La Toscana sale sul podio delle regioni più visitate di Italia, guadagnandosi il secondo posto secondo la classifica di Eurostat. Anche a livello europeo mantiene un’ottima posizione, risultando undicesima tra quelle con più flusso turistico d’Europa.

Toscana, una delle regioni più visitata d’Italia 

Da sempre una delle regioni più visitate d’Italia, nel 2013 la Toscana si è piazzata addirittura al secondo posto secondo la classifica stilata sulla base dei dati dell’annuario regionale 2014 di Eurostat. I risultati restano ottimi anche se si sposta lo sguardo al contesto europeo: la regione, infatti, risulta undicesima tra quelle più visitate d’Europa da turisti provenienti tutto il mondo.

Ma cosa rende la Toscana così bella e unica da spingere i turisti a tornare più volte nell’arco della vita? Senza dubbio si tratta di una delle zone più complete del nostro Paese. Qui è possibile infatti avere un assaggio a 360° gradi di quello che l’Italia è in grado di offrire ai turisti: mare, montagna, isole, campagna, arte, artigianato e, non da ultimo, un’ottima cucina. Non è un caso, infatti, se il Made in Tuscany sia riconosciuto e tutelato praticamente in tutto il mondo.

Sorano fa parte dei borghi toscani del tufo in Maremma

Firenze: tappa obbligatoria

 

In Toscana ce n’è dunque per tutti i gusti, senza contare che bastano poche settimane per godere a pieno di ciò che la regione può offrire, vista l’estensione della zona e la concentrazione delle più rinomate attrattive turistiche. Chi arriva qui per la prima volta non può assolutamente esimersi da una visita approfondita al capoluogo, Firenze.

Città antica e ricca di arte, Firenze è anche estremamente romantica: in pieno centro è infatti possibile fare lunghe passeggiate serali lungo l’Arno e caratteristico Ponte Vecchio, ammirando lo splendido panorama al tramonto o di sera, con gli artisti di strada a ogni angolo, gioiellerie e botteghe di artigianato che realizzano pregiati gioielli.

Anche gli amanti dell’arte non potranno che amare la città dei Medici. Il cuore pulsante della cultura fiorentina è rappresentato dalla grande Piazza della Signoria, su cui domina il celebre Palazzo Vecchio, risalente al Trecento, gloriosa sede del Governo dei Medici. La piazza ospita capolavori assoluti come le statue “l’Oloferne” di Donatello e “Ercole e Caco” di Baldinelli, ma anche quello che nei secoli è diventato il simbolo di Firenze nel mondo, nonché emblema cinquecentesco dell’umana bellezza e perfezione, ossia il David di Michelangelo.

Poco più avanti si trova la Galleria degli Uffizi, unico al mondo: qui si trovano opere d’inestimabile valore come la “Sacra Famiglia” di Michelangelo, “La Primavera” e la “Nascita di Venere” di Botticelli. Non solo: Piero della Francesca, Filippo Lippi, Mantenga, Botticelli, Raffaello, Michelangelo, Caravaggio, Rubens e Rembrandt sono solo alcuni dei nomi le cui opere più importanti sono ospitate negli Uffizi.

👉 Leggi anche: Le 10 piazze più belle e importanti del centro di Firenze

Panorama di Firenze ripreso da un drone dietro la Cupola del Duomo

Pisa, Volterra e Siena: dalla foce dell’Arno alle dolci colline

Diceva un vecchio motivetto: “La Torre di Pisa che pende che pende e mai viene giù!“. Impossibile, infatti, non visitare Pisa con la sua Torre Pendente e monumenti quali il Battistero, il Duomo e il monumentale Camposanto, oppure la suggestiva Siena terra del Palio, o ancora Volterra, cittadina dell’alabastro, i cui vicoli stretti e le strade in pietra sembrano quasi catapultare il turista in un’altra epoca.

Di origine etrusca, Volterra è ricca di storia e di veri e propri gioielli architettonici; in primis l’imponente Duomo romanico e il Battistero di San Giovanni, ma anche il Palazzo dei Priori, situato nell’omonima Piazza Teatro in passato di intrighi che avevano come fulcro la corte dei Medici.

Assieme a Lucca – celebre per le mura lunghe 4500 metri che la cingono come se volessero preservarla in eterno – e a Siena – gioiellino architettonico dove spicca la Torre del Mangia, alta più di cento metri –, Volterra rappresenta l’avamposto ideale per esplorare l’immensa, incantevole campagna fiorentina, terra di vigne e del celebre Chianti, vino di fama internazionale presente finanche sulle tavole dei potenti della terra.

Siena

San Gimignano e le sue torri

E proprio nella zona del Chianti si trova San Gimignano, piccola cittadina medievale considerata dall’UNESCO Patrimonio dell’umanità.

A una quarantina di chilometri da Firenze, questo centro conserva ancora quindici delle settantadue torri che la ornavano agli albori della fondazione. Visitando Piazza della Cisterna e Piazza del Duomo, nonché le numerose chiese ricche di affreschi e sculture, ci si può facilmente immergere in un’atmosfera pregna di evocazioni medievali, come se il tempo fosse sospeso agli anni delle lotte tra guelfi e ghibellini.

👉 Leggi anche: Ma alla fine chi vinse tra guelfi e ghibellini?

San Gimignano - SI

La cucina toscana

 

Ma il luogo in cui ci troviamo, la Toscana, è celebre anche per le eccellenze culinarie. Una su tutte, l’ottima bistecca alla fiorentina, preparata rigorosamente con carne della zona, chianina e maremmana, cotta al sangue e spessa diversi centimetri.

Made in Tuscany è anche l’olio ricavato da olive autoctone, il pane senza sale, il Panforte, i cantucci, la pappa al pomodoro, il castagnaccio, salumi come Salame e Prosciutto crudo Toscano e il celebre cacciucco alla livornese, secondo piatto a base di pesce che introduce ai sapori tipici della zona costiera.

Il cacciucco è uno dei piatti tipici di Livorno

Da non perdere in Toscana

La Toscana, infatti, possiede una lunga costa ricca di località marine rinomate come la Versilia e l’Argentario, ma anche isole mozzafiato come l’Isola d’Elba e l’Isola del Giglio.

Tipicamente mediterranea, caratterizzata da suggestive calette e rocce a strapiombo sull’azzurro intenso del mare, la zona dell’Argentario si trova nella parte meridionale della Toscana, quasi al confine col Lazio. È una zona interessante anche per gli archeologi: non sono rari, infatti, ritrovamenti di reperti risalenti all’epoca etrusca.

La Versilia – meta turistica tra le più rinomate d’Italia – è in provincia di Lucca; qui le lunghissime spiagge e i paesaggi mozzafiato convivono con locali in cui mangiare bene, ballare e divertirsi tutta la notte. Da qualsiasi punto di vista si guardi, ogni angolo di Toscana promette esperienze uniche al mondo.

 

📍PER APPROFONDIRE:

👉 Casentino, terra mistica di foreste, castelli, pievi ed eremi spirituali di fama mondiale

👉 Paesi e spiagge della costa maremmana, da Follonica a Capalbio

👉 Lunigiana, verde terra di confine, crocevia di storia e cultura, tra castelli, pievi e chiese

👉 Cosa vedere in Toscana: 10 territori imperdibili

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!

Teniamoci in contatto

Riproduzione Riservata © Copyright TuscanyPeople
Foto copertina © StevanZZ/Shutterstock.com

Informazioni sull'autore

Publisher, Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti