10 borghi da visitare in Toscana, una guida completa a 10 mete davvero imperdibili durante un tuscan tour.

Borghi da visitare in Toscana: 10 luoghi da non perdere

La Toscana, da sempre meta di turismo d’ogni genere, offre un’incredibile quantità e varietà di inestimabili tesori per tutti i gusti. Da quelli paesaggistici a quelli storici a quelli architettonico-artistici. Alcuni grandi, complessi, universalmente noti, come Firenze, Siena, Pisa, Lucca o Arezzo. Altri più piccoli, tutti da scoprire, ma non meno belli. Luoghi dove passare un week-end romantico con un partner, o rilassante con la famiglia, o emozionante, con gli amici.

Abbiamo scelto per voi 10 borghi da visitare in Toscana, una selezione di 10 luoghi che senza dubbio vi faranno innamorare di questa terra racchiusa fra l’azzurro del mare e il verde dei boschi di montagna.

Vigneti nei dintorni di San Gimignano in Toscana

Borghi da visitare in Toscana: Capalbio, la piccola Atene

Capalbio – in provincia di Grosseto, all’estremo lembo meridionale della Toscana – vede il mare ma non è sul mare. Nel tempo è divenuta meta prediletta di un turismo elitario, attratto dalla suggestiva atmosfera delle stradine del borgo e dalle belle spiagge intorno.

Rifugio anche del grande compositore Giacomo Puccini, Capalbio ha conservato quasi intatto il suo antico impianto medievale. Seguendo le mura si può percorrere integralmente l’antico cammino di ronda, da cui si gode di un affascinante panorama su tutta la campagna circostante e sul Tirreno che rifulge in lontananza. La Porta Senese, del Quattrocento, mostra ancora le ante originali in legno massiccio.

Vista del borgo toscano di Capalbio, nella Bassa maremma toscana

Cortona, la regina della Val di Chiana

Tra i borghi da visitare in Toscana, non può mancare Cortona, cittadina pittoresca dall’architettura medievale fatta di antichi palazzi, vicoli stretti e piccole botteghe artigiane. Nelle ripide stradine di Cortona non mancano le trattorie tipiche, dove poter gustare carne chianina e molti altri patti tipici della Val di Chiana.

Piazza della Repubblica, col Palazzo Comunale (XIV secolo) e il Palazzo del Capitano del Popolo, o Piazza Signorelli, col suo teatro in stile neoclassico, vi affascineranno. E poi il panorama spaziale che si vede da Piazza Garibaldi, l’Eremo francescano de “Le Celle”, la Fortezza Grifalco e la Chiesa di Santa Maria Nuova.
Cortona è un autentico paradiso per un turismo culturale e un weekend di relax.

Piazza del Comune a Cortona, borgo toscano in Val di Chiana

Sovana, uno dei borghi del tufo

Sovana è uno dei più famosi paesi del tufo, cosa che lo porta di diritto ad entrare nella nostra selezione dei borghi da visitare in Toscana. Giace in un fondovalle tra le colline dell’Albegna e del Fiora, nell’entroterra della Bassa Maremma toscana. La cittadina sembra uscita direttamente da un sogno.

Dalle rovine della Rocca aldobrandesca fino alle pietre ocra dello stupefacente Duomo del IX secolo, passando per la fiabesca Piazza del Pretorio – su cui svetta un campanile a vela e la torre dell’Orologio – è il frutto prelibato dell’armonia e della creatività umana nei millenni. Da non credere ai propri occhi. Una ghiottoneria estetica per un fantastico weekend.

Tra le 10 più belle piazze della Toscana, troviamo la piazza medievale di Sovana (Grosseto).

Palazzuolo sul Senio, il Villaggio ideale d’Italia

Sul versante romagnolo dell’Appennino (Romagna toscana), Palazzuolo vive tra i verdi boschi mugellesi la sua quieta vita un po’ fuori dal tempo. Innalzato al titolo di “Villaggio ideale d’Italia” dalla prestigiosa rivista Airone, e incluso tra i “Borghi più belli d’Italia”, il paese e i suoi dintorni rappresentano l’ideale per un week-end all’insegna del relax, del benessere, e dell’escursionismo di vario genere.

Via Borgo dell’Ore, Piazza del Grano, il Palazzo dei Capitani, fanno parte di un’atmosfera magica che riporta a una dimensione intima, ristoratrice.

Palazzuolo sul Senio è un borgo toscano nell'Alto Mugello inserito nella lista dei Borghi più belli d'Italia e definito il "Villaggio ideale"

Pienza, la città dell’utopia

Cuore pulsante della Val d’Orcia, di cui è l’ideale capoluogo, Pienza è il sogno realizzato di Enea Silvio Piccolomini, papa Pio II, che per mano dell’architetto Bernardo Rossellino gli donò l’aspetto così armonioso, classico, che ha attraversato i secoli quasi intatto. Pienza è parte della Val d’Orcia riconosciuta per intero dall’UNESCO Patrimonio mondiale dell’Umanità.

Il Duomo con la facciata in travertino, il Palazzo Piccolomini, Via dell’amore, Via del bacio, il vastissimo, suggestivo, panorama sulla valle, le tante trattorie e ristoranti in cui assaggiare il famoso Pecorino di Pienza, tutto concorre a fare di questo luogo, uno dei borghi da visitare in Toscana.

Veduta del borgo di Pienza in Val d'Orcia durante la primavera

Porto Ercole, uno dei borghi dell’Argentario

Nella Maremma Grossetana, sul lato orientale del Promontorio dell’Argentario, noto come il paese in cui mori Caravaggio, Porto Ercole è oggi un bellissimo borgo marinaro tutto da gustare.

Il suo antico nucleo abitativo è splendidamente raccolto dentro le mura ai piedi della Rocca che lo sovrasta. Oltre alle bellezze naturali e artistiche, al porticciolo, e alla splendida vista sul mare e sulla costa, il fascino di Porto Ercole deriva anche dalle imponenti fortezze spagnole del XVI secolo – Forte Filippo, Forte Stella e Forte Santa Caterina – da cui si può ammirare il territorio circostante. Interessante anche l’insenatura che precede il borgo Cala Galera, porto turistico vip. Senza dubbio, uno dei borghi da visitare in Toscana, se si ha voglia di sole e brezza marina.

Porto Ercole è una delle location più romantiche della Toscana

Montalcino, il borgo del Brunello

Comune tipicamente medievale che da una parte guarda Siena, dall’altra la Val d’Orcia – di cui è parte anche come conformazione geografica – Montalcino è noto soprattutto per il suo vino Brunello, una delle eccellenze italiane.

Mentre visitate Piazza del Popolo, sede del Palazzo Comunale, godetevi le rivendite di vini e i suggestivi negozi artigianali. Un buon bicchiere di Brunello e via, verso la fortezza a pianta pentagonale del 1300. Un viaggio nel passato e nel vino di cui è possibile fare tantissime diverse degustazioni nelle aziende vitivinicole dislocate nei dintorni. Un weekend ebbro di suggestioni che vi lascerà il sorriso sulle labbra.

Veduta del borgo toscano di Montalcino

Borghi da visitare in Toscana: San Gimignano, la Manhattan del Medioevo

San Gimignano giace in provincia di Siena su un alta collina della Val d’Elsa. Il suo centro storico dal 1990 è interamente Patrimonio dell’Unesco, ed è famoso worldwide quasi quanto Firenze o Siena.

Chiamato la Manhattan del Medioevo per l’incredibile quantità di torri che lo impreziosiscono – addirittura 65 in passato – oggi ne annovera 13, ma sono più che sufficienti per attrarre infinite frotte di visitatori. Un luogo d’inverosimile bellezza, in cui ogni piazza, ogni via, ogni angolo, nasconde meraviglie. Unito a un altro tesoro non lontano, come Monteriggioni, è sicuramente uno dei borghi da vistare in Toscana.

Le torri di San Gimignano, borgo in Toscana chiamato la Manhattan del Medioevo

Marciana Marina: all’Elba, il più piccolo comune toscano

Esteso nella parte Nord-Occidentale dell’Isola d’Elba, il territorio di Marciana Marina, incorniciato dal Monte Giove e dal Monte Perone, è uno dei più suggestivi dell’intero Arcipelago toscano. Il paese, il più piccolo comune della Toscana, si sviluppa intorno al bel lungomare impreziosito dalla sagoma dell’indomita torre saracena in fondo.

Molte le occasioni di svago e divertimento offerte dai numerosi locali affacciati sull’acqua. Ottima la qualità dei ristoranti sparsi un po’ ovunque nel centro abitato, da quelli sul lungomare a quelli che caratterizzano le antiche vie alle sue spalle.
Eccellente per un fine settimana in Toscana, all’insegna di benessere e relax.

Marciana Marina, il comune più piccolo d'Italia, si trova in Toscana all'Isola d'Elba

Montepulciano, uno dei borghi da visitare in Toscana

Sul crinale tra Val D’Orcia e Val di Chiana si erge il bellissimo borgo medieval-rinascimentale di Montepulciano. Tra le bellezze da visitare, Piazza Grande, con la Cattedrale, l’elegante Palazzo Comunale, il Pozzo dei Grifi e dei Leoni. Mentre fuori dalla cinta muraria, da non perdersi il tempio in travertino della Madonna di San Biagio, opera rinascimentale di Antonio da Sangallo il Vecchio a cui s’ispirò addirittura Michelangelo per la basilica di San Pietro a Roma.

Montepulciano rientra tra i borghi da visitare in Toscana, non solo per la sua bellezza, ma anche per il suo famoso vino Nobile, così come Montalcino lo è per il Brunello. Suggestivo è entrare in storiche enoteche e visitare cantine. Quella degli Ercolani, ad esempio, che collegava sette palazzi e costituiva il rifugio delle famiglie nobili in tempi calamitosi. O la Cantina del Redi, in cui si possono ammirare grotte sotterranee in tufo. Anche in questo caso una gioiosa ebbrezza vi accompagnerà per tutto il weekend.

📍 PER APPROFONDIRE:

👉 5 borghi toscani abbandonati da visitare

👉 I borghi delle Alpi Apuane: storia e arte in un paradiso naturale di marmo

👉 Montescudaio: il borgo del pane e del vino

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!

Teniamoci in contatto

 


Foto Porto Ercole © StevanZz
Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Publisher, Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti