Cibo, sesso e desiderio sono tre aspetti della nostra vita estremamente interconnessi, tanto che abbiamo individuato quegli alimenti che se da una parte tolgono la fame, dall’altra stimolano l’appetito…

Esiste davvero un collegamento diretto tra il cibo e il desiderio sessuale? Di certo esistono alcuni alimenti che presentano, per un motivo o per l’altro, sostanze che ci aiutano ad essere più disinibiti negli incontri romantici e amorosi. Il caffè, la cioccolata, lo zenzero, la cannella e la noce moscata sono considerati da molti veri e propri cibi afrodisiaci.

Fiera del Cioccolato Artigianale a Firenze dal 12 al 21 febbraio 2016: in Piazza S.M. Novella si tiene la 12° Edizione della fiera toscana più dolce che c'è

Oltre a questi, quando si parla del rapporto tra cibo e sesso si cita spesso anche il peperoncino e le ostriche. Infatti, il peperoncino, grazie alle sue proprietà, favorisce la circolazione sanguigna, mentre le ostriche sembrerebbero stimolare la produzione degli ormoni sessuali, sia maschili che femminili. Infine, sappiamo tutti che un bicchiere di vino è un ottimo compagno se si desidera essere più espansivi, ma attenzione, perché se si esagera con la quantità si potrebbe ottenere l’effetto contrario!

Per una cenetta romantica a base di cibi toscani, sappiate che esistono alimenti tipici della Toscana che rientrano tra i cibi afrodisiaci per eccellenza. Non dobbiamo dimenticare però che anche il contesto fa la sua parte: un po’ di musica romantica come sottofondo e alcune candele profumate sono capaci di rendere l’atmosfera molto intima.

I cibi afrodisiaci tipici della Toscana

1 – Lo zafferano

Ogni regione vanta i suoi e la Toscana in questo senso ha una lunga e importante tradizione, che arriva fino ai nostri giorni.
Il primo posto, è senza dubbio lo zafferano, considerato da sempre un cibo afrodisiaco alleato dei maschietti. Il pregiato zafferano puro della Toscana, prodotto dall’azienda agricola Podere il Poggio, viene realizzato secondo le tecniche dell’agricoltura biologica. Coltivato in un contesto agrario sano e lontano dall’inquinamento, la sua procedura di lavorazione è svolta in modo meticoloso e accurato, attraverso la selezione degli stimmi, che costituiscono la parte femminile del fiore, dalla quale si ricava la spezia. È importante sottolineare che nell’azienda Podere il Poggio vengono scelti solo stimmi interi che garantiscono la qualità e la purezza del prodotto.
Tra i cibi afrodisiaci della Toscana troviamo lo zafferano dell'azienda agricola Podere il Poggio

2- Il tartufo

 Al secondo posto, tra i cibi afrodisiaci toscani, troviamo il tartufo. Questo tubero ha riscosso un grande successo sin dall’epoca romana. Nel Seicento i trattati di gastronomia parlano addirittura del potere rinvigorente del tartufo. Nel corso dei secoli se ne sono sempre vantate le sue qualità afrodisiache, fino ad arrivare agli ultimi anni del Novecento in cui si è ipotizzato che, come nel mondo animale, anche per il genere umano questo alimento abbia un effetto eccitante.
La Ditta Tartufo Nacci raccoglie, per la produzione, tutte le varietà di tartufo che crescono in Toscana. Se si sta organizzando una cenetta tipica toscana a base di tartufo Nacci,  potete preparare ottimi piatti che impiegano la pasta al tartufo o il prelibato formaggio al tartufo.
Tra i cibi afrodisiaci della Toscana troviamo il tartufo, tipico delle campagne pisane

3- Il cioccolato

Al terzo posto, non possiamo poi non ricordare il cioccolato, associato da sempre al sesso e alla sessualità. Secondo la rivista Journal of sexual medicine, le persone che mangiano un cubetto di cioccolato fondente al giorno hanno un maggiore desiderio sessuale. In Toscana quando pensiamo al cioccolato fare riferimento al prelibato cioccolato artigianale.

4- Il miele

Dulcis in fundo: il miele. Non tutti sanno che anche il miele rientra tra i più importanti alimenti afrodisiaci. Infatti, il miele costituisce una ricca fonte di boro, un elemento che aumenta i livelli di estrogeni, ormoni sessuali femminili.

Numerosi studi dimostrano anche che il boro contribuisce ad innalzare il testosterone nel sangue, ormone connesso con il desiderio sessuale sia negli uomini che nelle donne. Alleato dei maschietti e delle femminucce, il miele è quindi un alimento che non può mancare nelle tavole delle coppie innamorate.

Il miele prodotto dalla “Mieleria Toscana” è conosciuto in tutta Italia per la sua alta qualità e viene ottenuto con tecniche che garantiscono un grande rispetto per il ruolo dell’apicoltura nell’ambiente. Inoltre, la “Mieleria Toscana” offre numerosissime varietà di miele, che vanno dal classico millefiori, al miele di sulla, al castagno, all’acacia.

Il miele è un tipico cibo afrodisiaco della Toscana

5- Il tiramisù

Si tratta di prodotti toscani al 100% che vantano grandi virtù afrodisiache. Ma non basta.

Anche il dolce degli innamorati per eccellenza, il tiramisù, sembra avere origini toscane, in particolare a Siena, verso la fine del XVII secolo. L’occasione che vide nascere il famoso dolce sembrerebbe una visita del Granduca di Toscana, Cosimo III de’ Medici, a Siena. Durante questa visita il duca apprezzò la nuova specialità che, in suo onore, fu battezzata “zuppa del duca”. Cosimo III de’ Medici portò la ricetta con sé a Firenze e, da qui, il segreto del tiramisù varcò i confini del granducato per approdare in altre parti d’Italia. A Venezia, il tiramisù diventò il dolce preferito dei cortigiani, poiché gli attribuivano proprietà afrodisiache. Da questo momento si diffuse l’abitudine a consumarne in abbondanza prima degli incontri amorosi. Così la zuppa del duca cambiò il suo nome in “tiramisù”.

Dunque se state organizzando una cenetta romantica a base di cibi afrodiaci tipici della Toscana, sappiate che il tiramisù non può proprio mancare!

Commenti

Commenti