È finita da pochissimo Lucca Comics & Games – la fiera internazionale dedicata al fumetto, all’animazione, ai giochi di ruolo, da tavolo, di carte, ai videogiochi e all’immaginario fantasy e fantascientifico, che si svolge tutti gli anni nella città toscana tra gli ultimi di ottobre e i primi di novembre, – ma com’è andata?

Lucca Comics & Games: fantasia allo stato puro per appassionati da tutto il mondo

La 53° edizione del Lucca Comics è andata alla grande, come al solito, visto che è ormai da tempo la più importante rassegna italiana del settore, la prima anche in Europa, la seconda al mondo, dopo il Comiket di Tokyo.

Lucca Comics & Games 2019 si è tenuta a Lucca dal 30 ottobre al 3 novembre.

Quest’anno l’evento si è svolto dal 30 ottobre al 3 novembre 2019 tra fumetti, giochi da tavolo, videogiochi e cinema, il tutto legato da un unico comun denominatore: Becoming Human, “diventare umani”, illustrato nel poster firmato da Barbara Baldi.

Finzione e realtà si sono ancora una volta mescolate tra le storiche vie di Lucca dove hanno sfilato Biancaneve, con al seguito i sette nani in passeggino, Alice nel Paese delle Meraviglie e Robin Hood, con tanto di arco e frecce.
In occasione dell’85° anniversario dalla nascita di Paperino è entrato nel Guinness dei primati, con i suoi 4,107 mq, il francobollo più grande del mondo (con annullo filatelico ufficiale) illustrato da Giorgio Cavazzano.

Videogiochi

Lucca Comics & Games 2019 si è tenuta a Lucca dal 30 ottobre al 3 novembre

È stato bello cimentarci in duelli medioevali o provare a centrare il bersaglio come dei cecchini: al Baluardo San Regolo è stata allestita una vera e propria base militare, come nel nuovo capitolo di Call of Duty: Modern Warfare, che utilizza una nuova tecnologia: il ray tracing, sfruttata da diversi anni in campo cinematografico, la quale permette la simulazione di luci e ombre in maniera incredibilmente realistica all’interno del gioco. Reale e fantastico si sono così trasformati in un unico mondo da sperimentare attraverso il joystick, mentre l’umanità dei personaggi diventava parte integrante del percorso intrapreso dai giocatori.

Varie le novità di questo Lucca Comics 2019 presentate dai colossi del gaming come PlayStation Now, importante innovazione che offre la possibilità di giocare in streaming a milioni di utenti, o come ha fatto la Nintendo, col suo doppio padiglione in Piazza Bernardini, che ha proposto sia i nuovi giochi per Nintendo Switch – tra cui i Pokémon versione Spada e Scudo – sia l’ultimo gioco di fitness, Ring Fit Adventure. Mentre nello storico edificio della Cavallerizza dominava un tappeto di postazioni PC gaming e console di tutte le dimensioni.

Star Trek e Japan Town

Lucca Comics & Games 2019 si è tenuta a Lucca dal 30 ottobre al 3 novembre

Abbiamo assistito a finali di tornei di videogiochi – tra cui la neonata Esl Euro Cup di League of Legends che ha assegnato il titolo di campione europeo nella Esports Cathedral – e abbiamo partecipato all’incontro con il cast di Star Trek al Teatro del Giglio.

Folla abbondante anche nei due luoghi più decentrati, come il Family Palace, al Real Collegio, regno di bambini e famiglie, e la Japan Town, compresa tra piazza San Francesco, via dei Bacchettoni e Giardino degli Osservanti, con un intero quartiere dedicato al Giappone con prodotti, cibo, costumi e arte: tra gli eventi più apprezzati, le lezioni di cerimonia del tè, a cura delle maestre Emma Sosei Di Valerio e Mizui Sosai Saiko.

👉 Leggi anche: A spasso per Lucca: 3 + 1 luoghi da scoprire

Gli eventi più attesi al 53° Lucca Comics & Games

Lucca Comics & Games 2019 si è tenuta a Lucca dal 30 ottobre al 3 novembre

Ci siamo deliziati di musica – al concerto di Giorgio Vanni, star delle sigle tv, sul palco del Baluardo San Donato – e d’immagini – alle mostre gratuite di Palazzo Ducale -, quelle di Luca Carboni e Adrian Smith a Palazzo Arnolfini, “Becoming human: be a hero”, al Palazzo delle Esposizioni della Fondazione Bml, John Buscema (‘Thor e Conan, realtà aumentata’) nella chiesa dei Servi.

Tra gli eventi più attesi di questo Lucca Comics 2019 c’era sicuramente “Le vite parallele di Zio Paperone e Don Rosa”, spettacolo dedicato al grande autore disneyano, diventato famoso proprio a Lucca con la “Genealogia dei Paperi”, mentre la casa editrice Sergio Bonelli ha presentato, insieme al creatore Alfredo Castelli, le novità di Martin Mystère, ma soprattutto l’attesissimo incontro sul matrimonio del secolo, quello di Dylan Dog con…

Groucho! Naaaaa. E invece sì, pare proprio che andrà così, con un’apertura totale verso l’amore universale. Ma non solo: nel mitico numero 400 Dylan incontrerà il suo creatore, Tiziano Sclavi, confrontandosi con lui, e ci sarà anche un cross-over con Bat-man.

Dalla Luna all’intelligenza artificiale

Lucca Comics & Games 2019 si è tenuta a Lucca dal 30 ottobre al 3 novembre

L’ultimo giorno del Lucca Comics 2019, puntando dritti al record di oltre 271.000 paganti, Leo Ortolani ha presentato Luna 2069, il fumetto edito da Feltrinelli Comics, ambientato nel 2069, appunto, cento anni dopo lo sbarco sulla Luna, con un personaggio che incarna le fattezze dell’astronauta Luca Parmitano.

Ci siamo istruiti su come si è evoluto negli anni il manga a tematica queer nel panel “Diventare sé stessi – Boys’ love e yuri: l’identità dei manga (e nei manga)”, e abbiamo ripercorso la storia della robotica con Adrian Fartade in “Da Zero a Uno – Breve storia della Robotica e Intelligenza Artificiale“. Mentre gli appassionati del Cavallino Rampante presso la ‘Casa del Boia’, non si sono fatti mancare intere sessioni Hotlaps correndo su leggendari circuiti come Imola e Spa.

Insomma, un’altra fantastica Lucca Comics & Games che ogni anno non finisce mai di stupirci. Arrivederci a tutti al prossimo stupore. Nel 2020.

PER APPROFONDIRE:

👉 Piazza Anfiteatro a Lucca: come nasce una delle piazze più belle della Toscana

👉 Piatti tipici di Lucca: vademecum per viaggiatori golosi

👉 Lucca e le sue maestose Mura

 

Clicca qui

 


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Silvia Baldassini
Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti