In tutto il mondo si parla delle bellissime città toscane, ma è nei paesi e nei borghi che ancora di più, in modo ancor più profondo, più vero, si respira l’antica anima della Toscana, quel suo essere etrusca, romana, medioevale, rinascimentale, quella sua meravigliosa capacità di far convivere armonicamente in sé le grandi civiltà sulle quali è stata edificata la modernità.

Siete mai stati in quel quadro vivente che è Sovana, in Maremma? L’Etruria, Roma, il Medioevo convivono in perfetta armonia in un piccolo borgo che è un unico capolavoro dall’inizio alla fine, dalle rovine della rocca aldobrandesca all’incredibile Duomo, passando per Piazza del Pretorio. E a Pitigliano? A Sorano, gli altri due borghi del tufo, siete mai stati?

Siete mai stati a Monticchiello, nel cuore della Val d’Orcia, col paese racchiuso nella cinta muraria medioevale che sembra un set cinematografico da quanto è bello? Siete mai stati a Capalbio, “il balcone della Maremma”, la “piccola Atene di Toscana”, etrusco e medioevale, con una doppia cinta muraria che da sola vale il viaggio?

Siete mai stati in quella piccola bolla antica, senza tempo, che è Piazza del Castello, a Montemerano, in Maremma, che vanta uno dei migliori ristoranti toscani, Da Caino, 2 stelle Michelin? Siete mai stati a Cetona, in Val di Chiana, circondata da tre cinte murarie, con la sua fiera torre del Rivellino?

Siete mai stati a Montepulciano, a Pienza, la città ideale del Rinascimento, che ancora oggi a vederla toglie il fiato? Siete mai stati a San Quirico d’Orcia, alla vasca di Bagno Vignoni? Siete mai stati a Montalcino. Davvero non siete mai stati a Montalcino?

E dobbiamo parlarvi di Saturnia, in Maremma, il borgo più antico d’Italia, o dei bellissimi borghi del Mugello, come l’incantato Palazzuolo sul Senio, come Scarperia?

Dobbiamo parlarvi dei borghi del Chianti? Di Greve, di Panzano, di Montefioralle? Oppure, torniamo verso il mare, magari a Bolgheri, per poi scappare verso Lucca, sulle montagne della Garfagnana, con i suoi borghi arroccati fino ad arrivare in Lunigiana, nei borghi dell'antica Diocesi dei Luni? Oppure ci fermiamo a Colonnata, a godere della luce del tramonto che riflette sui bianchi marmi delle Alpi Apuane.

Va bene, noi ve ne parliamo, ma voi andateci, respirateli, amateli con tutta l’anima. Perché è solo questo che chiedono.