Hillary Clinton qualche tempo fa ha detto che secondo lei i due luoghi al mondo in cui si vive meglio sono la Toscana e la Provenza. E Hillary Clinton un po’ di mondo l’ha visto. Ma è davvero così? Voglio dire: lasciando stare la Provenza che non ci compete – sebbene per molti versi sia assimilabile alla nostra terra -, la Toscana è sul serio quel paradiso che viene dipinto sulle cartoline, oppure non è proprio tutto oro quel che luccica? In questo articolo proveremo a dare risposta alla fatidica domanda: come si vive in Toscana?

Come si vive in Toscana: tra sogno e realtà

Nel redigere un articolo che desse risposta alla domanda Come si vive in Toscana, mi sono subito posto un problema di coscienza: far risaltare soltanto gli aspetti positivi della regione, come si trattasse di un banale spot pubblicitario, o affrontare l’argomento con sguardo sufficientemente critico in modo da fornire al lettore reali elementi su cui riflettere?

Una ricerca condotta alla fine del 2018 ci dice che Siena è la quarta città più vivibile d'Italia. Ma, in generale, come si vive in Toscana?

Inutile dire che ho optato per la seconda linea, quella dell’onestà intellettuale, che non solo connota la nostra rivista, ma che serve anche al meglio la causa della Toscana stessa. Chi potrebbe mai presumere, infatti, che la perfezione, qualità divina non appartenente a questo mondo, per l’appunto abitasse proprio qui? Credereste mai a qualcuno che vi dicesse: mia moglie è priva di difetti, la donna ideale, come Mary Poppins? No, molto meglio raccontare le cose come stanno, mettere tutto sulla bilancia, considerare i pro e i contro, e capire se davvero l’affermazione della Clinton ha un fondamento di verità.

Due  prospettive distinte

Chiariamo subito un punto: un conto è la prospettiva turistica, un’altra quella dell’abitante. Conoscete la storiella del tipo che arriva in paradiso, ci vive per un po’, s’annoia, va a visitare l’inferno, si diverte da morire e decide di andarci ad abitare? È proprio sicuro? gli chiede l’angelo accompagnatore. Sì sì, sicurissimo. Ma dopo una settimana all’inferno è già pentito: mamma santissima come si sta male. Un conto è da turista, un altro è da residente, gli risponde il demone di turno.

Una ricerca condotta alla fine del 2018 ci dice che Siena è la quarta città più vivibile d'Italia. Ma, in generale, come si vive in Toscana?

Be’, per un turista la Toscana è davvero una meraviglia, una delle regioni più affascinanti, non solo del paese, ma dell’intero globo terracqueo. E da questo punto di vista Hillary Clinton ha senz’altro ragione. Se l’Italia detiene il 40% del patrimonio artistico mondiale – percentuale mostruosa se pensate a quant’è piccolo il nostro paese in confronto alla superficie del pianeta – buona parte si trova proprio qui da noi.

Bellezze di Toscana

Soltanto Firenze, Siena, Pisa, Lucca, sono talmente belle e contengono una tale infinità di tesori che non basterebbe un’intera enciclopedia per raccontarle adeguatamente. Senza dimenticare Grosseto, Arezzo, oltre alla sostanziosa quantità di paesi e borghi antichi – da San Gimignano a Volterra, da Montalcino a Monteriggioni, da Montepulciano a Pienza, solo per citarne alcuni – di cui TuscanyPeople ha diffusamente scritto in decine e decine di articoli.

Una ricerca condotta alla fine del 2018 ci dice che Siena è la quarta città più vivibile d'Italia. Ma, in generale, come si vive in Toscana?

Chi non conosce le colline toscane? Il Chianti, la Val d’Orcia, la Valdelsa, la val di Merse, le terre di Siena? Quei paesaggi così cangianti tra primavera, estate, autunno, quei verdi, quegli ocra, quei marroni, quei rossi che si stagliano netti sull’azzurro del cielo oppure sfumano incerti nell’accavallarsi delle nuvole. Chi non sa delle ville, dei castelli, delle coloniche, delle chiese, dei monasteri, delle abbazie, capolavori di campagna che fanno da sognante contrappunto a quelli di città? Chi non ha mai visto, anche solo in immagine, le nostre vigne, i nostri uliveti, o i filari di cipressi in fitta schiera, in circolo, o magari invece isolati come un’unica nota sospesa in uno spartito d’eternità.

Chi non conosce la Maremma, l’Alta e la Bassa, i suoi paesaggi sereni incastonati tra i blu del cielo e del mare, i suoi campi di grano e di girasoli, i suoi cavalli, le sue mandrie, i suoi butteri, simboli di una incontaminata vita selvaggia capace di rigenerare in poco tempo anima e corpo?

Una ricerca condotta alla fine del 2018 ci dice che Siena è la quarta città più vivibile d'Italia. Ma, in generale, come si vive in Toscana?

E vogliamo parlare della vivace, colorata, vita della Versilia? Dei boschi dell’Appennino? Delle foreste dell’Amiata? Dei parchi della Garfagnana? Vogliamo parlare dei nostri grandi vini? del nostro eccellente Olio EVO? dei nostri strepitosi prodotti agroalimentari? del nostro artigianato di gran qualità? dei nostri alberghi? dei nostri ristoranti, alcuni tra i più importanti al mondo?

Vivere in Toscana

Insomma, la Toscana dal punto di vista di ciò che offre all’occhio, all’emozione, al sentimento, in una parola, all’animo sensibile ma anche a quello estetico e gaudente, è davvero ineguagliabile, se invece la consideriamo da prospettive meno elevate, più pratiche, (come si vive in Toscana?) forse anche più grigie ma sempre rilevanti, allora rientra maggiormente nella media.

Una ricerca condotta alla fine del 2018 ci dice che Siena è la quarta città più vivibile d'Italia. Ma, in generale, come si vive in Toscana?

Non scade, questo no, ma diciamo che spicca meno. A fronte di un buon numero di aree verdi, d’una ricca offerta nel trasporto pubblico, d’un sobrio consumo d’acqua e di una qualità dell’aria in media piuttosto buona, produciamo invece troppi rifiuti, la rete idrica fa acqua da tutte le parti, mi si passi il calembour, si consuma troppa corrente e non si sa rinunciare all’automobile. In Toscana, quindi, non si vive affatto male, si vive abbastanza bene, ma si potrebbe vivere anche meglio.

La classifica delle città toscane

E per quanto riguarda Come si vive in Toscana, ma in riferimento alle città? Dall’indagine di ItaliaOggi-Università la Sapienza di Roma, che a fine 2018 ha analizzato modelli virtuosi, criticità e cambiamenti in atto nelle province e nelle principali aree del Paese – approccio basato su elementi scientifici, articolato in 9 dimensioni con 84 indicatori che porta a una somma ponderata indice d’una qualità della vita non legata solo a indicatori economici -, è  stata ancora una volta evidenziata l’alta qualità della vita a Siena.

Una ricerca condotta alla fine del 2018 ci dice che Siena è la quarta città più vivibile d'Italia. Ma, in generale, come si vive in Toscana?

La città del palio non è più la migliore d’Italia, come spesso accaduto in passato, ma rimane la prima in Toscana, e passa a essere la quarta in Italia, registrando un miglioramento dall’undicesimo posto del 2017. Il podio, invece, rimane invariato con Bolzano al primo posto, Trento al secondo, Belluno al terzo. Siena è pertanto anche la prima città del Centro Italia. Brava Siena, chapeau.

Firenze 1a città metropolitana d’Italia per qualità della vita

Al ventesimo posto assoluto c’è Arezzo che scala posizioni, 33esima l’anno passato. Livorno, Pisa e Grosseto sono rispettivamente 31esima, 32esima e 33esima: le prime due in rialzo, mentre l’ultima, in calo di undici posizioni. Firenze risale di quattro posizioni passando dal 37esimo al 33esimo posto, diventando così la prima città metropolitana d’Italia per la qualità della vita (vedi rettifica di Italia Oggi).

Pistoia sale alla 38esima posizione. Prato è 59esima. Massa-Carrara abbandona la maglia nera e la cede a Lucca, 61esima invece di 66esima.

Siena e Arezzo le migliori di Toscana

Il risultato finale mostra come le province di Siena e Arezzo vantino una buona qualità di vita. Livorno, Pisa, Grosseto, Pistoia, Firenze, accettabile. Lucca e Massa-Carrara, scarsa. Nessuna, per fortuna, denuncia qualità insufficiente. Tutto sommato non ci possiamo lamentare.

Una ricerca condotta alla fine del 2018 ci dice che Siena è la quarta città più vivibile d'Italia. Ma, in generale, come si vive in Toscana?

Come si vive in Toscana?

E allora? Per rispondere alla domanda Come si vive in Toscana? ha ragione o no Hillary Clinton quando dice che secondo lei i due luoghi al mondo in cui si vive meglio sono la Toscana e la Provenza? Be’ difficile stabilirlo con precisione, ma senza dubbio mettendo sulla bilancia i pro e i contro potremmo dire che i primi superano di gran lunga i secondi, e che quindi se la Toscana non è uno dei due luoghi più vivibili del mondo è probabilmente un luogo dove si vive comunque molto bene, ma soprattutto a misura d’uomo.

Una ricerca condotta alla fine del 2018 ci dice che Siena è la quarta città più vivibile d'Italia. Ma, in generale, come si vive in Toscana?

Tuttavia, a chi non fosse del tutto convinto della nostra ultima affermazione, do appuntamento al prossimo articolo: perché vivere in Toscana.

Rappresenti un Eccellenza Toscana e vuoi raccontarci la tua Storia? Clicca qui

 

Scopri come diventare “Ambasciatore di TuscanyPeople” ed essere premiato.

Scopri come diventare “Ambasciatore di TuscanyPeople” ed essere premiato.

Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Commenti

Commenti