Piazza della Signoria è uno dei luoghi più famosi e affascinanti di Firenze. Palazzo Vecchio, David di Michelangelo, la Loggia dei Lanzi e la Fontana di Nettuno sono solo alcune delle meraviglie che potrete scoprire visitando questo luogo pieno di arte, storia e bellezza.

Piazza della Signoria, punto cardinale della bellezza fiorentina

Una cosa è certa: visitare Firenze significa immergersi in un vero e proprio turbinio di Cultura, Bellezza, Storia e Arte di cui è assolutamente impossibile non rimanere affascinanti. Ogni volta in cui metto piede a Firenze è come se si trattasse della prima. Quelle emozioni sono a dir poco indimenticabili e sapere che in ogni vicolo, in ogni palazzo, in ogni angolo della città si ha la possibilità di respirare Arte Storia Cultura Rinascimento è qualcosa che mi lascia sempre senza parole. Che dire, poi, di Piazza della Signoria?

Piazza della Signoria è uno dei luoghi simbolo di Firenze. In assoluto una delle piazze più conosciute al mondo che racchiude tesori inestimabili.

Senza alcun dubbio, si tratta di una delle location più suggestive di tutta Firenze. La maestosità di questa piazza è inopinabile come, del resto, lo è la bellezza dei siti di interesse storico-artistico che ospita. Proprio in Piazza della Signoria si ha la possibilità di ammirare Palazzo Vecchio, la fontana del Nettuno detta dai fiorentini Biancone e la Loggia dei Lanzi.

Palazzo Vecchio

In merito a Palazzo Vecchio c’è davvero poco da dire che già non si sappia. Parlarvi della sua bellezza è del tutto superfluo come, del resto, lo è sottolineare il fatto che abbiamo a che fare con un edificio realizzato nel fervido ‘300 fiorentino. L’opera, infatti, fu conclusa nel 1302 per mano di Arnolfo da Cambio. Solo in seguito fu modificata e rinnovata da Cosimo I de Medici. Individuare Palazzo Vecchio è semplicissimo e già dopo essere entrati nel primo cortile se ne può ammirare la maestosità. Al primo piano, poi, si trovano i cosiddetti Quartieri Monumentali in cui sono presenti le decorazioni interamente dedicate alla famiglia Medici.

Piazza della Signoria è uno dei luoghi simbolo di Firenze. In assoluto una delle piazze più conosciute al mondo che racchiude tesori inestimabili.

Come non menzionare, poi, il Salone dei Cinquecento? Ad averlo affrescato sono stati Michelangelo e Leonardo. Tra l’altro, proprio il Salone dei Cinquecento è presente anche nel famoso romanzo Inferno scritto da Dan Brown. All’interno di Palazzo Vecchio si ha anche la possibilità di ammirare le opere del Vasari, le sculture dell’artista De Rossi e la meravigliosa Statua della vittoria realizzata da Michelangelo. Non vi basta ancora? Al primo piano di Palazzo Vecchio è presente anche il piccolo studio di Francesco I in cui il principe era solito recarsi per osservare i propri tesori.

Al secondo piano di Palazzo Vecchio, poi, ci sono il Quartiere degli elementi, la Terrazza di Saturno e i famosi Quartieri di Eleonora di Toledo. Magnifiche e degne di essere visitate sono, inoltre, la Sala dell’udienza e la Sala dei Gigli. Gli appassionati di mappe geografiche, infine, non potranno fare a meno di visitare la Sala dedicata proprio a queste ultime in cui è addirittura presente una collezione di mappamondi.

La Fontana di Nettuno

Piazza della Signoria è uno dei luoghi simbolo di Firenze. In assoluto una delle piazze più conosciute al mondo che racchiude tesori inestimabili.

Come detto in precedenza, Piazza della Signoria non è solo Palazzo Vecchio. Anche il Biancone, infatti, è un’attrattiva degna di essere ammirata in tutto il suo splendore. Realizzata nella seconda metà del ‘500, questa fontana fu disegnata da Bartolomeo Ammannati. In pochi, però, sanno che qualche anno fa, a causa del gesto scellerato di un giovane, alla statua fu rotta una mano e che abili restauratori fiorentini hanno rimesso in sesto evitando che lo spiacevole incidente potesse compromettere l’intera opera plurisecolare.

Loggia dei Lanzi

Ultima, ma non in ordine di importanza è la Loggia dei Lanzi altrimenti chiamata Loggia dell’Orcagna. La Loggia dei Lanzi è nota sia per il Perseo in bronzo realizzato dal Cellini e da poco restaurato che per il Ratto delle Sabine realizzato, invece, dal Giambologna. Insomma, se avete intenzione di organizzare un soggiorno a Firenze non dovete fare altro che aprire il cuore e la mente e tenervi pronti ad accogliere bellezza da ogni dove.

Piazza della Signoria è uno dei luoghi simbolo di Firenze. In assoluto una delle piazze più conosciute al mondo che racchiude tesori inestimabili.

Un consiglio che vi do è quello di avere sempre a portata di mano sia una macchina fotografica che un quaderno per gli appunti. Con la macchina fotografica avrete la possibilità di cogliere ogni sfumatura di questa città toscana così tanto amata dai turisti provenienti da ogni parte del mondo e con il quaderno degli appunti, invece, non perderete l’occasione di prendere nota di tutti i sentimenti, le sensazioni e le emozioni provate in occasione del tour. Volendo, poi, potreste annotarvi tutto ciò che, una volta tornati a casa, vorrete approfondire.

Firenze lascia il segno

Da parte mia, non posso che dirvi che Firenze è una città che lascia il segno e che Piazza della Signoria è una delle attrattive che più al mondo consentono di fare una vera e propria passeggiata nella storia. Attenzione, però: Firenze non è solo una città in cui cimentarsi in passeggiate alla volta dei tesori storici e artistici. Chi ha intenzione di organizzare un weekend romantico, ad esempio, ha la possibilità di scegliere proprio Piazza della Signoria come scenario d’eccezione per il proprio amore da favola. Insomma, a questo punto non resta altro da fare che decidere il weekend o ancora meglio un intera settimana in cui partire, prenotare e fare i bagagli.

Piazza della Signoria è uno dei luoghi simbolo di Firenze. In assoluto una delle piazze più conosciute al mondo che racchiude tesori inestimabili.

A proposito degli alberghi, B&B o interi appartamenti se avete intenzione di fare come me e muovervi a piedi alla volta di Piazza della Signoria vi consiglio di optare per un hotel in centro in modo tale da spostarvi comodamente senza dover prendere qualche mezzo pubblico. Nel caso in cui, però, preferiste optare per una soluzione fuori dal centro storico, potete stare più che tranquilli: il centro e le maggior attrazioni turistiche sono decisamente ben servite e, dunque, potrete raggiungere qualsiasi luogo in pochissimo tempo e in maniera facile, a patto che vi informiate bene in merito a orari, tragitti e fermate a cui scendere per scoprire tutte le meraviglie di Firenze.

Lunedì 12/5/2014 alle Serre Torrigiani, Politica con Gusto, organizzato da Save The City. Ospiti speciali i candidati sindaco di Firenze

Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Commenti

Commenti