Apertura col botto per il Lucca Summer Festival 2014. Il 2 luglio approdano sul palco di piazza Napoleone gli Eagles, per la loro unica data italiana, a seguire i Prodigy, Nile Rodgers, Stevie Wonder e i Backstreet Boys

2 luglio, al Lucca Summer Festival 2014 arrivano gli Eagles

Glenn Frey, Don Henley, Joe Walsh e Timoty B. Smith, questi signori miei sono i mitici Eagles. Per la loro unica data in Italia hanno scelto il rinomatissimo Lucca Summer Festival 2014, kermesse ormai conosciuta in ambito internazionale. L’apertura del Festival, che quest’anno vanta come sempre nomi di assoluto rilievo, sarà loro.

Senza nulla togliere agli straordinari Walsh e Smith (rispettivamente chitarra e basso), i due fondatori del gruppo sono nel cuore di tutti noi: Glenn Frey, il chitarrista tastierista, come solista, ci ha regalato infatti “The Heat is on” il pezzo cardine della colonna sonora di Un piedipiatti a Beverly HillsYou belong to the city, mentre  Don Henley, il batterista, ha creato quella perla assoluta che è The Boys of summer, oltre alla strepitosa Dirty Loundry. It’s only rock and roll gente..

La band country-rock di Los Angeles, fondata nel lontano 1971, è ovviamente una delle icone di quel periodo. A parer mio bisogna correre subito a comprare il biglietto se non altro per ascoltare dal vivo la potente ballata Desperado e, ovviamente, Hotel California, il pezzo del 1976-77 che, a ragione, è considerato uno dei migliori singoli rock di tutti i tempi.

L’attacco di Hotel California è ormai qualcosa che ho nel dna e sentirò  la pelle d’oca quando inizieranno a suonare. Del testo possiamo parlarne fino a domani mattina, ma vi lascio con l’ultima strofa prima del formidabile, lunghissimo e memorabile assolo di chitarra elettrica: “you can check out any time you like but you can never leave” (trad.: puoi lasciare libera la stanza quando vuoi, ma non potrai andartene mai). Capito?

Gli Eagles si esibiranno il 2 luglio 2014 sul palco del Lucca Summer Festival 2014

10 luglio, Prodigy: musica elettronica e anni ’90

Dopo gli Eagles il 10 luglio si cambia completamente genere con i Prodigy, il gruppo britannico che insieme a Fat Boys slim e ai Chemical brothers ha fatto conoscere al grande pubblico la sottocultura rave tramite il big beat, il genere di musica elettronica nato in Inghilterra negli anni ’90. Sonorità pazzesche ci aspettano, con il trio che o ami o odi a causa di quel sound che potrebbe far disintegrare un palazzo e mandare in frantumi un cuore da quanti beat per minute ci sono nell’aria. Il volto di Keith Flint con i suoi mille piercing e i capelli di Maxim Reality sono fra le più belle icone degli anni ’90. In ogni modo la si pensi, questi signori hanno trasformato la musica. Breathe e Smack my bitch up vi aspettano il 10 luglio. Allenate le orecchie.

11 luglio, Emma sul palco del Lucca Summer Festival 2014

L’11 luglio tocca alla nostra Emma, la potente cantante salentina salirà sul palco del Lucca Summer Festival 2014 e ci regalerà una voce fra le più interessanti in questi momento e una performance energica, come nel suo stile. La canzone che mi piace sarà Trattengo il fiato che se fosse stata in inglese e cantata da Faith Hill sarebbe stata un successo internazionale. Bellissima: “…persino il tuo sorriso e la sua scia..rifammelo e vai via..”

15 luglio, Nile Rodgers e la disco anni ’70

Il 15 luglio  ragazzi ci si diverte: Nile Rodgers ossia gli Chic. Dopo la scomparsa prematura del grandissimo Bernard Edwards, l’uomo che ha inventato il famosissimo giro di basso degli Chic, Nile Rodgers è rimasto da solo a portare avanti la tradizione del celebre gruppo che ha inventato la disco anni ’70. Con loro la fantastica batterista Sheila E., la musa di Prince, quella di I love bizarre per intenderci. Nile Rodgers è sicuramente il personaggio che più ha influenzato un certo tipo di fare musica e di suonare la chitarra. 

Sul palco del Lucca Summer Festival 2014 salirà Nile Rodgers

L’ultimo singolo dei Daft Punk ne è un esempio: Get Lucky si basa tutta sulla chitarra funk di Rodgers, la stessa che troviamo in pezzi degli anni ’70 come le Freak, Good Times, He’s the greatest dancer o anche in pezzi famosissimi delle Sister Sledge, come Lost in music o I’m coming out di Diana Ross. Fortissimo Nile Rodgers anche come produttore e creatore di nuovi sound. La sua presenza è stata essenziale in brani come Let’s dance di Bowie, The reflex dei Duran Duran o Like a Virgin di Madonna. Insomma è dai mitici anni ’70 che Rodgers ci mette lo zampino. Fantastico.

17/18 luglio, Elisa e Giorgio Panariello

Il 17 luglio arriva Elisa con una tappa del suo “L’anima vola tour“, della quale abbiamo parlato in occasione della sua data a Firenze, mentre il 18 luglio avremo il divertente show di Giorgio Panariello.

20 luglio, Stevie Wonder on the stage

Il 20 luglio Stevie Wonder.  Sarebbe da scrivere un articolo solo per lui ma come si fa a scrivere un articolo su Stevie Wonder, no dico Stevie Wonder capito?? Credo da teenager di aver consumato il 33 giri di The Woman in red, un soundtrack album che detiene ancora il maggior numero di pezzi uno più bello dell’altro. Lì è lo Stevie Wonder  di I Just called to say I love you, pezzo che sanno a memoria anche in Borneo o di It’s You con Dionne Warwick. Poi c’è lo Stevie Wonder che non ce la fai a star fermo, quello di Superstition, di I Wish e Master Blaster e poi c’è lo Stevie Wonder che scrive canzoni universali come Isn’t she lovely e You’re the sunshine of my life (che se una mi dicesse “you’re the april of my life” mi sciolgo in un attimo..)…basta? 

Stevie Wonder si esibirà al Lucca Summer Festival 2014

Aggiungo altro per far capire di chi stiamo parlando? Ok chiudo con Part time lover anche questa ha fatto muovere anche i pinguini. E mentre penso ancora a Stevie Wonder e scrivo sulla tastiera ascoltando Part time lover e di conseguenza facendo errori di battitura enormi tentando di andare a tempo, vi informo che il Lucca Summer Festival 2014 si chiude con i The national il 26 luglio preceduti il 24 luglio dal grandissimo Enzo Avitabile, quello di Soul express, una carriera di altissimo livello omaggiata dal documentario su di lui fatto da Jonathan Demme (il regista de Il silenzio degli Innocenti).

23 luglio, Backstreet Boys: la boy-band è tornata!

Il 23 luglio avremo invece una boys band, ma non una boys band normale, ma quella che fu “LA” boy-band. i Backstreet Boys! Considerando che i Backstreet erano il top negli anni 96-2001 immagino un’invasione di ultra trentenni scalmanate come non mai, giovani mamme che piangeranno alla vista di Kevin Richardson e gli altri fighi (mia sorella mi sta telefonando implorandomi di trovare il biglietto) e ragazze con gli occhi lucidi ascoltando quelle che sono state, che piaccia o no, hit mondiali come Everybody o I want it that way. Ma ve la ricordate la versione in italiano di Quit playing games with my heart?…”Baby non puoi lasciarmi così- ‘impossible risistere’..” memorabile!!

I Backstreet Boys si esibiranno il 23 luglio al Lucca Summer Festival 2014

Impossibile resistere ad una line-up così! Al Lucca Summer Festival 2014, come abbiamo visto, ce ne è davvero per tutti i gusti ed età! I biglietti sono già in vendita, li trovate on-line su Ticket-One: www.ticket-one.it

 

 

 

 

 

Informazioni sull'autore

Diego Landi
Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti