Il Ristorante Industria si trova a Firenze in un bellissimo palazzo storico che racchiude un passato di trasformazioni: da dimora storica a laboratorio industriale fino a diventare ristorante. Un locale di design, dove ogni sera i clienti assistono ad uno spettacolo enogastronomico di altissima qualità e pregio artistico.

Ristorante Industria a Firenze, tra passato e contemporaneità

Camminiamo per un lungo corridoio, le mura sono quelle di un palazzo storico fiorentino, di pietra viva o intonaci dipinti, corre accanto a noi un tubo ferreo come anche spuntano, ogni tanto, alcune mattonelle di pesante vetro opaco, consone alle grandi cattedrali d’archeologia industriale, l’arredamento invece è contemporaneo, assolutamente di design.

Se vi state domandando dove siamo finiti stavolta, per fortuna, la risposta è molto più semplice di quanto non possiate immaginare: stiamo andando a cena fuori, al Ristorante Industria, la cui sede si trova nello storico palazzo fiorentino della Marescialla (via Borgo Ognissanti 45 rosso) con un passato appunto di dimora storica, laboratorio industriale ed oggi ristorante.

Al Ristorante Industria a Firenze, lo chef Andrea Venzo propone piatti tipici della cucina veneta, sposandoli con prodotti e sapori della tradizione toscana

Confluenza tra Toscana e Veneto al Ristorante Industria

La cura molto particolare dell’ambiente non rappresenta tuttavia la principale nota di curiosità offerta da questa cena; lo spettacolo enogastronomico al quale stiamo per avere la fortuna di assistere e partecipare, porta con sè anche il fascino di una prima serata, perché il Ristorante Industria sta per presentare a giornalisti del settore ed agenzie di stampa, una nuova linea di piatti, emersi dalla confluenza armonica tra Toscana e Veneto.

Al Ristorante Industria a Firenze, lo chef Andrea Venzo propone piatti tipici della cucina veneta, sposandoli con prodotti e sapori della tradizione toscana.

Percorso il corridoio possiamo quindi sederci a tavola, dove presto ci verranno serviti i piatti dello chef Andrea Venzo, vero vicentino e veneto, invitato nella città del giglio dallo stesso Nicola de Lillo, titolare del Ristorante Industria. In sala c’è giusto il tempo per salutare i colleghi, in particolare Marco Gemelli, organizzatore dell’evento nonché firma autorevole di TuscanyPeople; poi un servizio veloce quanto attento e gentile riesce ad offrire, perfino in una sala allegra e gioviale come la nostra, addirittura uno spontaneo momento di silenzio, accompagnato da un piatto a base di chianina, carico di attesa.

Tartare di chianina con Julienne di pera

Al Ristorante Industria a Firenze, lo chef Andrea Venzo propone piatti tipici della cucina veneta, sposandoli con prodotti e sapori della tradizione toscana.

La prima portata rappresenta uno dei sapori più caratteristici della Toscana: la carne di chianina, qui presentata in forma di tartare per esaltarne il gusto naturale non ancora elaborato dalla cottura. Ci colpisce innanzi tutto la stessa proposta. Abbinare la tartare ad una materia prima di così elevata qualità è una scelta rara che apprezziamo molto, tanto più che la chianina è una carne magra, tipicamente priva delle filature di grasso, comuni nei tagli di molti altri bovini; gustare il suo sapore più genuino, presentato nella migliore forma ed accompagnato dalla pera, esalta il nostro palato ed il nostro spirito toscano.

Cannelloni di porro e ricotta su crema di patate di Rozzo e scaglie di baccalà

Al Ristorante Industria a Firenze, lo chef Andrea Venzo propone piatti tipici della cucina veneta, sposandoli con prodotti e sapori della tradizione toscana.

Con il primo inizia a prendere decisamente quota l’elemento veneto della serata, ai sempre ottimi cannelloni di porro e ricotta, lo chef ha abbinato una serenissima crema di patate di Rozzo e scaglie di baccalà. Il baccalà è molto amato in Veneto, ma ancor più nel vicentino e certo anche qui al Ristorante Industria, in un primo dove la struttura robusta dei cannelloni supporta alla perfezione un sugo ed un ripieno complessi, conquistandoci definitivamente alla cucina dello chef. A nostro “insindacabile” giudizio il miglior piatto della serata.

Ravioli di pera e pecorino erborinato con burro e nocciole

Questo piatto si è rivelato il preferito di molti dei nostri commensali che hanno apprezzato la citazione dell’antipasto, ovvero la pera, qui riportata per accompagnarsi al pecorino come vuole la tradizione. Classicità eseguita magistralmente e vivacizzata dall’aggiunta delle nocciole, tocco salato perfetto che esalta il contrasto tra la decisione del pecorino e la dolcezza della pera.

Al Ristorante Industria a Firenze, lo chef Andrea Venzo propone piatti tipici della cucina veneta, sposandoli con prodotti e sapori della tradizione toscana.

Gateau di Schio con cremoso di cioccolato al Vinsanto

Prima di approdare a Firenze lo chef Andrea Venzo aveva la sua cucina in provincia di Vicenza, presso un noto ristorante di Schio, così questa meringa alle mandorle ed alle nocciole, inumidita dalla crema al vinsanto, ci sembra proprio il dessert perfetto per concludere in dolcezza la nostra cena di sapori veneti e toscani. Gustiamo questa meringa davvero al meglio perché soddisfatti della serata e cullati dall’abbinamento con il vino giusto: il Palas, moscato d’Asti di Michele Chiarlo; un vino bianco importante, con ampio spettro di note floreali ma caratterizzato soprattutto dalla freschezza.

Al Ristorante Industria a Firenze, lo chef Andrea Venzo propone piatti tipici della cucina veneta, sposandoli con prodotti e sapori della tradizione toscana.

Rosso di Toscana e bianchi del nord

Se pure ultimo, oltre che non meno importante, il Palas non è neanche stato l’unico vino ad avere accompagnato la nostra cena e certo vale la pena di rivelarvi anche come sia stato un sommelier esperto a scegliere i vini giusti per affiancare i piatti del ristorante.
Ringraziamo dunque Fabrizio Berti, oltre che per distribuire in toscana il vino Palas, anche per la perizia con la quale si è curato di scegliere ed abbinare tutti gli altri vini; dal Barco Reale di Carmignano, rosso toscano Doc, al bianco Gris dell’azienda Lis Neris un friulano monovitigno di Pinot Grigio. Non abbiamo proprio cenato solamente in compagnia di food blogger e giornalisti, ma anche di ottimi vini.

Al Ristorante Industria a Firenze, lo chef Andrea Venzo propone piatti tipici della cucina veneta, sposandoli con prodotti e sapori della tradizione toscana.

Percorriamo infine il corridoio, tra i tubi ferrei, le mattonelle di vetro opaco e gli arredamenti di design, ancora più felici di quando non lo abbiamo attraversato nel senso opposto. Adesso sappiamo che in una delle capitali mondiali del mangiare bene, Firenze, la cucina veneta non manca più e che in perfetta armonia, si è sposata con quella toscana, prendendo casa nelle sale del Ristorante Industria, dove desideriamo tornare a trovarla molto presto.

Ristorante Industria Firenze –  Borgo Ognissanti, 11 Firenze – Tel. +39 055 283714

Commenti

Commenti