La Costa d’Argento – l’origine del nome è incerta, non si sa se sia la denominazione assunta dal Monte Argentario che poi è stata estesa anche ai litorali limitrofi, oppure se derivi dalla colorazione argentea, a tratti nera, delle spiagge ferrifere che ne costituiscono l’estrema parte meridionale – si allunga da Talamone fino al litorale di Capalbio, al confine laziale, ed è tra le riviere più belle e ricercate della Toscana.

Il mare della Costa d’Argento: là dove il litorale toscano si fa prezioso

Una costa varia, quella della Costa d’Argento, con lunghi tratti sabbiosi intervallati da aspre scogliere e piccoli, deliziosi anfratti. Tutte caratteristiche che, insieme al clima – per lunghi periodi dell’anno favorevole essendo le estati molto calde e le stagioni intermedie estremamente piacevoli -,  permettono anche ai più esigenti di personalizzarsi la vacanza in Toscana al mare. Da quella più naturale e selvaggia delle baie e delle cale, a quella più tranquilla delle spiagge sabbiose libere e fruibili da chiunque, fino alla vacanza meno avventurosa, molto più comoda, dei lunghi litorali attrezzati, degli stabilimenti balneari, dei campeggi e dei villaggi turistici adatti a chi ama miscelare mare e divertimento.

La Costa d'Argento è uno dei più bei tratti della costa toscana: da Capalbio a Talamone è una meta perfetta per vacanze in Toscana d'estate

Capalbio e Ansedonia

Se si parte da sud, nell’area di Capalbio, si trova una lunga fascia costiera di sabbia scura con lunghi tratti liberi e zone attrezzate che dispongono di stabilimenti, bar e ristoranti. L’acqua, subito profonda, è adatta agli amanti del nuoto. La lunga spiaggia è interrotta dal piccolo Promontorio di Ansedonia che si protende sul mare e prosegue col Tombolo della Feniglia, insieme al Tombolo della Giannella una delle lingue naturali che collegano il Promontorio dell’Argentario alla terraferma.

Qui la natura la fa prepotentemente, e spettacolarmente, da padrona: un’estesa e rigogliosa pineta, circonda una distesa di sabbia fine con acqua poco profonda, ideale per i bambini. La fascia centrale del tombolo è completamente libera mentre alle due estremità è possibile fruire di plurime strutture balneari. La spiaggia si raggiunge direttamente dalla pineta, a piedi, oppure noleggiando una bicicletta alle due estremità del tombolo.

👉 Leggi anche: Scopri 5 resort da sogno all’Argentario per vacanze a 5 stelle

Spiaggia di Ansedonia con vista sul Monte Argentario nella Bassa Maremma toscana

Il Promontorio dell’Argentario

Al centro della Costa d’Argento si trova il bellissimo Promontorio dell’Argentario, quasi uno spartiacque tra i due segmenti principali. Qui il litorale è quasi interamente roccioso con scogliere a picco sul mare che nascondono cale e piccoli tratti sabbiosi di eccezionale bellezza. Talvolta raggiungere queste piccole baie fatate non è facile, ma vale la pena faticare un po’ di più per potere godere di luoghi unici con panorami mozzafiato e acqua cristallina.

L’ideale sarebbe noleggiare un mezzo nautico per esplorare le meraviglie di questo tratto di costa, ricco di grotte e isolotti come l’Argentarola, l’Isola Rossa sul versante di Porto Santo Stefano, e l’Isolotto nei pressi di Porto Ercole, veri e propri paradisi marini per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni, alla scoperta di favolose praterie di piante acquatiche (posidonia) e coralli.

Lasciando il promontorio e proseguendo verso nord, troviamo il Tombolo della Giannella, 8 chilometri di spiaggia su cui si alternano stabilimenti a tratti liberi. L’acqua è poco profonda e, alle spalle, un’ampia pineta protegge la spiaggia dalla strada provinciale che conduce all’Aurelia.

👉 Leggi anche: Scopri di più su Porto Santo Stefano e Porto Ercole

La Costa d'Argento è uno dei più bei tratti della costa toscana: da Capalbio a Talamone è una meta perfetta per vacanze in Toscana d'estate

Da Albinia a Talamone

La foce del fiume Albegna segna la fine del Tombolo della Giannella e l’inizio del tratto costiero che dall’Albinia prosegue fino a Talamone. Qui, al riparo della pineta secolare, si trovano  campeggi e villaggi in ottima posizione, davvero a un passo dal collegamento con la statale Aurelia, ma ciononostante completamente immersi nella natura.

Qui la Costa d’Argento è formata da sabbia finissima, l’acqua è trasparente e poco profonda tranne che nel tratto, di circa 8 chilometri, interrotto dal Promontorio di Talamonaccio, e nelle zone di Bengodi e dell’Osa, laddove il mare s’infrange sulle scogliere. Mentre nei pressi di Talamone la spiaggia ritorna sabbiosa e accessibile sopratutto agli amanti degli sport acquatici, grazie alla particolare azione del vento che in questo tratto è abbastanza costante

👉 Leggi anche: Talamone, antiche mura a picco sul mare

La Costa d'Argento è uno dei più bei tratti della costa toscana: da Capalbio a Talamone è una meta perfetta per vacanze in Toscana d'estate

L’Isola del Giglio

Sicuramente nella zona della Costa d’Argento, per chi ama la vacanza balneare, non è da perdere la costa delle isole del Giglio e di Giannutri le quali, facendo parte dell’Arcipelago Toscano – Parco Nazionale dal 1996 e Parco Marino più grande d’Europa -, sono protette in molti tratti

L’Isola del Giglio, in particolar modo, è un’area protetta sia come sito di interesse regionale (SIR) che come zona di protezione speciale (ZPS), ed è inoltre stata proposta come sito di importanza comunitaria (SIC).
Quest’isola, ricca di granito, mostra una costa varia. Le numerose cale riparate permettono di godere, oltre che di un’acqua cristallina, anche di tranquillità. Le spiagge attrezzate sono situate sia sul versante est, a sinistra del porto, la spiaggia delle Cannelle, sia sul versante ovest, con la spiaggia del Campese, la più lunga di tutta l’isola che ha alle spalle l’omonimo centro abitato e residenziale

👉 Leggi anche: Scopri le 6 tappe assolutamente da non perdere sull’Isola del Giglio

La Costa d'Argento è uno dei più bei tratti della costa toscana: da Capalbio a Talamone è una meta perfetta per vacanze in Toscana d'estate

L’Isola di Giannutri

L’Isola di Giannutri è meno accessibile per ciò che concerne la navigazione, la pesca e le immersioni perché considerata, quasi completamente, zona marina protetta. Anche la fruizione a terra è regolata nel periodo estivo, ma permette comunque di poter godere di due piccole cale, Cala Spalmatoio, dove è permesso l’attracco, e Cala Maestra.

E’ sempre buona norma, se si desidera accedere ad aree protette, fare riferimento agli enti di competenza, in questo caso il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, per prendere visione delle regolamentazioni e delle possibili fruizioni, in modo da rispettare e godere di ambienti unici e, purtroppo, sempre più rari.

 

 

📍PER APPROFONDIRE:

👉 In barca a vela per le 7 meraviglie dell’Arcipelago Toscano

👉 Paesi e spiagge della costa maremmana, da Follonica a Capalbio

👉”Marina di…”: alla scoperta delle Marine di Toscana

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!

Teniamoci in contatto

 


 


Foto 1 – 2 e copertina @StevanZz                                                                                    Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Publisher, Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti