Florence Cocktail Week 2020: il nostro viaggio nella settimana fiorentina della mixology.

 

Florence Cocktail Week: la sopraffina arte della mixology 

Ecosì anche noi di TuscanyPeople ci siamo dati da fare nella settimana della mixology a Firenze (21-27 settembre), la mitica Florence Cocktail Week 2020, la kermesse itinerante dedicata al bere miscelato organizzata da Paola Mencarelli col patrocinio del Comune. 40 cocktail bar partecipanti, un’ampia scelta che non possiamo ovviamente testare per intero, ma che ci dona quell’ebbrezza da abbondanza che non stona mai.

Barman del 19-26 prepara un cocktail per la Florence Cocktail Week

Florence Cocktail Week: prima tappa Divina Terrazza

Sabato 26 è una serata perfetta: fresco, cielo chiaro, poco vento. Iniziamo il nostro giro sulla Divina terrazza del Grand Hotel Cavour, in via del Proconsolo. Qui il Bargello sembra di toccarlo, il Duomo e Palazzo Vecchio sono a portata di mano, da rimanere a bocca aperta.

Per noi c’è l’Eco Cocktail / Green Cavour che arriva dentro un simpaticissimo bicchiere verde sagomato col volto di una minacciosa maschera africana: 3 cl Appleton Estate Jamaican Rum; 5 cl Nardini Mandorla; 2,5 cl Succo di Lime; 2 cl Sciroppo di Cannella; 4 cl di Frutta Spremuta di Arancia Bio. Il mix di mandorla, cannella, lime e arancia funziona alla grande, senz’altro uno dei beverage più riusciti della serata.

Cocktail alla Terrazza Continentale per la Florence Cocktail Week 2020

Westin Excelsior

Il nostro tour (moderatamente) alcolico prosegue verso il il St. Regis Firenze, Winter Garden by Caino . Niente da fare. Non sono aperti, serata sbagliata. Ahi. Ci dirottano di fronte, allo Westin Excelsior, della stessa identica gigantesca catena internazionale (Starwoods Hotels). Diciamo che ci va comunque alla grande. Ma anche qui non è la serata della FCW. Double ahi. Ciononostante, in via del tutto eccezionale, ci riserveranno un trattamento di favore lasciandoci degustare i cocktail che hanno preparato appositamente per la Florence Cocktail Week 2020, non solo uno, addirittura una degustazione di tutti e 4. Dal doppio ahi al doppio wow.

La terrazza dell’Excelsior, al sesto piano, è una di quelle celebri nel mondo: l’Arno sotto e la vista che spazia sulle colline di fronte fino a Fiesole. E nel mezzo Firenze.
Sopra un vassoio d’argento arrivano i 4 cocktail in 4 bicchierini da assaggio. L’artista bartender è Christian Pampo del St.Regis. Qui, a differenza che nelle degustazioni di vini, si parte forte e si va a decrescere d’intensità, ma non di piacevolezza, lo premettiamo subito.

I 4 cocktail della Florence Cocktail Week

Il primo, dal colore rossastro, è il Signature Cocktail: Hangover Negroni: 5cl Mulfy Gin; 1,5 cl Martini Fiero; 1,5 cl Ruffino Amaro Antica Ricetta; 1,5 cl Essentiae Lunae Liquore al caffè; 1,5 cl Ancho Reyes Liqueur; 1,5 cl Nardini Acqua di Cedro e 02 cl Sciroppo al Caramello Salato.

Il secondo: Riesco a Bere Italiano (lo schema si ripete per ogni bar), dal colore più scuro, stile Amaro Averna, è a base di gin e vermouth del Mugello.

Il terzo: Eco Coktail / Marco Polo, chiarissimo come una vodka, mixa rum, liquore al caffè, e bio cacao bitter. Probabilmente il mio preferito, so far.

L’ultimo: New Era (Twist on: Paper Plane) / Paper Butterfly, assembla gin, Santoni Amaro e Tuscan Vermouth.
Insieme giungono ottimi stuzzichini: schiacciatina con mortadella, una fettina di prosciutto con coccolo, e una bruschettina col pomodoro. Trattati a 5 stelle. Chapeau.

Paola Mecarelli, fondatrice della Florence Cocktail Week, di fronte a Ponte Vecchio

Caffè dell’Oro

Ci spostiamo al Caffè dell’Oro, sul Lungarno degli Acciaiuoli, quasi davanti al Ponte Vecchio. Il bartender Giovanni ci propone una lista. La nostra scelta ricade sul Signature Cocktail /Tipo uno spritz, di un accattivante colore arancione – 3 cl Don Julio Tequila Blanco; 3 cl di Aperol; 3 cl di Liquore allo zenzero; Top Scortese Bitter Citrusy Bio –, e quindi su Eco Cocktail / Moji Tea – 3 cl Succo di Lime; 1,5 cl Sciroppo di Zucchero; Foglie di menta; Top di ama, tè The al Limone -, entrambi piacevoli ma con una particolare nota d’encomio per il secondo, fresco e godibilissimo.

Un attimo, e siamo sulla terrazza del Continentale che ingloba anche il The Fusion Bar & Restaurant. Vista spettacolare sulla placidità dell’Arno sotto di noi, sui Lungarni, sul Forte Belvedere. A destra Palazzo Vecchio, Orsanmichele, il Duomo. Cosa si può volere di più? Un Lucano? No, per carità, siamo alla Florence Cocktail Week 2020, possiamo aspirare a qualcosa di migliore, con tutto il rispetto parlando per il Sig., Lucano.

Noi dalla proposta della terrazza prendiamo il Signature Cocktail / Frida – 5 cl Ginarte Premium Dry Gin; 1,5 cl St. German Liquore ai Fiori di Sambuco; 3 cl Succo di Limone; Top di Cortesino Originale Bio 1959 -,  mentre dalla proposta del The Fusion Bar & Restaurant assaggiamo l’Eco Coktail / The Yellow Karakiri, 3 cl Appleton Rum Signature Brand; 3 cl Martini Bitter Riserva Speciale; 4,5 cl di Frutta Manco e Maracuja; 1,5 cl Succo di Bergamotto; 1,5 cl Sciroppo di Zucchero; Top di Cortese Strong Tonic. Entrambi apprezzabilissimi, freschi, molto giovanili.

Cocktail al Caffè dell'Oro per la Florence Cocktail Week 2020

Mad – Souls & Spirits

Chiudiamo il nostro giro della Florence Cocktail Week 2020 in Oltrarno che, con il suo charme da quartiere più cool del mondo, ci accoglie avvolgente, frizzante. Uno dei suoi punti d forza è sicuramente il Mad Souls and Spirits, in Borgo San Frediano, un cocktail pub dove la miscelazione di qualità, da sempre appannaggio dei bar dei grandi alberghi, si unisce allo stile informale della birreria. Tavolini fuori, bancone nella sala principale, in fondo, una saletta laterale in cui ci accomodiamo. Sono molto cortesi. Il colore dominante è il verde scuro.

Il cocktail scelto si chiama “Vacanze poco romane”: Lime Cordial, Succo di Lime, Boker s Bitter, Aphrodite Bitter, Whorty Park Rum. Sul bicchiere c’è scritto: If I was Mad Would I Be Nicolas Rage? Col disegno, accanto, del volto di Nicolas Cage. Che vorrà dire? A interpretazione.

Ci chiedono i difetti del cocktail. Francamente non ne notiamo, anzi. Prevale su tutto il lime e lo speziato. Fresco, piacevolissimo, un mix molto ben riuscito. Buona la prima. In seguito apprenderemo che sono stati premiati col Best FCW Signature Cocktail. Ne siamo lieti, è una bella realtà nel cuore pulsante della città.

Scritta su cellulare Florence cocktail Week 2020

Ci piacerebbe sperimentare tanti altri locali ma abbiamo un limite fisico. La sensazione, comunque, avvalorata dalla nostra esperienza, è che questa iniziativa che va avanti ormai da 5 anni sia in costante, netto, progresso e l’auspicio è che possa incrementarsi ancora di più nei prossimi anni. In bocca al lupo, Florence Cocktail Week.

 

📍PER APPROFONDIRE:

👉 Florence Cocktail Week e Tuscany Cocktail Week 2020: mixology al potere

👉 Toscana da bere: il tour della Toscana in 70 cocktail

👉 American Bar di Firenze: contemporary art of cocktails

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!

Teniamoci in contatto

 


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti