Quali sono i fiumi della Toscana? Dove si può fare il bagno? E rafting? E trekking? Mappe e itinerari per viversi il meglio dei fiumi toscani

La fertile Val di Chiana, un tempo attraversata dal fiume Clanis da cui prende il nome, si trova al confine con Umbria e Lazio, la terra di elezione per gli Etruschi e per i popoli dell'antica Tuscia. Bellissima, ricca di acque termali, laghi di acqua dolce e luoghi strategici dove costruire borghi, castelli, eremi e fortezze.

Breve storia della Val di Chiana

Questa verdissima valle deve il suo nome all’antico fiume di Chiani (Clanis), che durante i millenni, per i continui stravolgimenti del territorio, invertì il suo corso originario confluendo nell’Arno anziché nel Tevere.

Abitata già in era preistorica, la Val di Chiana fu importante centro etrusco, prima di passare ai Romani che commisero il grave errore di deviare il flusso del fiume Paglia, trasformandola in una immensa palude. Per fortuna ci pensarono i Medici a bonificare la zona, che fu peraltro teatro di aspre battaglie con lo Stato Pontificio, determinando la divisione del territorio tra Val di Chiana Romana (dipendente dall’Umbria) e Val di Chiana Toscana.

Cosa vedere in Val di Chiana

Oggi la Val di Chiana è uno scrigno di preziosi tesori architettonici, artistici, naturali. Arezzo, capoluogo di provincia, nonostante sorga su un colle all’incrocio tra questa e altre tre valli, ne rappresenta l’ideale centro culturale, assolutamente da gustare in tutta la sua bellezza, ma non si può neppure mancare una visita nella vicina, suggestiva, Cortona, così com’è un must vedere Cetona, Sarteano, o l’affascinante Montepulciano, terra di quel Vino Nobile che esporta il suo nome in tutto il mondo.

E poi ci sono i borghi delle terme, presi d’assalto dall’Europa intera, ma non solo: Chianciano Terme, San Casciano dei Bagni, Rapolano Terme. Qui le calde acque sulfuree rappresentano un vero ristoro per corpo, mente e anima, mentre massaggi e trattamenti estetici ridonano forza e lucentezza sia all’esteriorità che all’interiorità.

Vino Nobile di Montepulciano e Vacca Chianana

Non meno del Vino Nobile di Montepulciano e delle terme, a rendere famosa la Val di Chiana è la Vacca Chianina una delle più antiche e importanti razze bovine d’Italia, con una storia alle spalle di oltre duemila anni.

Animale di taglia decisamente grande, se non addirittura gigante, il maschio in età adulta può arrivare a pesare 1.800 kg, non per niente vanta addirittura il record mondiale di peso.

Il manto bianco, le brevi corna rivolte all’esterno, e la colorazione nera di lingua e musello, la rendono inconfondibile. La carne è piuttosto magra, la migliore è quella della scottona, la femmina. Da anni è garantita dall’ Igp del Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale, certificazione che appartiene soltanto a tre varietà del Centro Italia: Chianina, Marchigiana e Romagnola.

Adesso non vi resta che entrare nel cuore della Val di Chiana, nei suoi borghi, nelle sue terme, nel suo olioEVO, nel suo vino, nelle sue magnifiche vestigia etrusco-romane, così come in quelle medioeval-rinascimentali. In che modo?

Ma attraverso i nostri articoli, no? Su, coraggio, che il percorso è bellissimo, ve lo assicuriamo.