A Firenze, nel bellissimo complesso di Santo Stefano al Ponte, va in scena Body Worlds, la più straordinaria ed affascinante esposizione anatomica di veri corpi umani, già visitata da oltre 40 milioni di persone nel mondo.

Body Worlds

Body Worlds: il vero mondo del corpo umano

Fedele alla tradizione del Rinascimento, un’epoca in cui il corpo umano era fonte inesauribile di studio e riflessione, il medico ed anatomista Gunther von Hagens ha seguito le orme di artisti ed anatomisti rinascimentali, da Vesalio e Bandinelli fino a Leonardo da Vinci e Michelangelo.

Body Worlds presenta il vero corpo umano in tutta la sua intelligente conformazione, con le sue potenzialità ed i suoi limiti, attraverso le possibilità scientifiche e tecnologiche contemporanee, ispirandosi all’anatomia estetica del Rinascimento.

Body Worlds è la mostra di Gunther von Hagens che svela la complessità della vita. Questa edizione, curata dalla Dr.ssa Angelina Whalley, sarà a Firenze fino al 20 marzo 2016.

Body Worlds – Maratoneta e uomo arteria

Questa edizione curata dalla Dr.ssa Angelina Whalley, offre ai visitatori di Firenze affascinanti spunti di riflessione sul corpo umano, sulla salute e sulla malattia e sull’intricato mondo del sistema cardiovascolare. Nel plastinato riconosciamo noi stessi, la nostra vulnerabilità e il miracolo della nostra esistenza. Questa autoconsapevolezza del proprio corpo ispira il risveglio alla vita ed a tutte le possibilità che essa ci offre.

Body Worlds è la mostra di Gunther von Hagens che svela la complessità della vita. Questa edizione, curata dalla Dr.ssa Angelina Whalley, sarà a Firenze fino al 20 marzo 2016.

Body Worlds – il ballerino

Con una straordinaria collezione di oltre 160 autentici plastinati umani, tra cui corpi interi, organi e sezioni corporee trasparenti, la mostra Body Worlds è incentrata sul cuore e sulla cardiologia.

Il cuore è il primo organo vitale a svilupparsi nell’embrione umano: composto da quattro camere, è il muscolo del nostro corpo che lavora più duramente, nutre, regola e sostiene la vita.

Body Worlds è la mostra di Gunther von Hagens che svela la complessità della vita. Questa edizione, curata dalla Dr.ssa Angelina Whalley, sarà a Firenze fino al 20 marzo 2016.

Body Worlds – Cuore

La mostra osserva il motore della nostra vita attraverso l’occhio dell’anatomia, della cardiologia e della psicologia.

Indicato come sede delle nostre emozioni, il cuore viene considerato anche in un contesto storico, culturale ed umanistico. 

Il risultato dell’esposizione non è solo quello di avvicinare alla scienza i profani ma di indurre ciascuno di noi a guardarsi veramente, a ringraziare per il meraviglioso bagaglio con cui nasciamo, che è anche nostra responsabilità rispettare.

Body Worlds è la mostra di Gunther von Hagens che svela la complessità della vita. Questa edizione, curata dalla Dr.ssa Angelina Whalley, sarà a Firenze fino al 20 marzo 2016.

Body Worlds – Il chitarrista

Body Worlds è il risultato di un lavoro condiviso che vede la collaborazione tra donatori anatomisti e visitatori.

Body Worlds è basata su un proprio programma di donazione del corpo certificato. Dagli esordi, nel 1982, ad oggi il registro dei donatori ha superato i 15.000 nominativi.

Tutti i preparati dell’esposizione sono autentici. Appartengono a persone che hanno disposto in vita che i loro corpi, al decesso, potessero essere usati per questa esposizione.

Body Worlds è la mostra di Gunther von Hagens che svela la complessità della vita. Questa edizione, curata dalla Dr.ssa Angelina Whalley, sarà a Firenze fino al 20 marzo 2016.

Body Worlds – Il chirurgo

La plastinazione permette di conservare perfettamente i tessuti e gli organi grazie alla sostituzione dei liquidi corporei con polimeri di silicone, in grado di rendere gli elementi organici rigidi e inodori, senza però alterarne la colorazione.

Ciò che è sorprendente è l’atteggiamento del pubblico, che osserva, studia, si commuove, comprende in religioso silenzio. Aumenta anche la propensione alla donazione di organi ed un atteggiamento più generoso verso il prossimo. Virtù dell’oggettività.

Body Worlds è la mostra di Gunther von Hagens che svela la complessità della vita. Questa edizione, curata dalla Dr.ssa Angelina Whalley, sarà a Firenze fino al 20 marzo 2016.

Body Worlds – l’equilibrista

Più invecchio più la vita per me è fonte di stupore, questa miracolosa eccezione al centro di un gigantesco universo in cui la regola è l’assenza di vita, ossia la morte. In tale scenario, mi sembra quasi paradossale ricorrere proprio alla morte per poter illuminare il mistero della vita qui in esposizione.

Spero che Body Worlds sia un luogo di rivelazione e contemplazione, ma anche di riflessione filosofica, di conoscenza di se stessi e di una apertura alle interpretazioni che possa andare al di là delle proprie convinzioni.

Il mio scopo è mostrare realisticamente ai visitatori la meravigliosa complessità del corpo umano ed animale.

Il plastinato serve pertanto anche a ricordarsi della propria mortalità e quindi acquisire una maggiore consapevolezza di ciò che è il miracoloso dono della vita.

                                                                                                                                                  Gunther von Hagens

Body Worlds è la mostra di Gunther von Hagens che svela la complessità della vita. Questa edizione, curata dalla Dr.ssa Angelina Whalley, sarà a Firenze fino al 20 marzo 2016.

Body Worlds – Leonardo il moderno

La mostra è visitabile presso il complesso di Santo Stefano al Ponte, Piazza di Santo Stefano, 5 – Firenze

Santo Stefano al Ponte si trova a 50 metri da Ponte Vecchio.

Dalla stazione Santa Maria Novella: circa 10 minuti a piedi.

Bus: C1, C2, 36, 22 Mappa

Se anche voi siete in procinto di visitare Body Worlds vi invitiamo a condividerle con noi le vostre fotografie usando il nostro hashtag #tuscanypeople sui canali social InstagramFacebook e Twitter. Le foto più belle verranno ripostate su instagram.com/tuscanypeople

Photo Credits by Niccolò Berrettini

 

Commenti

Commenti