzafiato oltre che su bei palazzi signorili appartenuti a importanti famiglie senesi e fiorentine. Interessanti anche la Chiesa di S. Salvatore e il Museo Archeologico del Chianti Senese.

👉 Leggi anche: Castellina in Chianti, un weekend tra storia e enogastronomia

7 borghi del Chianti da visitare durante una vacanza in Toscana: scorci, piazze, castelli e viuzze per conoscere il vero Chianti Classico

Radda in Chianti, uno degli emblemi della Toscana

Il quinto dei borghi del Chianti da visitare è sicuramente Radda, che conserva ancora il suo originale aspetto medievale. Le antica mura proteggono il centro della città che si sviluppa in un dedalo di viuzze concentriche. Il Palazzo del Podestà domina il borgo, insieme alla Chiesa di S. Niccolò, di origine romanica.

Il Palazzo fu usato per quattro secoli dal Capitano della Lega del Chianti, come ricordano i molteplici stemmi sulla facciata. Alla periferia del paese si trova l’antico Convento dei Francescani di S. Maria in Prato. Vicino a Radda è assolutamente da vedere anche il Castello di Volpaia, un antico borgo fortificato, testimone di tante guerre tra Firenze e Siena.

👉 Leggi anche: Radda in Chianti: tutto il fascino della Toscana

Nicola Bernini è un chiantigiano doc che da anni lavora come guida turistica fra Il Chianti, Firenze e Siena per far conoscere la sua Toscana

Gaiole in Chianti, un borgo circondato da rocche e castelli

Non lontano da Radda troviamo Gaiole in Chianti, di origini medioevali. Un tempo, per la sua posizione a metà strada tra il Chianti e il Valdarno, fu importante luogo di mercato dei vari insediamenti circostanti.

Intorno a Gaiole sono rimasti bellissimi castelli e rocche fortificate che meritano una visita, come ad esempio il Castello di Vertine, il Castello di Meleto, la Pieve di Spaltenna o il Castello di Brolio, una delle grandi attrazioni del Chianti. Molti gli agriturismi, le enoteche e le fattorie in zona che offrono i loro prodotti e la loro ospitalità.

👉 Leggi anche: Gaiole in Chianti: vacanze toscane tra dolci colline e antichi castelli

7 borghi del Chianti da visitare durante una vacanza in Toscana: scorci, piazze, castelli e viuzze per conoscere il vero Chianti Classico

Castelnuovo Berardenga, chicca toscana da visitare

Ultima tappa dei borghi del Chianti da visitare e non perdersi, almeno secondo il nostro modesto parere per nessuna ragione al mondo, è Castelnuovo Berardenga. Fondato nel 1366, Castelnuovo Berardenga si trova ai confini tra Firenze e Siena, città che la costruì. Rimase sotto il controllo senese fino al 1555, quando passò ai Medici.

In Piazza Petrilli, sono ancora visibili i resti della torre alta, trasformata, nel 1755, nella torre dell’orologio cittadina. La piazza, insieme al Vicolo dell’Arco, coi suoi caratteristici archi a mattoni rossi, è senz’altro un luogo da visitare. Appena fuori città, si trova l’incantevole località di San Gusmé. Da non perdersi nemmeno Villa Chigi Saracini, costruita nel XIX° secolo e circondata da un bellissimo giardino rinascimentale all’italiana.

 

📍PER APPROFONDIRE:

👉 Castelnuovo Berardenga: borgo toscano senza tempo

👉 Borghi delle Crete Senesi: meraviglie della Toscana

👉 Chianti: grandi vini e grande bellezza nel cuore della Toscana

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!

Teniamoci in contatto

 


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti