Montepulciano è tutto Nobile, non solo il vino

Per il tour di perle da utilizzare nella bacheca social non si può perdere una passeggiata a Montepulciano. Non solo si ha la possibilità di mangiare e bere in maniera eccellente, ma da qualunque vicolo di questo borgo ci si affacci, da una parte si vede la Valdichiana, dall’altra le meravigliose campagne della Val D’Orcia. Le foto che si possono scattare da queste finestre sull’arte naturale sono davvero uniche, e rendono i ricordi del viaggio vivi e indissolubili. Come unici sono la Piazza Grande – con la Cattedrale dell’Assunta, il Palazzo Comunale, il Pozzo dei Grifi e dei Leoni, il Palazzo dei Capitani del Popolo – e la Chiesa di San Biagio, capolavoro di Giuliano da San Gallo, a cui s’ispirò lo stesso Michelangelo per l’architettura della Basilica di San Pietro, a Roma.

Un tour delle enoteche storiche di Montepulciano, in cui si possono ad esempio ammirare grotte sotterranee in tufo, offre altri spunti fotografici d’eccezione.

Soggiornare a Montepulciano? I consigli di TuscanyPeople

Precise Tale Poggio Alla Sala: raffinato resort nato da una storica dimora padronale, è composto da 71 suite di lusso ristrutturate secondo toni orientaleggianti.
Le Logge del Vignola: in ambiente classico, cucina regionale con spunti innovativi e materie prime di qualità.

Per approfondire: Montepulciano: cosa vedere nel bellissimo borgo tra Arezzo e Siena

Palazzo Comunale e veduta di Piazza Grande a Montepulciano

San Gimignano, la Manhattan del Medioevo

Impossibile non trovare spunti fotografici d’eccezione a San Gimignano – il cui centro, come quello di Pienza, è interamente Patrimonio Unesco – chiamato la “Manhattan del Medioevo” per l’incredibile quantità di torri che lo impreziosivano in passato, addirittura 65. Oggi come oggi ne sono rimaste “solo” 14 (o 16, secondo le fonti storiche utilizzate), ma sono ampiamente sufficienti ad attrarre incessanti frotte di visitatori. San Gimignano è un borgo d’inverosimile bellezza, in cui in ogni piazza, in ogni via, in ogni angolo si annidano meraviglie da immortalare sul nostro Instagram per ottenere sempre più numerosi followers.

Assolutamente imperdibile il Duomo del 1148, considerato uno dei più prestigiosi della Toscana. Suggestivo anche il Palazzo Comunale, in cui è possibile visitare la sala di Dante e accedere alla Torre del Podestà – o Torre Grossa –, la più alta del paese.

Obbligatoria anche una salita a La Rocca che domina sulle valli da tutti e quattro i punti cardinali.

Soggiornare a San Gimignano? I consigli di TuscanyPeople

Villa San Paolo Resort & Spa Hotel San Gimignano: il solo resort & SPA con vista su San Gimignano.
Da Pode: nella campagna di San Gimignano, cucina tradizionale toscana come ribollita, trippa e pici fatti a mano.

Veduta aerea di San Gimignano

Una nota redazionale a questo punto è tuttavia doverosa. I borghi che vi abbiamo riportato non sono i più instagrammabili in Toscana, ma i più instagrammati. Ci sono borghi come Monteriggioni, Volterra, come tutti quelli della Val d’Orcia, con le sue meraviglie Unesco, come quelli dell’Arcipelago Toscano, della costa toscana o come quelli del Tufo, oltre a Pitigliano, da cui poter ricavare foto strepitose, di rara bellezza, per cui questo articolo è da prendere soltanto come mera statistica, non come suggerimento turistico.

Caro lettore, cara lettrice, se questo articolo ti è piaciuto potresti anche lasciarci un commento qui sotto, su FB, su IG, oppure condividerlo tramite il pulsante WhatsApp. Ma solo se ti va. Grazie di essere stato con noi.


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Marta Pintus, Vice Caporedattrice e SEO Strategist di TscanyPeople, la rivista toscana
SEO Content Strategist, Editor, Ambassador of Tuscany
[fbcomments url="https://www.tuscanypeople.com/borghi-piu-instagrammati-ditalia-i-5-toscani/" width="100%" count="on" num="3"]