3 / 6 – Dimore storiche in provincia di Grosseto e Livorno

Castello Della Gherardesca a Castagneto Carducci (LI) per dominare il mare

Il Castello di Castagneto Carducci, costruito dai Conti della Gherardesca nell’anno Mille, appartiene alla famiglia da 34 generazioni. Come gli altri castelli della Maremma pisana fu eretto dai della Gherardesca a difesa della costa minacciata dalle incursioni saracene, ed è divenuto sede del ramo principale dalla metà del XIX secolo, quando vi si trasferì il Conte Ugolino, avo degli attuali proprietari, lasciando il Castello di Bolgheri, fino ad allora sede principale, al fratello minore Walfredo Fazio.

Il Castello, nel punto più alto e incantevole del paese di Castagneto, si affaccia da una collina che guarda il mar Tirreno e gode della meravigliosa vista di uno dei paesaggi più affascinanti della Maremma. Dalle sue terrazze, nelle giornate nitide, si scorgono l’Isola d’Elba, la Capraia, la Corsica e la Gorgona.

Al suo interno sono conservate le memorie della famiglia e della parentela con i grandi protagonisti del passato: gli Imperatori di Svevia, i Gonzaga, gli Appiani, i Medici, gli Orsini e i Salviati.

Per approfondire: Ville Medicee: una guida per orientarsi tra tante magnificenze architettoniche

Vista sulla chiesa di San Lorenzo nel Castello della Gherardesca a Castagneto Carducci

Villa La Ferriera: un giardino segreto in provincia di Grosseto

Quello che verrà aperto al pubblico sarà il Giardino della Ferriera di Pescia Fiorentina. Un’occasione unica per ammirare le piante e gli alberi, frutto della cura e della passione della padrona di casa, Giuseppina “Giuppi” Sgaravatti Pietromarchi. La villa è una delle pochissime case vincolate nella zona di Capalbio, insieme alla Dogana, villa Puccini e a Garavicchio.

La villa venne edificata tra la fine del Settecento e gli inizi del Ottocento dalla famiglia Vivarelli Colonna che aveva comprato La Ferriera dove si fondeva il ferro trasportato dall’isola d’Elba: depositato sulla spiaggia, grazie alle chiatte e ai muli che procedevano lungo il fiume Chiarone veniva condotto fino alla Ferriera.

Qui il 22 maggio 2022 i visitatori potranno ammirare, oltre a olivi e pini, anche molte piante che la vivaista Giuppi ha raccolto nei viaggi in Australia e Africa.

Scopri a pagina 4 le dimore storiche in provincia di Lucca e Massa Carrara

Informazioni sull'autore

SEO Content Strategist, Editor, Ambassador of Tuscany
[fbcomments url="https://www.tuscanypeople.com/giornata-nazionale-dimore-storiche-toscana/" width="100%" count="on" num="3"]