Sono in molti a non sapere che la regione Toscana, da sola, possiede ben sette luoghi dichiarati Patrimonio dell’UNESCO. Scopriamo insieme queste 7 meraviglie di Toscana, patrimoni mondiali dell’umanità.

Le 7 meraviglie di Toscana Patrimonio dell’Unesco

Il Centro storico di Firenze

Il primo tra i luoghi della Toscana ad essere inserito nella Lista del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO è stato l’incantevole centro storico di Firenze, nel 1982.

Firenze Ponte ...

Per visitarlo, è quasi d’obbligo partire dalla splendida Piazza del Duomo, dove si trova la superba cattedrale di “Santa Maria del Fiore” con la sua cupola del Brunelleschi, per poi proseguire con il “Battistero di San Giovanni“, il “Campanile di Giotto“, l’incantevole “Orsanmichele” e la storica “Piazza della Repubblica“.

Ma non è finita qui, perché ugualmente indimenticabili per chi ha visitato Firenze almeno una volta nella vita sono la “Loggia-mercato del Porcellino”, “Piazza della Signoria“, la “Basilica di Santa Croce” e, non da ultimo, il leggendario Ponte Vecchio, meta prediletta di turisti e innamorati.

Piazza del Duomo di Pisa Patrimonio dell’Unesco

La Piazza del Duomo di Pisa ha ricevuto il prestigioso riconoscimento appena qualche anno dopo Firenze, nel 1987. È conosciuta anche col nome di “Piazza dei Miracoli” poiché Gabriele d’Annunzio così definì gli splendidi edifici che costellano l’immenso prato verde.

Quanti sono i battisteri toscani? Dove si trovano? Viaggio tra misticismo e simbologia nei 6 battisteri in Toscana, capolavori di arte sacra.

Si tratta di quattro monumenti risalenti al Medioevo: il Campanile (meglio conosciuto col nome di “Torre Pendente”), il Camposanto, il Battistero e il Duomo (entrambi così caratteristici e inusuali da diventare i precursori di una corrente artistica autoctona chiamata “romanico pisano”).

Anticamente la zona era bagnata dal fiume Auser, ormai prosciugato da tempo, e si trovava in una zona molto centrale dell’antica città: proprio la posizione strategica la rendeva particolarmente adatta a celebrare i fasti delle gloriosa Repubblica Marinara di Pisa famosa in tutta l’Europa.

Centro storico di San Gimignano Patrimonio dell’Unesco

Nel 1990 entra a far parte del Patrimonio dell’Umanità o Patrimonio dell’Unesco, anche il centro storico di San Gimignano, in provincia di Siena.

San Gimignano - SI vista di notte

Reso celebre dalle numerose torri risalenti al Medioevo, San Gimignano è un suggestivo borgo nel cuore della Toscana, arroccato sui colli della Val d’Elsa. Delle 72 torri originarie ne sono rimaste in piedi solo 16, tra cui la più antica è “Torre Rognosa” (altezza 51 metri), mentre la più alta è la “Torre del Podestà“, detta anche “Torre Grossa” (misura 54 metri).

La cittadina è racchiusa come una roccaforte da una cinta muraria costruita nel 1251. Per visitare il centro si attraversa la storica “Porta San Giovanni“; percorrendo l’omonima via costeggiata da antiche abitazioni medievali si arriva quindi a “Piazza della Cisterna“, da cui poi si raggiunge “Piazza del Duomo“, il vero cuore pulsante dell’antica comunità. È qui, infatti, che si trovavano gli storici edifici del potere, tra cui l’austero “Palazzo del Popolo” (o “Palazzo Nuovo del Podestà”).

Centro storico di Siena Patrimonio dell’Unesco

Nel 1995 è la volta del centro storico di Siena, anch’esso inconfondibilmente made in Tuscany.

Siena

Nel luogo dove ci troviamo, infatti, ogni cosa è rimasta identica a com’era nella Toscana nel Duecento, secolo in cui Siena cominciò a fiorire dal punto di vista artistico e architettonico. La cittadina è famosa soprattutto per il Palio, che ogni anno vede le contrade sfidarsi con grande spirito di partecipazione popolare.

Siena si trova tra le colline del Chianti, la Montagnola e le Crete senesi. Il suo centro s’identifica con la centralissima “Piazza del Campo“, contraddistinta da una caratteristica forma a trapezio: tutto intorno si trovano monumentali meraviglie quali “Palazzo Sansedoni”, “Palazzo Pubblico” e ovviamente la “Torre del Mangia“, alta ben 102 metri e risalente alla prima metà del XIV secolo.

Centro storico di Pienza Patrimonio dell’Unesco

L’anno dopo, nel 1996, l’UNESCO estende la sua tutela anche del centro storico di Pienza, cittadina in provincia di Siena.

Cattedrale di Pienza 01

Importante centro della Val d’Orcia, Pienza può vantare un patrimonio di inestimabile valore artistico, tra i più preziosi della Toscana. Il cuore del suo centro è rappresentato dall’antica piazza realizzata in onore di Papa Pio II, il quale si sforzò in ogni modo di rendere Pienza la “città ideale” rinascimentale. Per farlo si rivolse a Bernardo Rossellino, il quale intraprese uno dei primi, emblematici tentativi di progettazione urbanistica secondo i canoni del Rinascimento. Qui si trovano anche la Cattedrale (anch’essa di stampo visibilmente rinascimentale), il Palazzo Comunale, il Palazzo Borgia e il Palazzo Piccolomini.

Val d’Orcia Patrimonio dell’Unesco

Val d'Orcia - Siena - Toscana 05 - Piccola chiesa in Val d'Orcia

Nel 2004, la Val d’Orcia è entrata a far parte Patrimoni dell’UNESCO per via dell’eccellente stato di conservazione del paesaggio naturale. A cavallo tra le province di Siena e Grosseto, vicino al confine umbro, la valle costeggia il monte Amiata ed è attraversata dal fiume che le ha dato il nome. Costellata da numerose cittadine medievali, la Val d’Orcia si estende per oltre 18.500 ettari di area naturale incontaminata.

Ville e Giardini Medicei, Patrimonio dell’Unesco

Nel 2013, infine, l’ambito traguardo è stato raggiunto anche dalle Ville e i Giardini Medicei (scopri la storia dei Medici, la più grande dinastia toscana), tra i più rigogliosi e suggestivi al mondo, ricchi di esemplari di fauna e flora locale.

Villa la Pietraia Firenze 03 - Villa Medicea

Tra essi ci sono il “Giardino di Boboli” di Firenze e quello di “Pratolino“, a Vaglia, le ville di “Cafaggiolo” a Barberino di Mugello, “Trebbio a San Piero” a Sieve, le ville di Careggi, di Poggio Imperiale, di Castello e “La Petraia” sempre a Firenze, la villa Medici di Fiesole, la villa di Poggio a Caiano e quella di Carmignano; la villa di Cerreto Guidi, “La Magia” a Quarrata (Pistoia) e il Palazzo di Seravezza (Lucca).

Info: unesco.it

Sei un Eccellenza Toscana e vuoi raccontarci la tua Storia? Clicca qui

 

Scopri come diventare “Ambasciatore di TuscanyPeople” ed essere premiato.

Scopri come diventare “Ambasciatore di TuscanyPeople” ed essere premiato.

Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Commenti

Commenti