Nel Parco delle Cascine, nasce la prima Casa delle Coccinelle di Firenze, piccola struttura che protegge e ospita i piccoli insetti. L’ iniziativa, nata a Londra nel Cleary Garden, si è già diffusa in molti parchi europei.

Casa delle coccinelle, un Bugs Hotel alle Cascine

Il Parco delle Cascine è il più famoso parco pubblico di Firenze. Costeggia l’Arno, snodandosi lungo la sua riva destra, partendo dal centro storico fino al punto in cui il torrente Mugnone confluisce nel fiume. All’interno di questa area non è presente soltanto una ricca varietà di piante e di animali, ma anche diverse strutture, alcune dedicate allo sport e alla cultura.

Nel Parco delle Cascine a Firenze è nata la prima Casa delle Coccinelle della Toscana

La Casa delle Coccinelle a Firenze, o come chiamata più comunemente nel nord europa, Bugs hotel è un rifugio artificiale  costruito ad hoc per le esigenze dei piccoli ospiti che deve accogliere. La piccola struttura, che vanta quattro stelle, ospiterà coccinelle, farfalle, lombrichi, e tutta la piccola biodiversità di cui i nostri parchi sono ricchi. Pensate che in Inghilterra è stato addirittura ingaggiato un team di architetti per progettare la casa delle coccinelle che ha poi vinto il concorso “Beyond the Hive Competition” di Londra.

Una casa per gli insetti

Le inquiline più attese del nuovo albergo, fatto di foglie, mattoni, rami e fieno, sono le coccinelle che hanno un gran bisogno di protezione nelle prime fasi della loro esistenza. I colori brillanti che hanno reso famoso questo piccolo animale sono in realtà uno strumento prezioso contro i potenziali predatori a causa della sua tossicità. Al tocco, inoltre, questo insetto reagisce irradiando un liquido irritante. Questo suo ulteriore sistema di difesa naturalmente è innocuo per l’uomo!

Umani e coccinelle

Per gli esseri umani, di contro, quel rosso così bello ha reso questo piccolo insetto molto amato nei secoli. La coccinella è protagonista di molte leggende dell’antichità e nella mitologia era l’animale totem della fortuna e dell’abbondanza. Nell’Europa Settentrionale la coccinella fa avverare un desiderio quando ti sfiora. Nel nostro paese una coccinella in camera da letto porta invece grande fertilità, e in generale si ritiene che porti fortuna, se vi si posa addosso, per tanti giorni quanti sono i punti neri che ha sul carapace. Anche per questo si cerca sempre la coccinella con sette punti (il massimo che questo animalino può avere sul guscio).

Ma da dove vengono queste credenze? In primis dal fatto che la coccinella è una grande predatrice di parassiti dei campi. Il suo aiuto sostanzioso all’agricoltura, dunque, ha fatto sì che questo animaletto fosse visto di buon occhio. Da qui il detto che la coccinella porta fortuna, specialmente quando ha molti punti neri.

A Firenze, nel Parco delle Cascine, è nata la prima Casa delle Coccinelle della Toscana

La casa delle coccinelle a Firenze è dunque soltanto l’ennesimo sistema di omaggiare una piccola creatura, simbolo di buon auspicio,  che da sempre affianca il suo passo a quello degli esseri umani. Il Bugs hotel fa parte delle iniziative legate al cosiddetto progetto Crei. Il progetto è finanziato dalla Provincia, e è frutto di una vincente collaborazione tra Cgm, il Comune, l’Università di Firenze e l’Istituto Apab, che si è occupato degli aspetto legati alla formazione.

Commenti

Commenti