Il tree sleeping in Toscana è un’esperienza assolutamente unica che si basa sulla possibilità di dormire sotto le stelle su dei veri e propri letti volanti, appesi agli alberi secolari dei boschi toscani, muniti del proprio sacco a pelo.

Tree sleeping in Toscana: tutti a dormire sugli alberi!

Il riavvicinamento costante dell’uomo alla natura rappresenta uno dei temi più caldi del nostro tempo. In un certo senso l’urbanizzazione spietata e senza compromessi ha generato una tendenza inversa rispetto all’amore di molti per la vita in città. Se infatti il caos delle metropoli sembra essere il naturale richiamo per la maggior parte degli esseri umani, una parte importante sente ancora il bisogno di trovare la propria tranquillità nella bellezza dalla natura. Per queste ragioni si è lentamente sviluppato una sorta di turismo alternativo, mirato a trascorrere delle giornate completamente immersi in zone incontaminate.

L’idea di portare l’uomo sugli alberi nasce non molto tempo fa. In particolare all’estero numerose agenzie offrono la possibilità di passare una notte all’interno di alloggi appositamente costruiti su piante secolari. Si tratta di case in miniatura o addirittura veri e propri accampamenti atti ad ospitare un numero variabile di persone. Da questi presupposti parte l’intuizione di Matteo Cortigiani, trentasette anni, tree climber ed arboricoltore di Firenze.
Il tree sleeping in Toscana viene praticato in molto zone, soprattutto Maremma e Mugello

Cos’è il Tree Sleeping?

Il giovane imprenditore ha infatti introdotto il tree sleeping in Toscana. Di che cosa si tratta? Per avere una prima indicazione basta tradurre letteralmente l’espressione in inglese. Si tratta di una vera e propria dormita sugli alberi, concetto ben diverso da quello di soggiorno. Il tree sleeping è un’esperienza assolutamente unica che si basa sulla possibilità di trascorrere una o più notti su dei veri e propri letti volanti, muniti ovviamente del proprio sacco a pelo.

Sugli alberi secolari vengono sistemate delle apposite brandine che serviranno da solido appoggio per tutte le persone intenzionate a pernottare. Esistono letti singoli e matrimoniali, tutti situati ad una buona distanza dal suolo. Per prendere confidenza con questo ambiente è data la possibilità a tutti i turisti di contribuire al fissaggio delle brandine, aumentando così la soglia di tranquillità di qualsiasi persona anche minimamente titubante. L’altezza della brandina è solitamente variabile, tuttavia oscilla tra i 10 ed i 15 metri, a seconda dell’albero. Anche l‘arrampicata sulla pianta è effettuata in totale tranquillità, grazie all’ausilio di funi ed imbracature, che fungeranno inoltre da sistema di sicurezza durante la notte.Il tree sleeping in Toscana viene praticato con l'ausilio di corde e funi per dormire sugli alberi in piena sicurezza

Dove provare il tree sleeping in Toscana

Ma dove è possibile provare il tree sleeping in Toscana? Si tratta di un’attività piuttosto diffusa, presente in numerose zone, fra cui le più importanti sono sicuramente la Maremma, il golfo di Baratti (Mappa) e vicino Vaglia (Mappa), in provincia di Firenze. Un aspetto da tenere in grande considerazione è ovviamente quello delle condizioni meteo. Indicativamente il periodo consigliato è quello fra Marzo e Settembre, tuttavia molto dipende dalle caratteristiche della singola giornata.

Una volta sull’albero ogni turista sarà libero di impiegare il proprio tempo come meglio crede. Ci sono numerose attività interessanti che possono essere portate avanti. Una di queste è sicuramente l’osservazione del cielo stellato. Per tutti gli appassionati si tratta di un’esperienza assolutamente unica, impossibile da dimenticare. In alternativa è ovviamente possibile dedicare la propria nottata completamente al relax ed al riposo.Il tree sleeping in Toscana è un'attività sempre più praticata, soprattutto in Maremma e in Mugello

Costi e modalità

Quale è il costo del tree sleeping? In generale il prezzo si aggira intorno ai 45 euro a persona. Si tratta di una cifra assolutamente esigua se paragonata a quella dei soggiorni tradizionali. L’esperienza è adatta a tutte quelle persone che amano osservare e prediligono ambienti silenziosi ed assolutamente incontaminati. La comodità non è in questo senso un aspetto fondamentale. È infatti un compromesso assolutamente trascurabile, considerata la straordinaria valenza emozionale del tree sleeping.

Inoltre si tratta di un’attività adatta anche ai bambini. Matteo Cortigiani ed i suoi collaboratori la consigliano dai 3 anni in su. Tutto sta nuovamente a dimostrare l’assoluta sicurezza di questa esperienza. Sono infatti in costante aumento le scolaresche che vengono accompagnate nei luoghi adibiti al tree sleeping.

Passare una notte direttamente a contatto con la natura può avere un vero e proprio effetto sensibilizzante nei confronti del mondo che ci circonda, troppo spesso maltrattato a causa di comportamenti poco rispettosi. Se è dormire sugli alberi ti incuriosisce, il tree sleeping in Toscana è quello che fa per te.

TuscanyPeople cerca belle storie da raccontare. Qualunque cosa tu sia, Agricoltore, Artigiano, Imprenditore, Locandiere, Oste, Viticoltore, narraci la tua.

Siamo curiosi

 


Riproduzione Riservata © Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Valentina Alisi
Editor, Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti