La storia della Rocca Malaspina è il racconto del mio viaggio affascinante alla scoperta di uno stemma nobiliare che ha regalato pregio alla Toscana. Il castello e le sue torri dominano da secoli la Riviera Apuana e la sua valle, con fortificazioni silenziose e massicce a testimonianza di secoli di storia e cultura.

Rocca Malaspina: la storia

La Rocca Malaspina (mappa) è una fortezza di origine medioevale che sorge nella città di Massa, in Toscana (da non confondersi con il Castello dei Malaspina a Fosdinovo), su un altopiano di origine calcarea che domina l’intera valle nel territorio della Riviera Apuana. Il primo nucleo della rocca è stato costruito nel IX secolo dalla famiglia degli Obertenghi, che aveva intuito le potenzialità del sito in termini di egemonia territoriale. Ma fu a partire dalla seconda metà del quindicesimo secolo, con il marchese Antonio Alberico I di Malaspina, che il castello si arricchì di ulteriori fortificazioni e abbellimenti atti a renderlo una vera e propria dimora nella quale la nobile famiglia si trasferì per dominare il territorio.

La Rocca Malaspina a Massa è un'antica fortificazione che domina la Riviera Apuana in Toscana. Storia, orari e tour della fortezza che domina cielo e mare

In quel periodo, infatti, i Malaspina accordarono numerosi benefici alla popolazione locale che visse un periodo di pace e splendore. Al Marchese Jacopo Malaspina, figlio di Antonio Alberico, si deve la costruzione dell’area rinascimentale, caratterizzata dalla particolarità degli interni. Con suo figlio Antonio Alberico II continuò il periodo di fortificazione e abbellimento del castello, ma la sua discendenza femminile portò all’unione della casata Malaspina con quella genovese dei Cybo, attraverso il matrimonio fra Ricciarda Malaspina e Lorenzo, Conte di Ferentillo.

Il casato fu investito da una guerra interna, quella fra Ricciarda e il suo primogenito Giulio il quale, seguendo le volontà testamentarie di suo nonno, avrebbe avuto diritto a succedere a sua madre che, invece, gli preferì suo fratello Alberico, sostenuta da suo marito e dalla potente famiglia de’ Medici. La fine del conflitto vide Giulio decapitato e suo fratello Alberico I Cybo-Malaspina succedere ai suoi genitori nella guida del Marchesato.

Con questo nuovo dominio il castello subì nuove modifiche, legate a necessità di tipo militare, che portarono all’ingrandimento del muro di cinta e alla realizzazione dei camminamenti per la ronda nella parte superiore. Dal XVII secolo il castello fu utilizzato prevalentemente per fini militari e dall’unità d’Italia in poi divenne un carcere.

La Rocca Malaspina a Massa è un'antica fortificazione che domina la Riviera Apuana in Toscana. Storia, orari e tour della fortezza che domina cielo e mare

Gli interventi sulla Rocca Malaspina

La Rocca Malaspina ha subìto, nel corso dei secoli, numerosi interventi che, già a partire dal 1400, hanno cancellato quasi del tutto le costruzioni originarie. Oggi il carattere medioevale della Rocca si può rintracciare nei sotterranei della struttura e nella parte militare, rappresentata dal bastione del cinquecento che, posto nella zona più alta del castello toscano, ha incorporato una torre a base quadrata costruita con blocchi lavorati e disposti secondo tecniche medioevali.

La fortezza infatti, in origine composta da una semplice torre recintata, si è poi sviluppata nel corso dei secoli attraverso zone residenziali, torri e mura di cinta. Sono queste le tre parti principali che oggi compongono la Rocca Malaspina, dove quella più recente è sicuramente la corte, nata nel periodo rinascimentale al fine di unire le due costruzioni precedenti.

Attorno alla corte si sviluppa la parte destinata alla residenza dei Marchesi ed è sede di affreschi sia nelle sale che sulle varie facciate della struttura. Durante i lavori relativi al restauro, sono state trovate parti di arredo e tre busti di marmo di età rinascimentale, oggi esposti all’interno della struttura. La Rocca, che per molto tempo è stato utilizzato come carcere, riporta sui muri e sulle finestre le incisioni dei detenuti, considerate un particolare di grande interesse storico.

La Rocca Malaspina a Massa è un'antica fortificazione che domina la Riviera Apuana in Toscana. Storia, orari e tour della fortezza che domina cielo e mare

Visita alla Rocca Malaspina

Visitare la Rocca Malaspina è stata per me e mio marito un’esperienza formativa e culturale dal forte carattere suggestivo. La fortezza è visibile dalla città di Massa ed è possibile giungere al sito percorrendo le storiche stradine del borgo. E’ stato come vivere un viaggio nel passato made in Tuscany, iniziato attraverso il lungo viale di ingresso e costellato da viste mozzafiato e aree di grande interesse storico.

L’entrata sovrasta la zona un tempo dedicata al ponte levatoio (oggi visibile solo in una raffigurazione del XVII secolo) e che attraversa la massiccia cinta muraria, percorsa da due file di feritoie. Il primo cortile è l’area che si incontra una volta varcato l’ingresso, contenente parti di artiglieria, così come il bastione posto frontalmente, in passato fulcro delle operazioni i difesa. A sinistra si trova la rampa che porta al secondo cortile dove vi è un arco in stile gotico realizzato in marmo bianco riportante lo stemma dei Malaspina.

La Rocca Malaspina a Massa è un'antica fortificazione che domina la Riviera Apuana in Toscana. Storia, orari e tour della fortezza che domina cielo e mare

Il secondo cortile è definito da una zona rocciosa nella parte che volge verso l’area montana e da un muro di cinta lungo la zona posta a levante.
La residenza rinascimentale è una delle parti più interessanti: un tunnel consente l’accesso al cortile a pianta trapezoidale, che conserva un elemento di marmo in ricordo dei soggiorni di Carlo V e del Papa Paolo III. Sulla parte destra si nota l’accesso nelle zone sotterranee, mentre ad ovest è possibile trovare una serie di arcate realizzate con colonne di marmo.

La facciata del Palazzo dei Malaspina

E’ interessante notare l’architrave di accesso alla loggia, riportante puttini scolpiti nell’atto di reggere lo stemma. Notevole è la facciata del palazzo dei Malaspina, caratterizzata da un motivo decorativo che ha di base una stella a otto punte. E poi i marmi e gli architravi, magistralmente scolpiti seguendo il tema della natura. Nell’area quattrocentesca sono presenti la “Camera Picta” che contiene i resti di decorazioni, fregi e figure floreali e la “Sala della Spina”, che riporta raffigurazioni di simboli dei Malaspina attraverso ramificazioni e busti di personalità di prestigio.

La Rocca Malaspina a Massa è un'antica fortificazione che domina la Riviera Apuana in Toscana. Storia, orari e tour della fortezza che domina cielo e mare

E’ possibile visitare la Rocca Malaspina sabato, domenica e nei giorni festivi, dalle ore 15:00 fino alle ore 19:00. Nel castello vi è la possibilità di accedere attraverso visite guidate e attività didattiche con le scuole. La Rocca è sede di numerose manifestazioni di tipo culturale e attività ricreative. Il costo per il biglietto intero è di euro 5,50.

L’ingresso è gratuito per i ragazzi fino ai 17 anni e per adulti over 65, mentre è ridotto a euro 3,50 per ragazzi dai 18 ai 25 anni. Possibilità di riduzione anche per comitive con più di dodici persone.

Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Redazione TuscanyPeople
Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti