Oggi scopriamo la ricetta dei Financiers all’uva nera, che unisce la tradizione francese dei dolci con i tipici sapori toscani, un’alternativa sofisticata alla celebre Schiacciata con l’uva.

Financiers all’uva nera

Bocconcini dorati e soffici, i Financiers sono dei tipici dolcetti francesi. Noi ve li proponiamo in una versione “toscanizzata” che vede protagonista l’uva nera da vino, la stessa che si utilizza per la preparazione della toscanissima Schiacciata con l’Uva; nell’impasto, inoltre, genuine uova bio e profumati limoni bio di cui si utilizza la scorza.

I Financiers all'uva nera sono la variante toscana dei classici dolci francesi, un'alternativa sofisticata alla classica Schiacciata con l'uva

La tradizione dei Financiers

I Financiers sono dei piccoli cakes francesi di forma rettangolare a base di farina di mandorle. Secondo la leggenda sono nati intorno al 1890 per opera del pasticcere Lasne, che ideò dei dolcetti capaci di soddisfare il gusto sofisticato dei finanzieri che lavoravano presso la Borsa a fianco della sua pasticceria. La possibilità di mangiare questi dolcetti con le mani, velocemente, senza sporcarsi, per poter tornare subito al lavoro, stuzzicò i raffinati palati degli uomini d’affari: fu così che questi deliziosi bocconcini vennero chiamati proprio “financiers” ed acquisirono la forma ed il colore dei lingotti d’oro.

I Financiers sono dolcetti ricchi tanto quanto le persone dalle quali essi traggono il nome: gli ingredienti che li costituiscono sono infatti farina di mandorle, albumi d’uovo (per rendere la preparazione più soffice), scorza di limone – che dona un profumo inebriante – e burro, in generosa quantità; in particolare, si tratta di beurre noisette, ossia burro fuso e lasciato leggermente soffriggere quel tanto che basta a farlo leggermente imbrunire, acquisendo il caratteristico colore delle nocciole e sprigionando un profumo che ricorda proprio questi frutti.

I Financiers all'uva nera sono la variante toscana dei classici dolci francesi, un'alternativa sofisticata alla classica Schiacciata con l'uva

Financiers all’uva nera

In Francia, la versione più classica dei Financiers prevede la presenza di lamponi, che vengono “affondati” sulla superficie dei lingotti e che, in cottura, colorano di rosso l’interno dei dolcetti. La nostra proposta settembrina, invece, celebra l’uva, frutto prezioso che colora le nostre splendide colline toscane: il risultato è visivamente simile alla classica Schiacciata con l’uva di stampo pratese e fiorentino, con l’impasto irrorato dai succosi acini d’uva che ne colorano l’interno con il delizioso succo, in un connubio di sfumature che virano dal rosaceo al blu intenso, al viola.

L’uva utilizzata in questa preparazione, proprio per ricordare la celebre Schiacciata con l’Uva, è rigorosamente quella da vino, anche nota come “uva da vino”, dai chicchi piccoli e molto molto dolci, che impregnano l’impasto con il loro intenso profumo di mosto. La varietà migliore è la canaiola, tipica del Chianti, caratterizzata da un alto contenuto di acqua e dalla presenza di molti semi, forse un po’ fastidiosi sotto i denti ma ricchissimi di sostanze anti-age.

I Financiers all'uva nera sono la variante toscana dei classici dolci francesi, un'alternativa sofisticata alla classica Schiacciata con l'uva

Ingredienti per i Financiers all’Uva Nera (per 10 financiers rettangolari, 3 x 8 cm, altezza circa 2 cm)

  • 125 g di burro
  • 100 g di farina di mandorle
  • 60 g di farina 00
  • 125 g di zucchero (o 100 g di fruttosio)
  • 1/2 limone (scorza) bio dell’Azienda Palmi di Firenze
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 3 albumi d’uova bio dell’Azienda Palmi di Firenze
  • 100 g di uva nera Bio da vino, consigliamo l’uva canaiola.

I Financiers all'uva nera sono la variante toscana dei classici dolci francesi, un'alternativa sofisticata alla classica Schiacciata con l'uva

Sciogliete il burro in un pentolino facendo sì che questo acquisti un colore brunastro (“nocciola”, appunto), quindi fate intiepidire. In una ciotola setacciate le due farine con lo zucchero (o fruttosio), la scorza di limone grattugiata e la vaniglia in polvere.

A parte, sbattete a mano gli albumi fino ad ottenere una spuma morbida e versate quest’ultima nella ciotola degli ingredienti secchi; unite il burro nocciola e mescolate bene.

Versate il composto a cucchiaiate negli stampini da financiers fino ad 1 cm di distanza dal bordo; “affondate” per metà tre chicchi d’uva in ogni financier, quindi cuocete nel forno già caldo per circa 15 minuti a 200° C. I financiers devono dorarsi in superficie, ma restare morbidi all’interno.

Serviteli tiepidi o freddi; se vi avanzano, conservateli in scatole con chiusura ermetica per non più di tre giorni.

I Financiers all’Uva Nera sono ottimi per la prima colazione ma perfetti da servire anche come dessert: dolcetti ricchi e raffinati con ingredienti a chilometri zero e 100% made in Tuscany!

I Financiers all'uva nera sono la variante toscana dei classici dolci francesi, un'alternativa sofisticata alla classica Schiacciata con l'uva

Se vi  abbiamo fatto venire la voglia di realizzare la nostra nuova ricetta gourmet “Financiers all’uva nera” vi invitiamo a condividerla con noi, usando i nostri hashtag #TuscanyPeople e #LeRicettediTuscanyPeople, sui nostri canali social Instagram e Facebook.

Le ricette della settimana più buone e le foto più belle verranno ripostate sul nostro canale Instagram, con oltre 32.000 seguaci www.instagram.com/tuscanypeople

 

Riproduzione Riservata © Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Sara Sguerri
Food Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti