Jeffrey Schnapp, martedì 12 settembre alle 19, inaugura il ciclo What’s Next al Museo Marino Marini di Firenze, con una lectio magistralis dal titolo: La sorte dei saperi nel XXI secolo

What’s Next: Jeffrey Schnapp e la sorte dei saperi nel XXI secolo

Big data, rete, comunicazione multicanale dei saperi, modelli partecipativi emergenti, “archivio animato”, ovvero perché la digitalizzazione non equivale alla democratizzazione. Ecco alcuni degli argomenti della lectio magistralis che Jeffrey Schnapp terrà al Museo Marino Marini di Firenze, martedì 12 settembre, alle ore 19.00.

Jeffrey Schnapp e il Museo Marino Marini

Guru delle digital humanities, direttore del metaLAB dell’Università di Harvard, figura di riferimento mondiale nello studio dell’impatto del digitale sui modelli di produzione, disseminazione e trasmissione della cultura. Questo e molto altro è Jeffrey Schnapp, italianista, designer e storico della cultura le cui aree di interesse molteplici e articolate lo hanno portato ad occuparsi di letteratura, editoria, architettura, arti visive, pubblicità, storia delle idee.

Il 12/09/2017 Jeffrey Schnapp apre What's Next, ciclo di eventi dedicato al futuro del sapere scientifico, al Museo Marino Marini di Firenze

Foto ©MuseoMarinoMarini

La sua lectio magistralis al Museo Marino Marini si concentrerà principalmente su innovazione e cultura, arti digitali e sperimentazione. Come spiega lo stesso Schnapp: “Il mio discorso fornirà un’esplorazione complessiva della situazione che anima gran parte del lavoro più avanzato nelle cosiddette “arti digitali e umanistiche, con l’obiettivo di individuare alcuni domini chiave della sperimentazione: la ri-mediazione della stampa, la ritrattazione dei dati, i ponti attraverso il divario analogico / digitale e la ridefinizione degli spazi di conoscenza, dalle aule scolastiche ai laboratori ai musei”.

Presente e futuro del sapere scientifico

Presente e futuro del sapere scientifico, quindi: generi emergenti di comunicazione scientifica e culturale, nuovi oggetti di analisi e conoscenza, nuove metodologie di produzione del sapere e su cosa significhino oggi l’innovazione e la “creatività. Schnapp parlerà in particolar modo di alcune esperienze in corso al metaLAB di Harvard che mirano a modellare il concetto di “Knowledge Design”, design del sapere.

Il 12/09/2017 Jeffrey Schnapp apre What's Next, ciclo di eventi dedicato al futuro del sapere scientifico, al Museo Marino Marini di FirenzeFoto ©FondazioneMarini

FuturPiaggio

Dopo la conferenza, Jeffrey Schnapp, che è anche CEO di Piaggio Fast Forward, il centro ricerca sul futuro che la Piaggio ha creato negli USA, presenterà “FuturPiaggio” (edito da Rizzoli), ambizioso progetto-oggetto d’arte innovativo su un gruppo che ha segnato la storia della mobilità e del design. Insieme a lui Daniele Ledda, designer del volume.

Con Jeffrey Schnapp, anche membro del comitato d’onore del Museo Marino Marini, si apre il primo appuntamento del ciclo di eventi “What’s Next”, curato da Schnapp stesso. Un ciclo dedicato a leader culturali, innovatori e makers internazionali che riflettono sul futuro dei musei, sfide, opportunità, innovazioni e cambiamenti.

Jeffrey Schnapp

Jeffrey Schnapp è Fondatore e Direttore metaLAB Harvard, Professore di Romance L&L / Comparative Literature / GSD Harvard University, Co-direttore Berkman Center for Internet & Society, docente presso il Department of Architecture at Harvard’s Graduate School of Design, Chief Executive Officer e co-fondatore di Piaggio Fast Forward.

 

Tuscany News: i comunicati stampa dei più importanti uffici stampa italiani sugli eventi made in Tuscany più interessanti, naturalmente selezionati da TuscanyPeople.

 

Informazioni sull'autore

Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti