Ristoranti in Casentino, dove andare a mangiare tartufi, tortelli di patate, selvaggina e alta cucina in una delle zone più incontaminate e boscose della Toscana, proprio dove le dolci colline, cedono il passo all’imponente Appennino toscano.

Ristoranti in Casentino

Il Casentino è una piccola valle immersa nella natura a cavallo tra le province di Firenze e Arezzo. Una terra ricca di bellezze paesaggistiche, antiche tradizioni e una cucina di qualità con  prodotti e piatti tipici tutti da scoprire e gustare. Proprio per questo vi voglio raccontare il mio weekend spumeggiante alla ricerca di buoni ristoranti. Questo fine settimana infatti  hanno deciso di venire a trovarmi Alessandra e Marco direttamente da Bologna. Panico totale, il preavviso è poco e io sono un vero disastro a cucinare….e ora cosa faccio?

Ristoranti in Casentino: tour gastronomico in Casentino, alla scoperta dei sapori tradizionali toscani, preparati con materie prime ricercate e di qualità

Idea geniale, decido di portarli ad assaggiare i nostri migliori prodotti tipici in un tour enogastronomico per il Casentino e così venerdì andiamo direttamente a Stia, all’Osteria del Caranbar.

Ristoranti in Casentino: Osteria del Caranbar – Stia

L’Osteria del Caranbar nasce nel 2004 e si trova in un piccolo paesino ai piedi del Monte Falterona, proprio dove nasce l’Arno. La cucina di Massimo, Vilma e Daniela è una cucina locale rivisitata in chiave moderna con particolare cura per le materie prime. Sia la pasta che i dolci sono fatti a mano e tutti i prodotti serviti sono km 0.

Appena entrati troviamo un locale curato e i proprietari ci accolgono con gentilezza, seduti al tavolo controlliamo il menù e decidiamo di prendere come primi i Pici alla carbonara con scaglie di tartufo e i classici Tortelli di Patate con sugo di Vilma. Per i secondi optiamo per gli Straccetti di tacchino con pecorino fuso tartufato e Filetto di vitella con cipolline sfumate nel Chianti.

Scegliamo di accompagnare la buonissima cena con un rosso della casa direttamente dalla cantina Leonardo da Vinci di Montalcino. La serata è un vero successo!!! E domani, dove andiamo? Decido di provare un locale piccolo ma con un’atmosfera davvero unica: La Tana degli Orsi a Pratovecchio.

Osteria del Caranbar – Via Adamo Ricci, 17 Stia (Arezzo) – Tel. +39 0575 504500

Ristoranti in Casentino: tour gastronomico in Casentino, alla scoperta dei sapori tradizionali toscani, preparati con materie prime ricercate e di qualitàFoto: www.osteriadelcaranbar.com

Ristoranti in Casentino: La Tana degli Orsi (Pratovecchio)

Nata nel 1987 La Tana degli Orsi è un piccolo locale dove si respira cordialità e professionalità. La sua cucina punta a valorizzare i prodotti tipici in maniera personale; si possono assaporare le antiche ricette toscane reinterpretate in modo personale dallo chef. Particolarità del locale è inoltre la grande varietà di vini serviti con una costante ricerca di produttori emergenti.

Stasera i miei amici ed io ordiniamo i Cappellacci ai Funghi Porcini e Formaggio di Fossa al sapore di Montagna e un Hamburger km zero e la Tagliata di Manzo Nostrano con Patate bianche di Cavallena. Vista la varietà di vini ci facciamo consigliare e ci propongono un vino  prodotto proprio  a Pratovecchio, un Pinot Nero podere della Civettaja, veramente di grande impatto.

In  questi due giorni Alessandra e Marco sono stati benissimo e decidono di rimanere un’altra sera, ma ora dove li porto? Ho sentito parlare molto bene di un ristorante a Bibbiena, il Tirabusciò, proviamo ad andare lì.

La Tana degli Orsi – Via Roma, 1 Pratovecchio (Arezzo) Tel. +39 0575 583377

Ristoranti in Casentino: tour gastronomico in Casentino, alla scoperta dei sapori tradizionali toscani, preparati con materie prime ricercate e di qualità

Ristoranti in Casentino: Il Tirabusciò – Bibbiena

L’elegante ristorante si trova nel vecchio borgo di Bibbiena e propone piatti tipici della tradizione casentinese cucinati con fantasia e innovazione. Il menù cambia in base alla stagione e i soli 30 coperti garantiscono maggiore qualità dei prodotti offerti. Ci sediamo e dopo una veloce occhiata al menù scegliamo i Tortelli di Patata di Cetica con sugo al Grigio del Casentino e Gnocchi di Pane allo Scalogno e Peposo di Chianina IGP.

Questa volta per finire in bellezza ordiniamo anche un attimo Millefoglie con Crema al Mascarpone e scaglie di cioccolato toscano black “Amedei” accompagnato da un Moscadello di Montalcino DOC “Pascena”.

La tre giorni di tour gastronomico è stata un vero successo i miei amici sono rimasti estasiati dai nostri prodotti tipici. Anche il prossimo fine settimana non sarò sola, verranno a trovarmi Elena ed Elisa, ma questa volta non mi farò trovare impreparata: ho già scelto due ristoranti particolari che ho  provato personalmente. Venerdì infatti ho deciso che le porterò nel caratteristico borgo di Ortignano Raggiolo al ristorante Il Convivio dei Corsi.

Il Tirabusciò – Via Scoti, 12 Bibbiena (Arezzo) – Tel. +39 0575 595474

ristorante_tirabusciò_bibbienaFoto: www.tirabuscio.it

Ristoranti in Casentino: Il Convivio dei Corsi – Ortignano Raggiolo

A Il Convivio dei Corsi da due anni  Ante e Annalisa deliziano i loro ospiti con un menù a base di prodotti sempre freschi e stagionali. Tra questi spiccano sicuramente pane, pasta e dolci fatti in casa e ancora carni, salumi e formaggi provenienti dagli allevamenti del Casentino. L’ultima volta che sono venuta a mangiare qui sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla cura e dalla scelta delle materie prime e credo che anche alle mie due amiche proporrò il menù che ho assaggiato l’ultima volta.

Per i primi Tortelli di pasta al cavolo nero ripieni di baccalà e ceci con astice saltato e Pappardelle al Capriolo e cioccolato speziato mentre per i secondi Medaglioni di capesante al lardo con frittelle di castagne e rosmarino e Zampone d’anatra al mandarino con purea di sedano rapa. Il tutto accompagnato da una bottiglia di Ornina, un IGT del Casentino e Uvaggio Psyco IGT. La cena è stata squisita, ma domani le stupirò con una location d’eccezione: il Castello di Valenzano.

Il Convivio dei Corsi – Piazza S. Michele, 3 Raggiolo (Arezzo) – Tel. +39 0575 514274

Ristoranti in Casentino: tour gastronomico in Casentino, alla scoperta dei sapori tradizionali toscani, preparati con materie prime ricercate e di qualitàFoto: www.borgodeicorsi.it

Ristoranti in Casentino: Castello di Valenzano

A pochi chilometri da Arezzo si trova il Castello di Valenzano, una magnifica residenza creata prima del X secolo e appartenuta ai Longobardi. All’interno del Castello troviamo il ristorante caratterizzato da una cucina che cambia ogni mese e propone ricette tipiche rivisitate dallo chef. Ritroviamo le gustose specialità toscane con pasta fatta in casa, verdura fresca, carne di qualità.

I grandi saloni, il loggiato, la terrazza, rendono inoltre il Castello luogo ideale per matrimoni, cerimonie, convegni. Una vera e propria reggia immersa nel verde. Stavolta le voglio stupire con qualcosa di diverso, una cena a base di carne di maiale. Cominceremo con una Zuppa di cicerchie e cavolo nero con gnocchi di pane profumati al lardo e rosmarino accompagnata da un “Lamelle” IGT Toscana vendemmia 2014 dell’Azienda Agricola Il Borro.

Per secondo una Scamerita in lunga cottura su tortino di patate e verza in abbinamento a unMeriggio, un souvignon blac dell’Azienda Fonto e se poi hanno ancora fame concluderei con un Flan di Fondente con Salsa allo zabaione.

Castello di Valenzano – Loc.Valenzano, 97 Subbiano (Arezzo) – Tel. +39 0575 487294

Ristoranti in Casentino: tour gastronomico in Casentino, alla scoperta dei sapori tradizionali toscani, preparati con materie prime ricercate e di qualitàFoto: www.residenzedepoca.it

Sono sicura che con questi menù buoni e particolari anche il prossimo fine settimana sarà un vero trionfo di sapori!!!

E voi amici di TuscanyPeople cosa ne pensate? Vi è venuta voglia di scoprire o riscoprire il Casentino?

Rappresenti un Eccellenza Toscana e vuoi raccontarci la tua Storia? Clicca qui

 

Scopri come diventare “Ambasciatore di TuscanyPeople” ed essere premiato.Scopri come diventare “Ambasciatore di TuscanyPeople” ed essere premiato.

Riproduzione Riservata © Copyright TuscanyPeople

Commenti

Commenti