Otto itinerari per visitare la Toscana in auto percorrendo alcune delle strade più belle d’Italia, un tour dalle Alpi all’Argentario, dal Chianti all’Elba. 

Visitare la Toscana in auto: le più belle strade da percorrere

La Toscana, terra di splendidi paesaggi e di vedute di sublime bellezza, può contare su 400 chilometri di autostrade, quasi 900 di strade statali, e 1500 di strade ex statali, regionali o provinciali.

Pertanto, per chi ha intenzione di visitare la Toscana in auto c’è soltanto l’imbarazzo della scelta tra i moltissimi percorsi che la regione propone. Strade storiche o panoramiche, strade di vini o tortuose litoranee, strade montane o collinari, seguiteci, e in breve sarete ovunque valga la pena essere.

📍 Per approfondire un argomento, clicca sulle parole in rosso

Vecchio cartello del Touring Club a Radda in Chianti

La via del vino per eccellenza: la Chiantigiana

Tra le strade più belle da percorrere per visitare la Toscana in auto, troviamo la Chiantigiana che attraversa tutto il Chianti da Firenze a Siena. Percorrerla è senza dubbio il modo migliore per scoprire il territorio in un continuo susseguirsi di colline, vigneti, uliveti e splendidi esempi di architettura sacra e civile.

Da Firenze si imbocca la SS222 in direzione Greve in Chianti. Da qui si prosegue verso Panzano, Radda in Chianti o Castellina. Si può poi scendere fino alla Valdelsa e risalire a San Gimignano, visitare Monteriggioni e raggiungere Siena. Se si continua sulla Chiantigiana si arriva a Gaiole in Chianti. Tutto intorno il territorio è ricco di castelli e borghi come Spaltenna, Vertine e Barbischio. Continuando verso Siena s’incontra una serie d’itinerari diretti ai luoghi più suggestivi della zona, dove Castelli come Brolio, Meleto, Castagnoli, si fondono nel paesaggio di vasti vigneti, boschi secolari e borghi medievali come lo splendido Lucignano.

Strada nel Chianti tra cipressi e vigneti

Tra i verdi pastello della Volterrana

Conosciuta anche come via del sale, è, insieme alla Francigena, una delle strade storiche toscane, un collegamento che, soprattutto in passato, ha segnato la possibilità di scambi di merci, idee e culture. Ora è un percorso bellissimo, suggestivo, che da Firenze, attraversando le colline della Val di Pesa e della Val d’Elsa, dopo oltre 60 chilometri di ondulato saliscendi e viste mozzafiato raggiunge Volterra, splendida cittadina che conserva vestigia di epoca etrusca, romana, medioevale e rinascimentale.

Da Volterra si può poi, passando per la SR68 e la SR439 Sarzanese, arrivare fino a Pomarance, e immergersi nella spettrale Valle del Diavolo, dove si possono ancora in parte ammirare i soffioni boraciferi. Molto bello anche il tratto di SR68 che arriva fino a Montescudaio.

👉 Leggi anche: Via Volterrana, sull’antica via del sale

La via Volterrana, una delle più belle strade panoramiche della Toscana, nasce in epoca etrusca come via del sale

Tra gli ocra ondulati della Val d’Orcia

Una delle aree più belle d’Italia è la Val d’Orcia, interamente Patrimonio Unesco. Favolose, per visitare la Toscana in auto, sono la SP14 e la SP146 che portano da Montalcino a Pienza, passando da San Quirico d’Orcia, un tratto di Toscana mozzafiato, tra le viste più fotografate al mondo.

Da San Quirico d’Orcia la bellissima SR2 porta verso Bagno Vignoni, quindi continua per Bagni San Filippo. A Bagno Vignoni, imboccando la SP323, si arriva a Rocca d’Orcia e Castiglione d’Orcia.
Strepitose anche la SP88 verso Monticchiello e la via di San Bartolomeo che arriva quasi a Montepulciano.

Una strada in Val d'Orcia per visitare la Toscana in auto

Visitare la Toscana in auto: un giro nella selvaggia Maremma

Un altro tratto che non si può non percorrere è la SS1 via  Aurelia Nord nella Maremma grossetana che passa vicino a Capalbio e lambisce tutta la Costa d’Argento, dall’Argentario a Talamone.

Doveroso entrare nella SP161, attraversare Orbetello e farsi tutto l’Argentario per quanto è possibile: panorami mozzafiato garantiti sul’intero Golfo di Talamone, sull’Isola del Giglio e su Giannutri.

👉 Leggi anche: Orbetello, il borgo toscano sospeso tra mare e terra

La strada che collega Orbetello al Monte Argentario con Mulino spagnolo

Tra cipressi e rocce dell’Alta Maremma

Da attraversare il famoso Viale dei Cipressi di Bolgheri, decantato da Carducci, e la strada costiera del Romito. Questa strada vi porterà verso il centro di Livorno, se andate a nord; verso i borghi marini dell’Alta Maremma, se lo si percorre andando a sud.

Curiosità: nel 1962 venne scelto come set naturale per girare la scena finale del film “Il Sorpasso” di Dino Risi dove un giovane Vittorio Gassman precipita dalla scogliera a bordo della sua Lancia Aurelia B 24.

👉 Leggi anche: Costa labronica tra vento, mare, cibo e curiosità

La strada del Romito a Calafuria sulla costa livornese

Tra le gole delle Alpi Apuane e della Garfagnana

Bellissima, nella parte Nord-Ovest della Toscana, è la SP13, da Pian della Fioba fino a Castelnuovo di Garfagnana, passando per il magico borgo, hotel diffuso, di Isola Santa.

Mentre non lontano da Carrara, la via Miseglia Fantiscritti porta fino alla Cava Museo Fantiscritti, nel cuore delle cave di marmo bianco di Carrara.

Le Alpi Apuane al tramonto

Perdersi nell’azzurro dell’Isola d’Elba

Da Portoferraio si può prendere la SP24 verso Procchio e poi la SP25 verso Marciana Marina, per poi continuare per un lungo, splendido, tratto, verso Sant’Andrea, Fetovaia, Cavoli, fino ad arrivare a Marina di Campo.

E vedrete “cose che voi umani nemmeno vi potete immaginare”. Bellissime anche la SP 30 verso Lacone e la SP26 che passa da Porto Azzurro e la SP 31 che arriva a Capoliveri.

👉 Leggi anche: Le più belle spiagge dell’Isola d’Elba

Strada costiera all'Isola d'Elba sulla Costa del Sole

Tra pievi e castelli medioevali del Casentino

In quest’ampia valle – interamente attraversata dal corso dell’Arno – racchiusa, a ovest, dai rilievi del Pratomagno che la separano dal Valdarno Superiore, a est, dalla catena dell’Alpe di Catenaia e dai monti della Verna, che la separano dalla Valtiberina, si possono ammirare splendide viste collinari e montane costellate di pievi e castelli.

Percorrendo la SR71, da Arezzo si giunge a Bibbiena per poi, sempre costeggiando l’Arno, continuare fino allo splendido borgo di Poppi, dove da lontano si scorge il maestoso castello medioevale dei Conti Guidi. Continuando fino al bivio di Campaldino, e proseguendo sulla destra, s’imbocca la strada del Bidente fino a Pratovecchio. Da lì una via collinare conduce al castello di Romena, imponente roccaforte dei Conti Guidi, mentre una stradina minore porta a uno dei più maestosi edifici romanici del Casentino: la pieve di San Pietro a Romena.

Una strada vicino a Bibbiena in Casentino per visitare la Toscana in auto

Visitare la Toscana in auto: le strade del vino

Ricordiamo che tra le cose da non perdere per visitare la Toscana in auto, ci sono anche 2o interessantissime strade del vino. Tra queste citiamo, oltre alla già nota Chiantigiana: la Strada del vino Costa degli Etruschi; la Strada Medicea dei vini di Carmignano; la strada del Vino Nobile di Montepulciano; la strada del vino Vernaccia di San Gimignano; la strada del vino Colli di Maremma.

E tu che sei nostro lettore appassionato, scrivici i tuoi percorsi preferiti in Toscana, e noi seguiremo i tuoi suggerimenti. Promesso.

📍 PER APPROFONDIRE:

👉  Cosa vedere in Toscana: 10 territori imperdibili

👉 Toscana a piedi: 7 indimenticabili percorsi di trekking

👉 Le 10 province della Toscana: una guida territorio per territorio

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!

Teniamoci in contatto

 


Foto 2: ©StevanZz                                                                                                             Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Publisher, Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti