Hanoi, la capitale del Vietnam, è un’antichissima metropoli dove oggi convivono spazi fatti di modernità e confusione con luoghi silenziosi e fuori dal tempo. Una città affascinante, ricca di vita notturna, antiche leggende e pagode sospese sull’acqua.

Benvenuti su WTuscany, la nuova rubrica di TuscanyPeople che vi aiuta a scoprire le eccellenze nel mondo, dalla cucina ai tramonti mozzafiato, dagli hotel da favola ai luoghi da non perdere assolutamente. Sì sa, viaggiare è bellissimo, ma in Italia e soprattutto in Toscana, siamo abituati al massimo per quanto riguarda la tavola, i panorami e il lifestyle. Così, per assicurarvi vacanze eccellenti e senza brutte sorprese, TuyscanyPeople va in avanscoperta raccontandovi  il meglio che si possa trovare nei cinque continenti. In questo viaggio voliamo in Asia, in particolare ad Hanoi, la capitale del Vietnam.

Hanoi: molto rumore per…un’incantevole città

Come tutte le capitali asiatiche, Hanoi è una città dove regnano il rumore e la confusione. Devo ammettere che il primo impatto con la capitale del Vietnam non è stato dei migliori e ho avuto la sensazione di trovarmi in un luogo disordinato e assolutamente fuori controllo. Le differenze con quello a cui siamo abituati in Toscana, soprattutto nei nostri quieti borghi senza tempo, sono decisamente grandi. Superato però lo shock del rumore e della confuisone, si scopre che Hanoi è una città meravigliosa, accogliente, aperta e molto attenta ai viaggiatori e ai turisti che desiderano conoscerla.

Alla scoperta della capitale del Vietnam Hanoi, una metropoli che fonde miti e storia antica alla contemporaneità culturale e alla storia più recente

Hanoi: una passeggiata nella storia

Hanoi è una metropoli molto antica e, camminando per le sue strade, si possono percepire tutti i suoi secoli di storia. Senza dubbio, la colonizzazione francese di metà del ‘900 ha lasciato un forte segno nell’architettura, dando vita a uno stile molto particolare, un connubio tra i tipici tratti del vecchio continente e quelli tradizionali dell’Asia.

Alla scoperta della capitale del Vietnam Hanoi, una metropoli che fonde miti e storia antica alla contemporaneità culturale e alla storia più recente

Haon Kiem: il Lago della Spada Restituita

Il centro storico, con alle spalle più o meno mille anni di storia, è una delle zone più vive e caratteristiche della città. Si trova infatti qui lo spettacolare lago Hoan Kiem (Lago della Spada Restituita), dalle cui acque sorge la Torre della Tartaruga (Thao Rua) e il piccolo Monte di Giada con il suo tempio, il Ngoc Son. Narra la leggenda che l’imperatore guerriero Le Loi possedesse una spada magica donatagli dal dio Tartaruga, con la quale aveva vinto la guerra contro l’Impero Cinese.

Ogni giorno Le Loi si esercitava con la spada sulle rive del lago e una mattina dall’acqua spuntò una gigantesca tartaruga che gli chiese di restituire l’arma al suo antico proprietario. Il saggio imperatore, che non aveva più bisogno della spada, avendo vinto la guerra contro i cinesi, appoggiò l’arma nella bocca della tartaruga che, ringraziandolo, tornò ad immergersi nelle acque del lago. Per questo il lago si chiama Hoan Kiem, ovvero il “lago della spada restituita”.

Alla scoperta della capitale del Vietnam Hanoi, una metropoli che fonde miti e storia antica alla contemporaneità culturale e alla storia più recente

Il centro storico di Hanoi

Il centro storico di Hanoi è costituito da più di cinquanta strade che rappresentano il centro commerciale e della movida della città. Negozi di artigianato, sartorie, mercatini sono solo alcune delle sorprese che incontrerete gironzolando per queste viuzze. Vi consiglio di provare i piatti tipici della cultura locale, prevalentemente a base di frutti di mare, pesce e, ovviamente, riso, accompagnandoli con la freschissima e famosa birra a pressione di Hanoi.

Alla scoperta della capitale del Vietnam Hanoi, una metropoli che fonde miti e storia antica alla contemporaneità culturale e alla storia più recente

Vari sono gli itinerari che si possono percorrere a piedi per il centro della città alla scoperta dei molti tesori architettonici che la città nasconde e che meritano di essere visitati. I percorsi sono semplici e non troppo lunghi, passeggiate gradevoli tra antichi templi e pagode di cui ovviamente la città è ricca.

Due sono in assoluto le pagode da non perdersi: la Pagoda su una sola colonna, uno dei simboli della capitale vietnamita e la Pagoda di Dien Huu, più piccola della prima, ma un vero luogo di pace. Altro edificio da visitare è il Tempio della Letteratura, fondato nel 1070 dall’imperatore Ly Thang Tong in onore di Confucio rappresenta uno dei migliori esempi della tradizionale architettura vietnamita.

Alla scoperta della capitale del Vietnam Hanoi, una metropoli che fonde miti e storia antica alla contemporaneità culturale e alla storia più recente

Molto più recente, ma sicuramente non meno carico di importanza storica e sociale è il Mausoleo di Ho Chi Minh.

Se volete visitarlo all’interno armatevi di pazienza: una lunga coda vi aspetta prima di entrare nel Mausoleo e poter vedere la salma del leader vietnamita, imbalsamata alla sua morte dai russi.Alla scoperta della capitale del Vietnam Hanoi, una metropoli che fonde miti e storia antica alla contemporaneità culturale e alla storia più recente

Al calar della notte non resta altro che buttarsi a capo fitto nella movida di Hanoi.

Club, locali, ristoranti e discoteche animano le vie della capitale in un ininterrotto fiume di risate, biciclette, bevute, balli e luci fino a tarda notte.

A me piace stare in mezzo alle persone e frequentare anche luoghi affollati, quindi un po’ sono riuscita a partecipare alla vita notturna di Hanoi, ma dopo un po’ era veramente troppo, almeno per me. Quindi mi sono seduta a un tavolino di un bar ad osservare la moltitudine di vita che passa per le strade di Hanoi e vi confesso che è stato una nottata davvero da ricordare.

Leggi l’articolo in Spagnolo su tusdestinos.net

Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Blogger & Ambassador of Tuscany, SEO, Web Editor

Commenti

Commenti