Breve guida alle migliori località di montagna dove praticare lo sci di fondo in Toscana: una selezione dedicata agli amanti dell’affascinante sci nordico.

Dove praticare lo sci di fondo in Toscana? 5 luoghi da non perdere

Di cosa parleremo in questo articolo:

  • Sci di fondo in Toscana sul Monte Amiata
  • Sci nordico sulla Montagna Pistoiese
  • Sci di fondo sul Pratomagno e nelle Foreste Casentinesi
  • Dove fare sci nordico in Garfagnana
  • Praticare sci di fondo in Lunigiana

Chi ha detto che lo sci di fondo non è sciare? Il fondo non avrà l’ebbrezza della velocità, della rapida discesa tecnica, elegante, oppure spericolata, divertente, ma possiede virtù altrettanto belle, anche se opposte alle prime. Il fondo è senz’altro più lento, più faticoso; lo sci di fondo è mantenersi in forma solcando la neve e i boschi dal basso, dall’interno; è soprattutto conoscenza e rispetto della natura, è amore per l’ambiente.

Il fondo, se vogliamo definirlo in breve, è molto meno egoistico e molto più altruistico dello sci. Permette di vivere la montagna da un’angolazione differente, non così spettacolare, ma più poetica, più in armonia con la sua essenza, i suoi ritmi, i suoi profondi silenzi.

Detto questo, dove si può praticare lo sci di fondo in Toscana? Be’, in molti luoghi diversi, tutti più o meno interessanti. Noi ne abbiamo selezionati alcuni per voi, divisi in 5 macroaree.

Vetta innevata del massiccio del Pratomagno con la famosa croce di ferro in una giornata di sole

1. Sci di fondo in Toscana sul Monte Amiata

A tutti coloro che amano lo sci nordico, la Scuola di Sci Monte Amiata ARXHE’ 515 offre maestri qualificati e possibilità di noleggio attrezzatura.

I maestri vi permetteranno di scoprire luoghi meravigliosi nella stupenda cornice della faggeta del Monte Amiata. Nei 12 chilometri delle 4 piste per lo sci di fondo, l’anello Marsiliana-Macinaie si snoda lungo la bellissima faggeta del pian della Marsiliana, in località Cantore.

Adatto per i primi chilometri anche a sciatori non particolarmente esperti, si sviluppa seguendo il percorso di più alta qualità tecnica che porta alle Macinaie.

Le piste per lo sci di fondo sul Monte Amiata in particolare sono:

1. Anello Marsiliana (Facile), dislivello di 40 mt, lunghezza 2500 mt
2. Anello Macinaie (Media), dislivello di 80 mt, lunghezza 3000 mt
3. Primo Rifugio (Media), dislivello di 100 mt, lunghezza 5000 mt
4. Stadio Comunale Abbadia (Facile), dislivello di 0 mt, lunghezza 500 mt

Lo SKIPASS Stagionale per il fondo costa 30,00 € ed è valido sia in montagna che allo Stadio Comunale di Abbadia San Salvatore.

Vista del Monte Amiata in inverno con la cima ricoperta di neve

2. Sci nordico sulla Montagna Pistoiese

Anche nel cuore della Montagna Pistoiese si trovano alcune delle migliori piste per praticare sci di fondo in Toscana. Vi elenchiamo qui sotto le principali località.

Abetone

A breve distanza dal centro cittadino dell’Abetone si trova un anello per lo sci di fondo che si sviluppa all’interno del bosco, lungo il sentiero del Majori. Il percorso è lungo circa 8 km e permette una completa immersione nella natura. A metà strada si trova una fontana con acqua potabile.

Val di Luce

In Val di Luce è presente un tracciato tutto in salita, ma di facile percorrenza, che richiede un impegno di circa 2 ore.

Maresca

La tradizione dello sci di fondo a Maresca ha più di 60 anni. Nei boschi attorno al paese si sviluppa un bellissimo percorso particolarmente adatto allo sci, d’inverno, così come alla mountain bike nella stagione più calda. Il tracciato inizia dalla Casetta dei Pulledrari e si sviluppa nella Foresta del Teso.

Doganaccia

Due anelli di fondo si sviluppano per 2,3 km intorno al Lago di San Gualberto e, in quota, per 3,2 km al Passo della Croce Arcana. Attualmente sono entrambi utilizzati per bellissime ciaspolate a contatto con la natura.

Passo di Annibale sull'Appennino Pistoiese, in Toscana, vicino alla località sciistica dell'Abetone

3. Sci di fondo sul Pratomagno e nelle Foreste Casentinesi

Pratomagno

Il Pratomagno è un lungo massiccio montuoso a cavallo tra le province di Firenze e Arezzo, con alcuni rilievi di altezza superiore ai 1500 metri.

Un tragitto molto suggestivo per lo sci di fondo in Toscana prevede di raggiungere la vetta dell’Uomo di Sasso partendo dal Bar Giuntini, al Monte Secchieta.

Il percorso passa dal valico di Croce al Cerdeto, raggiunge il Varco di Reggello, sul crinale principale del Pratomagno, e giunge a Poggio Tre Confini. Risalendo l’ampio crinale, si dirige poi verso il Poggio Uomo di Sasso, la vetta più alta della zona.

Toccata la vetta, arriva al Varco di Gastra e, in seguito, approda al bivio per Bagni di Cetica, per ritornare quindi sotto al Varco di Reggello da dove, tramite la via dell’andata, si raggiunge di nuovo il punto di partenza.

Foreste Casentinesi

Ci sono due bei percorsi, di diversa difficoltà, nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, con partenza dall’Eremo di Camaldoli.

Il primo, facile per chi è abituato al fuori pista con gli sci da fondo, percorre tutta la stradella tra l’Eremo di Camaldoli e il Capanno di Badia Prataglia passando per Prato alla Penna e il Rifugio Fangacci.

Il secondo, più impegnativo specie dopo grandi nevicate, dall’Eremo di Camaldoli raggiunge Poggio Scali, massima elevazione della zona, e prevede anche una lunga ma affascinante traversata del crinale.

Ciaspolata in Toscana nelle Foreste Sacre del Casentino, sul Monte Falterona, in Toscana

4. Dove praticare sci nordico in Garfagnana

Al Casone di Profecchia l’offerta non si limita solo allo sci alpino. Esistono infatti itinerari per lo sci nordico che attraversano l’area boschiva, così da ammirare le meraviglie della natura e i suoni e gli odori caratteristici di queste montagne toscane.

Al Passo delle Radici, a 1529 mt slm., sul confine tra Toscana ed Emilia Romagna, si snodano vari percorsi per lo sci di fondo. Di recente è stata realizzata una nuova pista da fondo costituita da un anello di 5 km e da altri sotto-anelli (tutti omologati F.I.S.I.), da 4; 3; 2,5; 1,5 km, collegata sia con la stazione di Casone di Profecchia sia col comprensorio “Bosco reale” di Piandelagotti, nel Comune di Frassinoro, che vanta oltre 40 km di piste da fondo.

Sentieri per il trekking in Garfagnana ricoperti di neve vicino ad Arni

5. Praticare sci di fondo in Lunigiana

Non sapevate che anche in Lunigiana si può sciare e fare fondo? Allora vi presentiamo Zum Zeri, al Passo Due Santi.

 Zum Zeri – Passo Due Santi

Piccola stazione sciistica della Lunigiana, al confine tra Toscana, Liguria ed Emilia Romagna, il comprensorio di Zum Zeri si estende fino a quota 1.600 metri ed è anche dotato di cannoni per l’innevamento artificiale.

Per gli amanti dello sci di fondo c’è a disposizione un anello di ben 12 km.

Pista di neve a Zum Zeri, piccola località sciistica in Toscana nel territorio della Lunigiana

Bene, caro amico TP-iano, cara amica TP-iana ci auguriamo con questo articolo di aver soddisfatto la tua sete di sci di fondo in Toscana. A questo punto, quando ci sarà la neve, starà a te provare le varie piste suggerite e raccontarci la tua esperienza personale. Scrivi pure qui sotto, su Facebook, su Instagram, l’importante è la tua narrazione, in qualsiasi modo avvenga.

📍 PER APPROFONDIRE:

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti