Che siano coccoli, ficattole o donzelle  in Toscana, a tavola, si casca sempre in piedi! I deliziosi bocconcini di pasta fritta accompagnano spuntini e antipasti come da vecchia tradizione

La magia del pane, dei coccoli e della pasta fritta

Mescolate la farina con il sale e aggiungete il lievito sciolto in acqua tiepida, una magia millenaria che si perde nella notte dei tempi in ogni angolo del mondo, che custodisce i suoi profumi e le sue tradizioni mantenute intatte e tramandate fino ai giorni nostri.

Coccoli,ficattole, donzelle (o zonzelle) sono tipici della tradizione toscana,fatti di pasta di pane fritta accompagnata da salumi e formaggi

Questa è la magia del pane in ogni sua fragranza, questo è il fascino della pasta in ogni sua forma, questo è l’incanto della pizza in ogni suo sapore e questa è anche la semplicità dei coccoli, delle ficattole e delle donzelle, frammenti di pasta di pane fritte in olio bollente, deliziosamente croccanti fuori e piacevolmente soffici dentro, un gusto accattivante che innamora il palato al solo profumo (Scopri anche la I 617 nomi della Schiacciata toscana)

Coccoli, ficattole e donzelle

Tipici di alcune aree della Toscana, Made in Tuscany al 100%, e con piccole variazioni da zona a zona, questi deliziosi bocconcini accompagnano gli affettati negli antipasti e nelle merende.

Le ricette sono molto simili tra loro e si differenziano per alcuni particolari. In generale è necessaria la farina bianca tipo 00, lievito di birra, sale, acqua e la pazienza delle braccia delle donne di casa. L’impasto è più morbido rispetto a quello del pane, va coperto in un contenitore con un canovaccio pulito al riparo da correnti d’aria fredda.
Coccoli,ficattole, donzelle (o zonzelle) sono tipici della tradizione toscana,fatti di pasta di pane fritta accompagnata da salumi e formaggi

Dopo circa 2 ore l’impasto raddoppia il suo volume e la pasta è pronta per essere fritta, in pochi minuti, in abbondante olio bollente o nello strutto.

L’operazione è molto delicata ed i buoni risultati dipendono proprio dal giusto procedimento di frittura. Per accertarsi che la temperatura dell’olio sia sufficientemente alta, un piccolo segreto di cucina può esserci di aiuto: inserire uno stuzzicadenti nell’olio e verificare se attorno ad esso si formano alcune bollicine. In questo caso l’olio è pronto. Un’altra accortezza necessaria è friggere poco impasto per volta, per non abbassare eccessivamente la temperatura dell’olio.

I coccoli

Tipici della più antica e genuina tradizione fiorentina e delle  aree limitrofe, i coccoli sono stati tra i più noti cibi da strada della città, venduti nei caratteristici cartocci di carta gialla. Venivano offerti ancora caldi nella mezza mattinata o nel pomeriggio ai fiorentini e ai visitatori della città che ne facevano gustosi spuntini da assaporare strada facendo.

I coccoli, pasta di pane fritta, sono tipici della tradizione fiorentina

Oggi questa usanza è quasi scomparsa, ma queste tipiche prelibatezze si possono trovare ancora in alcuni ristoranti e nelle osterie fiorentine.
I coccoli si presentano come piccole palline dorate e si gustano con il prosciutto crudo tagliato a fettine sottili, il salame toscano, i formaggi come il pecorino o lo stracchino. Solitamente si accompagnano con un vino rosso leggero.

In occasione delle feste tradizionali i coccoli vengono cucinati anche in casa e sono molto apprezzati da grandi e piccini.

Le ficattole

Nella parte più a nord della Toscana questa pasta di pane fritta prende il nome di ficattola. Il nome deriva dal fatto che originariamente l’impasto era arricchito da fichi o altri ingredienti, ma oggi la ficattola è semplice pasta di pane fritta e salata. L’impasto, tirato al matterello fino ad uno spessore di circa 1,5 cm, viene tagliato a forma di rombo e fritto.

Le ficattole, pasta di pane fritta, sono tipiche del nord della Toscana

Le ficattole possono essere dolci, cosparse di zucchero, oppure salate, ma comunque servite sempre calde.

Più diffuse sono quelle salate e accompagnano i salumi tipici della Toscana come il salame, la finocchiona, la mortadella di prato, il prosciutto crudo toscano o quello cotto, possono accompagnare anche formaggi a pasta molle come lo stracchino, acciughe salate e sott’oli diversi.
Meno diffuse sono quelle zuccherate, servite come ottimi dolci.

Le donzelle

Altro nome con il quale sono note queste favolose frittelle sulla costa della Toscana è la donzella o zonzella.

L’impasto è molto simile a quello dei coccoli e delle ficattole, dallo stesso gusto delizioso, cambiano solo le forme.Le donzelle si trovano in bastoncini lunghi anche 30 cm, a forma triangolare o a palline. Vanno fritte in grandi pentoloni di olio bollente ed in tal modo si garantisce una doratura uniforme ed un buon rigonfiamento.

Le donzelle, pasta di pane fritta, sono tipiche della costa toscana

Vanno, poi, fatte asciugare su una carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e successivamente possono essere cosparse di sale o di zucchero a seconda dei gusti. Si accompagnano a tutti i salumi tipici toscani.

Le donzelle sono un ottimo antipasto e si trovano anche ripiene di formaggio. L’accoppiamento con un vino rosso locale fanno delle donzelle fritte un piatto veramente gustoso.

Che si chiamino coccoli, ficattole o donzelle, dolci o salate, in terra di Toscana sono un cibo unico made in tuscany che conserva un’irresistibile semplicità, tipica della più antica tradizione e ogni volta, fatte in casa, fanno di un giorno qualsiasi una festa indelebile per grandi e piccini.

Buona la pasta fritta! Hai una tua ricetta personalizzata? Scrivici e presto ne scriveremo.

Cuoco o addirittura Chef ?

Clicca qui

 

Dal Febbraio 2014 in migliaia hanno cliccato qui sopra e centinaia hanno raccontato la loro storia. Vuoi conoscerne alcuni? (link)


Scopri come diventare “Ambasciatore di TuscanyPeople” ed essere premiato.

Riproduzione Riservata © Copyright TuscanyPeople

Commenti

Commenti