Oggi ci troviamo in provincia di Pisa, per visitare Vicopisano e Uliveto Terme, due cittadine bellissime ricche di tradizione, specialità gastronomiche made in Tuscany e luoghi rilassanti ideali per trascorrere dei piacevoli weekend in pace e tranquillità.

Vicopisano e Uliveto Terme: storia e benessere tra le colline pisane

La cittadina di Vicopisano ha probabilmente origini etrusche il sito è stato fondato su un colle di confluenza tra i fiumi della zona l’Arno e il Serchio, determinandone così una grande importanza strategica.

Vicopisano e Uliveto Terme sono due antichi borghi nella bellissima campagna pisana, famosi per gli antichi edifici e le rinomate sorgenti di acqua termale

Durante l’Alto Medievale, nel X secolo, la zona passò nelle mani dei Marchesi Obertenghi, che edificarono il Castello di Ausserissola, trasformandolo in importante polo commerciale. Nel secolo successivo gli Obertenghi lasciarono i loro possedimenti toscani e il borgo passò ai Vescovi di Pisa. La forte Repubblica Pisana fece diventare Vicopisano un luogo strategico militare e diventò presto sede di famiglie di ricchi mercanti, che iniziarono a costruire edifici di una certa rilevanza.

Nel 1406 Vicopisano cadde in mano a Firenze e nel XVI secolo diventò presto un centro agricolo in seguito alla deviazione del corso dell’Arno, che determinò un completo cambiamento della zona, facendola diventare un’importante area agricola, caratteristica che la contraddistingue ancora oggi.

👉 Leggi anche: L’alluvione di Firenze e del Bacino dell’Arno

Perché Pisa non ha il mare sebbene sia stata una delle 4 Repubbliche marinare? Storia di Pisa: dai Romani alla sconfitta della Meloria.

Il borgo di Vicopisano

Vicopisano è un borgo vivo con un intricato tessuto urbano che alimenta le sue tradizioni, grazie anche alla cura dei suoi beni culturali ed architettonici, come la Rocca del Brunelleschi, il Palazzo Pretorio, la Torre dell’Orologio, la Torre delle quattro Porte, la Torre dei Seretti, le due Torri Gemelle, le Mura e la Chiesa di Santa Maria.

Evento da non perdere a Vicopisano è sicuramente il “Palio de’ Ciùi“, ossia il Palio dei Ciuchi: una vecchia tradizione di origine contadina, che si svolge la terza domenica del mese di settembre. In passato ogni contadino faceva montare il proprio asino ad un ragazzo e il vincitore della corsa vinceva beni alimentari, vino e olio.

Vicopisano e Uliveto Terme sono due antichi borghi nella bellissima campagna pisana, famosi per gli antichi edifici e le rinomate sorgenti di acqua termale

Uliveto Terme

Nei dintorni di Vicopisano si apre la campagna pisana, ricca di boschi, pietre calcaree e sorgenti termali. La più famosa è senza dubbio Uliveto Terme le cui acque curative le hanno permesso durante il XX secolo di divenire un rinomato centro.

Uliveto Terme nasce intorno al 780, quando si registrano le prime notizie, sulla riva destra del fiume Arno, in prossimità di una zona chiamata “Oliveto“. Comune agricolo e rurale, le sue fonti erano già conosciute all’epoca, come testimoniano i documenti lasciati da Barbarossa mentre con le sue truppe si dirigeva a Bientina.

Vicopisano e Uliveto Terme sono due antichi borghi nella bellissima campagna pisana, famosi per gli antichi edifici e le rinomate sorgenti di acqua termale

Da sempre Uliveto attrae persone in cerca di cure e benessere, in passato venivano sfruttate le fonti naturali di acqua calda senza alcuna attrezzatura specifica. La prima struttura termale era costituita da uno spazio appena attrezzato, dedicato ai rituali della “balneazione”, delle cure mediche (rimedio soprattutto per le malattie della pelle) e degli ozi.

Successivamente venne edificata una costruzione più idonea, grazie alla famiglia Vannucchi, che diventò proprietaria delle sorgenti nel 1860. Nel 1868 cominciarono a essere messe in commercio le prime bottiglie di acqua di Uliveto, che diventò famosissima in tutta Europa nel giro di poco tempo, tanto che nel 1910 fu progettato il primo impianto di imbottigliamento della società locale “Acqua e Terme di Uliveto“.

👉 Leggi anche: Acqua San Felice: una sorgente alle pendici dell’Abetone

Vicopisano e Uliveto Terme sono due antichi borghi nella bellissima campagna pisana, famosi per gli antichi edifici e le rinomate sorgenti di acqua termale

Purtroppo Uliveto Terme non fu risparmiato dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e parte del centro benessere e dell’impianto di imbottigliamento vennero distrutti. Oggi ovviamente tutti i danni sono stati risanati e gli edifici ricostruiti per soddisfare le tantissime richieste di acqua Uliveto e cure termali.

 

📍PER APPROFONDIRE:

👉 Locanda Lo Scopiccio: il gourmet toscano con molte idee internazionali

👉 Visitare Pisa in un weekend? Tutto è possibile!

👉 Pasticcerie a Pisa: 5 luoghi di dolcezza

 

La Toscana è tua passione? Anche la nostra!

Teniamoci in contatto

 


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

 


Riproduzione Riservata © Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti