Sei toscano se… se almeno una volta nella vita sei stato al mare alle spiagge bianche di Rosignano, a sciare all’Abetone, in gita al Parco dell’Uccellina oppure a Pisa a vedere la Torre Pendente.

Sei toscano se!!! Cosa rende una persona un Toscano Doc?

Innanzitutto la perfetta conoscenza dell’idioma toscano, una lingua dai toni morbidi, dalle vocali aperte e dall’inflessione così tipica che lo rende riconoscibile in tutto il mondo. Sei toscano se… sai a memoria tutte le battute dei film di Pieraccioni e riesci a far ridere gli amici anche recitando quelle che non hanno fatto ridere nessuno. Ogni volta che in Tv trasmettono nuovamente “Il Ciclone” lo guardi come fosse la prima volta e ridi anche se ti ricordi ogni frase, ogni inquadratura.

Sei toscano se…conosci Amici Miei?

Non solo da qui si capisce quando il toscano è verace; ci sono infatti tratti caratteriali tipici: sei toscano se hai una vena comica naturale, una solarità innata e la vera e propria passione per inventare burle e scherzi; una passione che conta innumerevoli esempi illustri, da Amici Miei a Roberto Benigni, ma che a volte non conosce il senso del limite e va anche “fuori dalle righe”.

Altra caratteristica del toscano vero è quella di essere fisicamente esuberante: il toscano doc non vi abbraccia, vi salta addosso (ricordate Roberto Benigni con Raffaella Carrà?), non vi bacia sulle guance, vi tramortisce di baci su tutto il viso; non vi stringe la mano se siete amici, vi salta sulle spalle all’improvviso!

Si parla di “toscanacci” perché un’altra sfumatura della loro esuberanza è quella lessicale: i toscani veri non si fanno problemi ad affibbiare appellativi (molto spesso poco gentili) ad amici e parenti, magari puntando proprio su un difetto fisico (Tipo: nasone, pelatino, secco!)

Sei toscano se non abbracci le persone, ma gli salti addosso

Sei toscano se… Conosci l’Olio Evo toscano?

Come non menzionare poi alcune parole utilizzate solo dai toscani? Sei toscano se conosci il significato dei termini: “a strasciconi” (ciondolare per il paese senza meta), “cannella” (rubinetto),”addormentasocere” (noccioline zuccherate che si vendono tipicamente nei luna park) , “chiorba” (testa) e molte, molte altre!

Se si vuole essere insigniti del titolo di “vero toscano”, non si può non conoscere a menadito la vera ricetta della ribollita: una zuppa dalle origini contadine. Il nome di questo piatto significa “bollita ancora una volta” perché si rimettevano a cuocere le verdure e il pane avanzati dai pasti precedenti. Solo i veri toscani ne sanno apprezzare il gusto pieno e corposo, il sapore forte del cavolo nero e l’aroma intenso dell’olio extra vergine d’oliva, rigorosamente toscano, che non può mancare per guarnire il piatto.

👉 Leggi anche: Olio toscano, arriva il tempo della raccolta delle olive

Cosa mangiare a Firenze oltre alla bistecca? Bè, c'è davvero una vastissima scelta di piatti tipici fiorentini, gustosi e...vegetariani!

Sempre per rimanere in tema culinario, sei toscano se hai ancora fame dopo aver mangiato una bistecca alla fiorentina (wikipedia) …ma solo se la fiorentina l’hai gustata in Toscana! Ti rifiuti infatti, non solo di mangiare, ma anche di chiamare fiorentina quella specie di “braciola troppo cotta” che ti rifilano in qualunque altra regione d’Italia.

Sei toscano se la bistecca alla fiorentina la mangi solo in Toscana

Il carattere dei toscani non può mancare di un’ironia spontanea, con tratti anche amari e geniali per dipingere la realtà senza alcun compromesso: i toscani veri preferiscono una battutaccia ad una frase gentile. Non consolano un amico lasciato dalla fidanzata, ma lo portano in giro per locali tutta la notte a fare qualche “bischerata” (una stupidaggine, una goliardata).

Dialetto, cucina, comicità, ironia e scherzi: oltre a queste caratteristiche, i veri toscani hanno soprattutto un cuore immenso. Sono loro che passano a prenderti di notte per tirarti su il morale, sono loro che inventano qualunque cosa pur di strapparti un sorriso e sono loro che, anche senza preavviso, vengono a prenderti in stazione o in aeroporto in piena notte quando sei in difficoltà.

Sei toscano se la tua passione è fare gli scherzi

Concludendo sei toscano se… quando ti allontani dai confini della regione già vorresti tornare indietro. D’altra parte, ogni volta che lasci la Toscana ti chiedi perché l’hai fatto! Hai tutto: mare stupendo, monti innevati, dolci colline, belle donne e uomini belli (dipende dai gusti!), monumenti unici, cibo genuino, ottimo vino, le persone più simpatiche del mondo…dai, forse è stato solo un incubo, adesso chiudi gli occhi e ti risvegli nella tua città!

📍PER APPROFONDIRE:

👉 Pecorino toscano DOP: tutto il buono della toscana in una forma di formaggio

👉 Le città del miele: percorsi alla scoperta del miele toscano

👉 Alla scoperta del vino toscano, con il biodistretto del Chianti

La tua passione è la Toscana? Anche la nostra!

Teniamoci in contatto

 


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Editor, Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti