La magia di Siena in 3 gioni tra storia, arte, cultura e tradizione popolare: la scoperta di una città tra eccellenze toscane e sapori della maestria enogastronomica.

Siena in 3 giorni: tra le vie della città toscana a forma di chiocciola

“Siena, città misteriosa perché fatta a chiocciola, con le vie attorcigliate l’una sull’altra, ci attende sotto le torri e una luna enorme. E’ la città d’Italia rimasta più intera: una città del Medio Evo“: queste parole di Guido Piovene raccontano la città di Siena egregiamente e quando ho letto questa frase, non potevo non visitarla.

Un tour di Siena in 3 giorni per scoprire le bellezze artistiche della città toscana a forma di chiocciola. Da Piazza del Campo, all'Antico Spedale di Santa Maria della Scala, dalla Pinacoteca all'Orto dei Pecci, dal Battistero alla Cattedrale

Nel mio viaggio a Siena in 3 giorni, ho avuto l’opportunità di scoprire i sapori e gli odori della zona Toscana del Chianti Classico. Attraversando la piazza del Campo, visitando la Cattedrale e il Museo dell’Opera del Duomo, scoprendo le fonti di Siena e l’orto dei Pecci, si può respirare la magia dei prodotti made in Tuscany. E’ così che si può scoprire la vera storia della Toscana, conoscendo le persone del posto e imparando ad assaporare tradizioni e usanze.

Nel visitare Siena in 3 giorni ci si potrà dedicare al centro città e anche a parte dei dintorni. I monumenti più importanti di Siena sono assolutamente da non perdere per la loro bellezza storico-culturale, ma anche perché riescono a raccontare molto di questa splendida regione italiana.

Siena in 3 giorni: Day 1

Giorno 1 – Report per TuscanyPeople, sezione Blog Siena – Appena arrivata nella città toscana, per il mio tour di Siena in 3 giorni sono subito corsa nel centro storico visitando piazza del Campo con il suo Palazzo Comunale, la Torre del Mangia, il Museo Civico e la Fonte Gaia. Attraversando la piazza, si respira la bellezza della storia e il suo colore rossastro vi catapulterà nelle specifiche bellezze toscane e nei racconti dei Signori che hanno fatto grande questa terra.

Un tour di Siena in 3 giorni per scoprire le bellezze artistiche della città toscana a forma di chiocciola. Da Piazza del Campo, all'Antico Spedale di Santa Maria della Scala, dalla Pinacoteca all'Orto dei Pecci, dal Battistero alla Cattedrale

Impossibile non visitare il Duomo di Siena oppure uno dei più bei centri di raccolta dei capolavori artistici cittadini, il Museo dell’Opera del Duomo. Attraversando il centro storico si potrà anche visitare l’ospedale di Santa Maria della Scala oppure partire all’avventura scoprendo la Basilica Cateriniana di San Domenico, dov’è possibile vedere anche le reliquie di Santa Caterina.

Già dal primo giorno, del mio tour di Siena in 3 giorni, mi sono accorta di come Santa Caterina faccia parte e fa parte della storia di Siena ed infatti, è bene scoprirne di più, visitando anche il Santuario e la sua casa. Al calar delle tenebre però, non si può non fermarsi in una delle trattorie del centro. Non ho saputo resistere e sono tornata in albergo dopo avere assaggiato una tipicità del posto, i pici di Siena: questo tipo di pasta è una delle migliori eccellenze toscane. Da provare, accompagnata da un calice di Chianti Classico, amabile e dal sapore intenso.

Piazza del Campo e la Fonte Gaia

Anche La Taverna è stata un’ottima scoperta per aprire il sipario sulla vera essenza di Siena. Infatti, è stato proprio il proprietario della trattoria a raccontarmi la storia del Palio di Siena, una delle manifestazioni più antiche e note di tutta Italia. Si tiene proprio in Piazza del Campo.

Un tour di Siena in 3 giorni per scoprire le bellezze artistiche della città toscana a forma di chiocciola. Da Piazza del Campo, all'Antico Spedale di Santa Maria della Scala, dalla Pinacoteca all'Orto dei Pecci, dal Battistero alla Cattedrale

Come raccontato dal senese doc che ho avuto la fortuna di conoscere, la piazza è stata per anni utilizzata come location di mercati e fiere. Soltanto nel Governo dei Nove e dopo la realizzazione del Palazzo Comunale è stata realizzata la tipica pavimentazione che ancora oggi è divisa in nove parti, proprio per ricordare quella forma di governo.

I senesi sono molto legati anche alla Fonte Gaia, ovvero alla fontana di Piazza del Campo, che è molto importante per i cittadini letteralmente “innamorati” dell’Opera realizzata da Jacopo Della Quercia nel 1400. In piazza però ad oggi, c’è soltanto una copia, realizzata nel 1820. Il marmo originale si trova nel Museo dello Spedale di Santa Maria della Scala.

Siena in 3 giorni: Day 2

Giorno 2 – Report per TuscanyPeople, sezione Blog Siena -La scoperta di Siena in 3 giorni è andata avanti nel secondo giorno di tour, alla ricerca di posti molto più caratteristici e tipici. Sono andata alla ricerca di quegli angoli meno noti ai turisti, ma che di fatto riescono a racchiudere quella che è la vera atmosfera di Siena. Nel consorzio agrario di Siena, ho assaggiato alcune delle eccellenze toscane DOP e IGP, tutti  prodotti made in Tuscany come salumi di cinta senese, pasta, carne Chianina IGP, l’olio EVO Toscano IGP, Olio DOP del Chianti Classico, i Cantucci Toscani e alcuni formaggi delle Crete senesi.

Un tour di Siena in 3 giorni per scoprire le bellezze artistiche della città toscana a forma di chiocciola. Da Piazza del Campo, all'Antico Spedale di Santa Maria della Scala, dalla Pinacoteca all'Orto dei Pecci, dal Battistero alla Cattedrale

La storia delle contrade e delle periferie senesi è racchiusa in questo posto che riesce davvero ad imprigionare tutto quel che c’è di buono e da assaggiare nella zona del Chianti.

Siena in 3 giorni: Day 3

Giorno 3 – Report per TuscanyPeople, sezione Blog Siena -Ma Siena è soprattutto cultura e quindi è stato il mio terzo giorno, del mio tour di Siena in 3 giorni, a farmi scoprire la bellezza del Battistero e della Pinacoteca. In questi luoghi ricchi di storia sono racchiuse ancora alcune opere assolutamente da non perdere: come quelle di Domenico Beccafumi o di Pietro Lorenzetti. Anche la visita al Battistero di Siena è stata una grandissima scoperta. Il Battistero dedicato a San Giovanni, mi ha fatto scoprire la particolarità della facciata incompiuta, realizzata in marmo e dall’interno ricco di dettagli e affreschi, tanto belli quanto eloquenti. Ricorda un po’ lo stile del Duomo di Siena, la cattedrale dedicata a Santa Maria dell’Assunta, tutta in stile romanico-gotico.

Nei dintorni di Siena

Prima di salutareSiena e la Toscana, ho deciso di trascorrere il mio ultimo giorno di vacanza nell’area del Chianti all’insegna del relax e della scoperta dei panorami indimenticabili di questo territorio. Vagando per la Val di Chiana poi ho voluto assaporare la goduria di un pomeriggio alle terme, ammirando panorami indimenticabili.

Un tour di Siena in 3 giorni per scoprire le bellezze artistiche della città toscana a forma di chiocciola. Da Piazza del Campo, all'Antico Spedale di Santa Maria della Scala, dalla Pinacoteca all'Orto dei Pecci, dal Battistero alla Cattedrale

È proprio in questa zona che D’Annunzio fu ispirato nello scrivere “L’Alcione” oppure l’imperatore Augusto decise di rilassarsi alle terme di Chianciano, le sue preferite. La Val di Chiana si trova tra Arezzo e Siena: è nota anche per le sue eccellenze toscane come la carne Chianina o il miele. Oltre ai vini pregiati e alle località più famose, assolutamente da non perdere sono un tour nelle città di Chiusi, Cortona e Montepulciano.

Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

 

Scopri come diventare “Ambasciatore di TuscanyPeople” ed essere premiato. Vedi link

Scopri come diventare “Ambasciatore di TuscanyPeople” ed essere premiato.

Commenti

Commenti