Qualche giorno fa ci è arrivata una mail di un nostro lettore che ci chiedeva di spiegare il perché la Toscana è tanto famosa. “Si è vero” – dice R. nella mail – “in Toscana ci sono paesaggi bellissimi e opere di inestimabile valore, ma è così anche nel resto di Italia. Non si spiega quindi fino in fondo la ragione per cui al Toscana sia così famosa nel mondo. Potete spiegarmelo, voi che siete degli esperti?”. Certo, carissimo R., la accontentiamo subito.

Ma perché la Toscana è tanto famosa? Be’, qualche ragione c’è…

Dici Toscana, o Tuscany e tutti, italiani e stranieri, ti guardano sognanti: “ah, Tuscany, how wonderful, marvellous“, e via con gli aggettivi entusiastici. Io sono stato qui, e qui e qui. Ho lasciato il cuore in Toscana. Ogni volta che posso ci faccio una scappata. Queste sono solo alcune delle frasi che si sentono quando si nomina la Toscana a chi toscano non è.

Perché la Toscana è tanto famosa?

Nessun dubbio che non si tratti solo di frasi di circostanza, perché la regione è davvero bellissima, una tra le più belle al mondo, e offre tantissimo al visitatore, sotto molti aspetti. Se quest’ultima affermazione, ossia che la Toscana è una tra le regioni più belle del mondo e che offre tantissimo al visitatore, risponde direttamente alla domanda contenuta nel titolo, non spiega però in che modo sia tanto bella e cosa offra, ed è proprio quel che ci riproponiamo di fare nel breve spazio di un articolo sul web: un focus concentrato sul perché la Toscana è tanto famosa.

Perché la Toscana è tanto famosa? Perché non esiste altro luogo al mondo che concentra in un piccolo territorio così tanta bellezza a 360°

Rispondendo di primo acchito alla domanda sul perché la Toscana è tanto famosa, direi innanzitutto l’arte, la cultura, la storia. La Toscana ne è un incredibile concentrato. Città, paesi, borghi, tutti bellissimi, tutti famosi per qualche motivo, costituiscono quasi un unicum nell’intero pianeta. Quale altra regione della terra può infatti vantare un insieme di perle come Firenze, Siena, Pisa? Ma anche Lucca, San Gimignano, Volterra, Monteriggioni, Pienza, solo per aggiungere qualche altro nome.

Firenze

Non si può parlare del perché la Toscana è tanto famosa, senza parlare di Firenze, una delle grandi culle dell’arte e della cultura della nostra civiltà, un gioiello che in pochi chilometri quadrati racchiude un’infinità di tesori di inestimabile valore. Dal Piazzale Michelangelo, dominante sul centro della città dall’alto di una collina, si possono ammirare da lontano, in una sola volta, il fiume Arno, coi suoi famosi ponti – il più famoso, il Ponte Vecchio, arricchito dalla botteghe degli artigiani che vi stazionano sopra – le mura di Michelangelo, il Forte Belvedere, e i tanti monumenti che punteggiano di bellezza ed eleganza il capoluogo toscano.

Perché la Toscana è tanto famosa? Perché non esiste altro luogo al mondo che concentra in un piccolo territorio così tanta bellezza a 360°

Piazza della Signoria – col bellissimo Palazzo della Signoria, o Palazzo Vecchio, del XIV secolo, adesso sede del comune della città, un tempo sede del governo della potente famiglia Medici – è il centro ideale di Firenze. A destra, la Loggia de’ Lanzi contiene capolavori come il Perseo di Benvenuto Cellini. Nella piazza si possono anche ammirare una copia della statua più famosa del mondo, il David di Michelangelo, il cui originale è conservato alla Galleria dell’Accademia, una copia del Marzocco e di Giuditta e Oloferne di Donatello e una copia di Ercole e Caco del Bandinelli.

Guardando Palazzo Vecchio, alla sua destra si apre la celeberrima Galleria degli Uffizi, visitata ogni anno da milioni di turisti. In questo immenso museo, uno dei pochissimi al mondo paragonabili al Louvre per vastità, prestigio e quantità di capolavori contenuti, si trovano opere universali come La Primavera e la Nascita di Venere del Botticelli o la Sacra Famiglia di Michelangelo. Piero della Francesca, Raffaello, Filippino Lippi, Mantegna, Caravaggio, Rembrandt, Rubens, sono solo alcuni dei grandi maestri le cui opere d’inestimabile valore trovano dimora agli Uffizi.

La cupola del Brunelleschi e altre magnificenze

Percorrendo la celebre via dei Calzaiuoli, da Piazza della Signoria si arriva dritti in Piazza del Duomo, dove si trovano altri incredibili monumenti d’arte e architettura come la Basilica di Santa Maria del Fiore, sovrastata dalla meravigliosa cupola, unica al mondo, disegnata e realizzata dal Brunelleschi, il Campanile di Giotto e il Battistero, le cui bellissime porte sono state ornate dal Ghiberti.

Perché la Toscana è tanto famosa? Perché non esiste altro luogo al mondo che concentra in un piccolo territorio così tanta bellezza a 360°

Ma Firenze non è solo le sue piazze – da non dimenticare, in senso puramente esemplificativo: Santa Croce, Santa Maria Novella, San Lorenzo – le sue chiese, i suoi monumenti, è anche vie eleganti, come la famosissima via Tornabuoni, che ospitano i più importanti brand a livello mondiale, parchi bellissimi come Le Cascine o il Giardino di Boboli, pertinente a Palazzo Pitti, eccellenti ristoranti e alberghi, e tanta vita notturna. Firenze è tutto ciò che un visitatore può desiderare da una città: arte allo stato puro, bellezza, fascino divertimento.

Siena, Pisa e Lucca

Così, in piccolo, è Siena con la sua mitica Piazza del Campo in cui ogni anno, a luglio e agosto, si corre il Palio,  la Torre del Mangia, alta oltre 100 metri, e il Duomo; Pisa con la sua Piazza dei Miracoli che racchiude, in un colpo solo, la famosissima torre pendente, il duomo, il battistero e il gigantesco camposanto; Lucca, non lontano dal mare, tutta circondata dalla sue imponenti mura lunghe 4,5 km, in cui Piazza Antelminelli, con la Cattedrale di San Martino, è una delle più belle in assoluto dell’intera regione.

Perché la Toscana è tanto famosa? Perché non esiste altro luogo al mondo che concentra in un piccolo territorio così tanta bellezza a 360°

I borghi della Toscana

E come dimenticare, nell’elenco del perché la Toscana è tanto famosa, le strepitose torri di San Gimignano, un tempo ben 72, le mura medioevali di Monteriggioni, l’Abbazia di San Galgano, a cielo aperto, dove mistica e bellezza si fondono in estatica contemplazione? No, signori, è davvero impossibile anche solo citare tutta la bellezza artistica della Toscana, ma speriamo se non altro di avervi fatto venire la voglia di approfondire.

I paesaggi toscani

Un’altra ragione del perché la Toscana è tanto famosa la nostra regione è la bellezza e la varietà dei paesaggi. Mare della costa, come la zona dell’Argentario, o delle isole dell’Arcipelago toscano – tra tutte l’Isola d’Elba e l’Isola del Giglio -, monti dell’Appennino Centrale, delle Alpi Apuane, colline del Chianti, della Val d’Orcia, della Val d’Elsa, ampie distese di verde della Maremma, oasi naturali, lagune, fiumi, laghi, qui non solo non manca niente, ma tutto si esprime nella massima potenza di equilibrio e armonia che infatti si riflette nelle opere immortali dei suoi grandi artisti. È qui che lavoravano Giotto, Cimabue, Leonardo, Michelangelo, Donatello, Botticelli, Masaccio, Brunelleschi, Ghiberti, per dire gli eterni, e forse, visto che erano tutti geni dediti alle arti figurative, qualche motivo legato ai luoghi in cui vivevano ci sarà stato, no?

Perché la Toscana è tanto famosa? Perché non esiste altro luogo al mondo che concentra in un piccolo territorio così tanta bellezza a 360°

Perché la Toscana è tanto famosa? La Toscana è armonia nelle sue vigne, nei suoi uliveti, nella dolcezza dei suoi paesaggi classici.
La Toscana è armonia nelle sue ville, nelle sue abbazie, nei suoi monasteri che costellano d’arte e bellezza le campagne, è armonia nelle sue coloniche, nei suoi lunghi filari di cipressi che fiancheggiano gli accessi a dimore signorili o che, lontani, eterei, dipingono il paesaggio con pennellate di verde scuro come in un quadro macchiaiolo. La Toscana è armonia nelle sue gialle distese di grano, di girasoli, nel rosso acceso dei suoi papaveri.

I vini toscani

La Toscana è armonia nei suoi grandi vini: il Chianti, il Brunello, i vini di Bolgheri, di Montepulciano, della Maremma, sono il fiore all’occhiello di una regione che ha fatto dell’enologia una vera e propria arte. È qui che nascono i pluripremiati Sassicaia, Solaia, Masseto, Casanova di Neri, Tignanello, tanto per citare i più famosi. È qui che grandi enologi come Giacomo Tachis hanno sperimentato fino a trovare le perfette alchimie da cui hanno preso vita gloriose bottiglie.

Perché la Toscana è tanto famosa? Perché non esiste altro luogo al mondo che concentra in un piccolo territorio così tanta bellezza a 360°

Ottimi ristoranti in Toscana

La Toscana è armonia nei suoi grandi ristoranti. Ricordiamo, tra tutti, l’Enoteca Pinchiorri di Firenze, tre stelle Michelin, tra le prime tre cantine al mondo; Il Piccolo Principe del Grand Hotel Principe di Piemonte a Viareggio; Arnolfo a Colle Val d’Elsa; Caino a Montemerano; Bracali a Massa Marittima; Il Palagio dell’Hotel Four Seasons di Firenze; il Ristorante Lorenzo al Forte dei Marmi in Versilia.

Eccellenze culinarie

Vi siete convinti del perché la Toscana è tanto famosa? No?! Nessun problema, andiamo avanti. La Toscana è armonia nelle sue eccellenze culinarie. Se non l’avete mai provata, e non siete vegetariani, è d’obbligo almeno una volta nella vita gustare la bistecca alla fiorentina, chianina o maremmana, cotta al sangue e spessa diversi centimetri. Una vera delizia per il palato. Così come il salame, il prosciutto crudo toscano, il lardo di colonnata, tutti rigorosamente DOP, nonché il celebre cacciucco alla livornese.

Se invece siete vegetariani, vi potete sbizzarrire con l’ottimo olio EVO DOP e la relativa fettunta, col pane senza sale, con la ribollita, coi ravioli maremmani, coi tortelli alla mugellana, col panforte, coi cantucci, con la pappa al pomodoro, o il castagnaccio.

Perché la Toscana è tanto famosa? Perché non esiste altro luogo al mondo che concentra in un piccolo territorio così tanta bellezza a 360°

Una terra di sconfinata bellezza

E ancora, perché la Toscana è tanto famosa? Perché è una terra di sconfinata bellezza che ha visto succedersi grandi civiltà come quella etrusca, quella romana, fino ad arrivare a essere la culla del Rinascimento, movimento culturale ma anche politico di ampio respiro, favorito dall’ascesa e dal secolare dominio di una grande famiglia, quella dei Medici, a cui la Toscana deve moltissimo sotto molti aspetti.

La Toscana è le sue albe nebbiose sulle colline, i suoi tramonti sul mare, i suoi campanili innevati, i suoi boschi di castagni, ma soprattutto è l’amore della sua gente. Chi nasce in Toscana sarà toscano per sempre, e per sempre la porterà nel cuore. E chi non è toscano, dopo esserci stato, la porterà nel cuore anche lui. Per sempre. Carissimo Roberto speriamo di cuore di averle spiegato il perché la Toscana è così tanto famosa. Per ulteriori informazioni non esisti a contattarci.

Clicca qui

 

Dal Febbraio 2014 in migliaia hanno cliccato qui sopra e centinaia hanno raccontato la loro storia. Vuoi conoscerne alcuni? (link)


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Commenti

Commenti