“Mentoring Stories” è la nuova rubrica settimanale di Tuscany People a cura di Matteo Perchiazzi, fondatore della Scuola di Mentoring. Ogni settimana Matteo ci racconterà una storia di un Mentor e di un Mentee, scegliendo i casi più belli, esempi di come il Mentoring sia un potente agente di cambiamento personale e professionale.

Mentoring Stories

Sono Matteo Perchiazzi, mi occupo di Mentoring da più di 14 anni e sono il fondatore dell’unica Scuola di Mentoring in Italia.

Mi sono appassionato al Mentoring fin da quando l’ho conosciuto perché nella sua accezione moderna è un metodo che aiuta a compiere delle scelte e facilita il cambiamento personale in momenti particolari di disorientamento e transizione di un individuo. Aiuta soprattutto a creare senso e a cercare di capire il ‘perché’ delle scelte che noi vogliamo fare, attraverso l’affiancamento organizzato ad una guida, un Mentore, più esperto, che ci offre un esempio positivo nei settori in cui vogliamo compiere dei passi. Passi che il Mentore ha già compiuto con successo.

Ogni giovedì su Tuscany People uscirà Mentoring Stories, la nuova rubrica curata da Matteo Perchiazzi fondatore della Scuola di Mentoring

Il Mentoring nell’ambito scolastico, lavorativo, sociale

Il Mentoring si applica in molti settori. Nell’ambito scolastico, può aiutare uno studente ad orientarsi nella nuova scuola, può evitare che si abbandoni la scuola appena scelta, può aiutare a riprendere dei percorsi di studio abbandonati e può aiutare a capire quali studi.

Nell’ambito del lavoro è utile per scegliere quale strada professionale da percorrere, crearne una nuova attraverso la creazione di nuove imprese, oppure migliorare la propria carriera lavorativa nell’ambito delle aziende e delle grosse multinazionali o in organizzazioni pubbliche.

Nell’ambito del sociale, può aiutare persone in difficoltà (come detenuti, tossicodipendenti, persone con disabilità) a integrarsi e reintegrarsi con autonomia nella vita e nella società; infine può aiutare a dare un modo di approcciarsi alle grandi organizzazioni militari che effettuano missioni in teatri operativi come ad esempio quelli dell’Afghanistan.

In Mentoring Stories, ogni giovedì racconterò i casi di Mentor e di Mentee più belli di questi anni di esperienza professionale, che mi hanno emozionato e che mi hanno convinto ad utilizzare il Mentoring come agente di cambiamento personale e professionale potentissimo, assistendo a ‘cambiamenti’ di Mentor e di Mentee talmente emozionanti che è bello poterli raccontare su TuscanyPeople, persone e storie dalla Toscana.

Ogni giovedì su Tuscany People uscirà Mentoring Stories, la nuova rubrica curata da Matteo Perchiazzi fondatore della Scuola di Mentoring

Mentor e di un Mentee, un progetto di Mentoring nello sport per i disabili

È necessario, specialmente in questi tempi, conoscere storie belle, proprio perché sono quelle che testimoniano che è possibile cambiare se lo vogliamo e questo può mettere paura a molti che invece questo cambiamento preferiscono non avvenga. La prossima settimana vi racconterò il caso di un Mentor e di un Mentee che ho seguito e abbinato in un progetto di Mentoring nello sport per i disabili, finanziato dalla comunità Europea e di cui la Scuola è stata parte attiva nella sperimentazione italiana.

Vi saluto e ci vediamo la settimana prossima ovviamente su TuscanyPeople, persone e storie dalla Toscana, la guida completa agli eventi, al lifestyle, alla moda e al lusso ovviamente Made in Tuscany.

Scuola Italiana di Mentoring

 

Informazioni sull'autore

Tommaso Baldassini
Publisher, Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti