Pienza, la città ideale del Rinascimento

Capoluogo d’elezione della Val d’Orcia, Pienza è un tesoro architettonico che si distingue per il suo patrimonio rinascimentale. La sua peculiarità è che fu voluta dal papa Pio II, al secolo Enea Silvio Piccolomini, e progettata da Bernardo Rossellino secondo i dettami classici dell’epoca: ecco perché è considerata la città ideale del Rinascimento, e il suo splendido centro è interamente Patrimonio Unesco. Passeggiando tra le sue strade si percepisce infatti l’armonia delle proporzioni e la classicità delle facciate che si affacciano sulle piazze antiche.

Davvero notevoli, la Cattedrale, il Palazzo Comunale, il Palazzo Borgia e il Palazzo Piccolomini. Da non perdere, la via dell’Amore e la Via del Bacio, lungo le mura, con la vista che spazia sulle favolose colline della Val d’Orcia, fino al Monte Amiata.

Importante è anche il versante enogastronomico, col pecorino di Pienza in primis, un formaggio PAT famoso per il suo sapore unico, che si può degustare nelle numerose botteghe locali.

Cosa vedere in Val d'Orcia durante una vacanza in Toscana?10 luoghi da visitare in Val d'Orcia per vivere un'autentica real tuscan experience

Soggiornare a Pienza: i consigli di TuscanyPeople

Pienza e i suoi magnifici dintorni è uno dei luoghi ideali valdorciani per poter passare una o più notti incantate. Qualche idea? Be’, il Relais Val d’Orcia, ad esempio, che dispone di suite raffinate, oltre che di una bella piscina e di un ottimo centro benessere. Oppure, in città, il Relais Il Chiostro di Pienza, un hotel in stile tradizionale in un convento del XIII secolo, con ristorante e piscina scoperta stagionale. Oppure: Borgo Sant’Ambrogio, lussuoso resort dentro a un’elegante dimora storica convertitasi in una lussuosa struttura ricettiva d’eccellenza. O ancora: l’Agriturismo Castello La Grancia di Spedaletto, un vero e proprio castello di grande charme. E infine consigliamo L’Olmo – Podere a Pienza, piccolo agriturismo de charme in un antico casale del XVII° secolo, sulla sommità di una dolce collina.

Mentre per quanto riguarda la ristorazione a Pienza, consigliamo:  Trattoria Latte di Luna, ambiente semplice e curato, in tavola i piatti tipici del territorio elaborati con materie prime fresche e genuine; Dopolavoro La Foce, una bella sosta rilassata all’insegna di prodotti e vini tipici del territorio; Podere Il Casale, cucina casereccia dove spiccano salumi, formaggi, olio, vino e verdure dell’orto; Griglieria “Al fierale ToscanaGrill”¸ piatti della tradizione locale, sia a base di carne che vegetariani; e infine Ristorante La Piazzetta, elegante portavoce della miglior tradizione gastronomica locale, con una cucina autentica e genuina.

Per approfondire: Tra i borghi più instagrammati d’Italia ce ne sono 5 toscani

Pienza vista dalla Val d'Orcia

Caro lettore, cara lettrice, se questo articolo ti è piaciuto potresti anche lasciarci un commento qui sotto, su FB, su IG, oppure condividerlo tramite il pulsante WhatsApp. Ma solo se ti va. Grazie di essere stato con noi.


Foto di copertina Melissa Askew su Unsplash

Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Logo Tp per facebook
Blogger & Ambassador of Tuscany
[fbcomments url="https://www.tuscanypeople.com/pienza-e-fiori-evento-5-maggio-2-giugno-2024/" width="100%" count="on" num="3"]