Passeggiando per una delle più affascinanti città toscane, Lucca, io e Tommaso Baldassini attraversiamo via del Battistero, famosa per essere uno dei centri dell’antiquariato regionale. Entriamo in un attraente showroom e home interior: Galli da Como. Apprendiamo che la titolare è Cristina Conforto Galli, l’anima di quest’ambiente elegante, raffinato, in cui è in corso una presentazione delle sue interessantissime creazioni.

Galli da Como, l’antico sposa il contemporaneo in un armonioso show-room di Lucca

Il pomeriggio a Lucca stava per volgere al termine, quando Tommaso ed io ci siamo imbattuti nell’elegante show-room Galli da Como. Ci guardiamo e decidiamo di entrare. Ascoltiamo con attenzione le parole della titolare Cristina Conforto Galli e rimaniamo particolarmente colpiti dalle idee, dai concept, dalla filosofia sottesa a ogni proposta. Così, curiosi come siamo, decidiamo di attendere la fine del suo intervento e ne parliamo con lei.

Intervista a Cristina Conforto Galli proprietaria dello show-room di antiquariato Galli da Como Modern Heritage a Lucca in via del Battistero

Galli da Como, intanto, perché?

Il brand Galli da Como è un omaggio alla sua famiglia proveniente, appunto, da Como, in Valtellina dal 1300. Il nome doveva esserle vicino, ma al contempo identificare un concept più che una persona: “In questo ho seguito anche il consiglio del mio mentore,” – dice Cristina Conforto Galli – “un caro amico, antiquario milanese, armeno, Giacomo Manoukian, grande esperto di tessuti e tappeti, che conosco da 30 anni e con cui ho fatto diverse esperienze che mi hanno sicuramente aiutato a crescere.”

La crescita di Cristina Conforto Galli si è verificata soprattutto nella ricerca dell’Armonia e del Bello, con la A e la B maiuscole, non necessariamente però attraverso il lusso:“Il lusso, come dice Zecchi, è una ricerca culturale, un’affinità elettiva che si ritrova in una comunanza di educazione e di valori condivisi”.

Una ricerca costante

Cristina Conforto Galli ha quindi pensato di travasare nella sua attività la sua esperienza in giro per l’Italia, per l’Europa e per il mondo, e i grandi stimoli che, ora come allora, la animano: “In un lavoro come questo, gli stimoli alla ricerca, la curiosità, sono fondamentali. Però deve trattarsi di una ricerca e di una voglia che portino sempre a una reductio ad unum, altrimenti, come dice mio marito, si diventa troppo analitici e poco sintetici.”

Intervista a Cristina Conforto Galli proprietaria dello show-room di antiquariato Galli da Como Modern Heritage a Lucca in via del Battistero

A questo concept è giunta attraverso una sensibilità che ha maturato in famiglia e che ha acuito nella prima parte della sua formazione al “mitico” Liceo Artistico Orsoline di Milano. Intenzionata a diventare un brillante avvocato, aveva abbandonato per un po’ questo suo incipit di vocazione, laureandosi in giurisprudenza ed esercitando la professione. In seguito, abbandonata per motivi familiari l’attività legale, Cristina Conforto Galli segue il marito e il figlio in giro per l’Italia e si rende conto, in altri ambiti, pubblici e privati, della sua versatilità nel riuscire a ricreare una casa anche in contesti che non erano i suoi: “Si possono tranquillamente vivere realtà diverse se si ha ben chiaro cosa ci caratterizza.”

Un’innovativa idea di casa

A poco a poco Cristina Conforto Galli ha affinato la sua idea di casa. Continuando a lavorare con Giacomo Manoukian, vivendo in prima persona l’esperienza di collezionismo di alto livello del marito, il quale ha creato la più importante collezione al mondo di opere d’arte legate alla figura di Giuseppe Garibaldi, organizzando mostre, avendo la fortuna di collaborare con personaggi del calibro di Daverio o Sgarbi, si è sentita pronta a esternare una parte di sé che fino ad allora era rimasta quasi timidamente nascosta.

Intervista a Cristina Conforto Galli proprietaria dello show-room di antiquariato Galli da Como Modern Heritage a Lucca in via del Battistero

“È così che ho concepito Galli da Como, questo piccolo scrigno in via del Battistero, a Lucca. Era la prima sede del lavoro di mio marito. Non ci si può non innamorare di Lucca, una città salotto. Via del Battistero è la via degli antiquari, mi sono sentita onorata all’idea di poter realizzare questo sogno. C’è però un dettaglio che fa la differenza: ci sono arrivata dopo un certo percorso.”

Galli da Como Modern Heritage

“Osservando, tra le altre, anche le nostre residenze ricche di oggetti del passato, della nostra tradizione, delle nostre famiglie, ma anche di oggetti che abbiamo comprato perché ci sono piaciuti, ho capito che molte di queste cose avevano bisogno di essere ri-ambientate in un contesto che le valorizzasse maggiormente e togliesse loro quella patina fané che il tempo inevitabilmente lascia. Per questo il mio negozio, oltre che Galli da Como, si chiama anche Modern Heritage. Tra l’altro, se non ricordo male, lo stesso Baccarat ha usato i termini «modern» ed «heritage», per designare la nuova riedizione di pezzi importati della loro collezione, studiati per dei lounge bar che stanno proponendo”.

Intervista a Cristina Conforto Galli proprietaria dello show-room di antiquariato Galli da Como Modern Heritage a Lucca in via del Battistero

Modern Heritage significa quindi vivere in una modalità più moderna, contemporanea, la tradizione. Il principale obiettivo è infatti creare degli angoli in cui l’antico dialoghi armonicamente col contemporaneo. Questo si realizza attraverso l’accostamento, studiato, di oggetti di altre epoche con quelli moderni che Cristina Conforto Galli ha individuato in Eichholtz, marchio olandese attivo da 25 anni, il quale riesce, quasi magicamente, aggiungiamo noi, a creare, in perfetta armonia, il transfert tra l’antico e il contemporaneo: “Conferendo oltretutto ai miei pezzi più importanti, ad esempio delle angoliere del ‘700 napoletano, un gusto vivo, vero, più immediato, e questa può essere considerata una vittoria nei confronti delle nuove generazioni, se pensiamo che gli oggetti antichi di maggior valore saranno presenti anche nelle loro case. È l’intuizione che mi ha spinto a marcare questo percorso.”

L’antico dialoga col contemporaneo

Adesso Cristina Conforto Galli sta realizzando insieme ad alcuni artigiani un restauro di due seggiole del ‘700 napoletane – addirittura sono rimasti integri degli specchi molati su due volute composte da due delfini che s’incrociano – molto ricche ed allegoriche. L’idea è stata di riproporle con una tappezzeria mirata (che però non vuole assolutamente copiare quella autentica) fatta da un tessuto particolarmente pregiato proveniente da un’importantissima maison francese in cui, nella seduta, ci sono due animali. In altri termini, un raccordo armonico dal punto di vista cromatico ma forte nell’impatto. Questo, per Cristina Conforto Galli, è Modern Heritage.

Intervista a Cristina Conforto Galli proprietaria dello show-room di antiquariato Galli da Como Modern Heritage a Lucca in via del Battistero

Inebriati di raffinatezza e gusto originalissimo, salutiamo Cristina Conforto Galli e le facciamo tutti i nostri più sinceri in bocca al lupo per il prosieguo della sua eccellente attività.

Galli  da  Como

 

Galli da Como – Via del Battistero, 58/a Lucca – Tel. +39 388 7954378


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti