Spostarsi con il taxi, al giorno d’oggi, è un bel vantaggio: se non altro, è un comodo servizio door to door che può accompagnare le persone in mete che con altri mezzi non sarebbero raggiungibili. Ma come nasce l’idea del taxi? E quante iniziative ci sono in merito? Scopriamo insieme come muoversi in taxi a Firenze

 

Come nasce il servizio taxi

Taxi Firenze 03

Il moderno taxi è un’eredità del servizio svolto nel XIX secolo dalle carrozze, che venivano prenotate dai signori e dalle famiglie benestanti per compiere viaggi che a volte erano anche abbastanza lunghi. Una prima svolta ci fu nel 1891: un inventore tedesco ideò il primo prototipo del tassametro, che calcolava la tariffa dovuta al cocchiere dai passeggeri in base alla strada percorsa. Proprio da lì viene la parola “taxi”: deriva da “tax“, che significa costo. Ovviamente, le cose cambiarono radicalmente con l’invenzione e la diffusione delle auto.

Ci sono anche altre ipotesi, però, sull’origine del taxi come lo conosciamo oggi: potrebbe riferirsi al termine greco “tachos“, ossia “veloce“; oppure potrebbe derivare dalla famiglia tedesca “thurn und taxis“, con origini bergamasche, che dal 1490 ebbe l’esclusiva del servizio postale nell’impero tedesco e che aveva come stemma un tasso (il loro cognome sarebbe la germanizzazione della casata italiana Torre e Tasso).

Dal 1896, poi, a partire da Stoccarda, si iniziò a pensare che si sarebbero potute utilizzare proprio delle autovetture per il trasporto dei passeggeri; poco a poco, i taxi iniziarono anche ad assumere la colorazione caratteristica che hanno ancora oggi, che varia di città in città, come ad esempio il giallo a New York ed il nero a Londra.

 

Il Taxi oggi

 

Taxi Firenze 02Oggi il tassista svolge il suo lavoro con l’aiuto di GPS e navigatori: sono finiti i tempi in cui per guidare un taxi bisognava conoscere a menadito tutte le strade della città! Il servizio odierno è sempre più all’avanguardia e non mancano casi in cui il taxi sia divenuto un mezzo non solo di trasporto, ma anche veicolo di messaggi culturali positivi e di progresso. Le tantissime iniziative, organizzate e concepite proprio per essere legate al mondo dei tassisti, lo dimostrano. In questo campo, i taxi a Firenze dimostrano di essere una punta d’eccellenza in merito ad iniziative culturali. Vediamone qualcuna!

 

Taxi a Firenze: “Lascia un libro in taxi”Schermata 2014-12-09 alle 11.43.08

Lascia un libro in taxi“: pare che questa stupenda iniziativa abbia preso le mosse da un’affascinante caso accaduto in quel di Milano. Una passeggera, salendo sulla vettura, trovò sul sedile posteriore un libro con una dedica, nella quale si pregava la persona che l’avrebbe trovato di metterlo a sua volta in circolo dopo averlo letto, al fine di far girare la cultura.

Lascia un libro in taxi” prese vita così spontaneamente, con l’intento di stabilire un fil rouge invisibile tra i lettori fortunati e con la speranza di far crescere sempre più il numero di questi. Un banale spostamento in taxi, così, diventa qualcosa di prezioso e un momento di arricchimento personale e culturale.

Il conducente stesso diviene una figura sociale importante, che trasporta con sé un messaggio positivo e pieno di valore, andando oltre la meccanica esecuzione degli ordini impartiti dai propri clienti. Questa iniziativa sicuramente non mancherà di strappare un sorriso a chi troverà un libro ad attenderlo, in taxi!

Taxi a Firenze: “Taxi di Zia Caterina”

Taxi di zia Caterina (Caterina Bellandi) 01

Taxi di Zia Caterina“: questa Caterina è una tipa parecchio strana a vederla, anche a giudicare dal suo coloratissimo taxi Milano25. A ben osservare le cose, però, pare sia un angelo venuto dal cielo: è una donna che ereditò, 13 anni fa, il suo taxi da suo marito, morto per cancro; ora lei accompagna i bambini afflitti dello stesso male ovunque, dall’ospedale al cinema o a qualche concerto fuori porta.

Quando ci sono loro in auto, lei spegne il tassametro: è un impegno d’amore il suo, non un’attività a scopo di lucro. La sua fortissima fede la spinge a fare tutto ciò, per portare un po’ di allegria nelle vite di chi ne prova poca, ultimamente. Se è vero che bisogna provare dolore per imparare ad apprezzare la gioia, lei sicuramente rappresenta quel raggio di luce mandato dal cielo per illuminare i meno fortunati!

 

Taxi a Firenze: “Davanti casa”

Davanti casa“: anche qui la galanteria non si paga! Si tratta di un semplice servizio che a Firenze in realtà era già offerto informalmene, ma ora è stato ribadito come una necessità a tutti i tassisti della provincia.

Le donne che chiamano un taxi per tornare a casa di sera e da sole, senza doverlo chiedere, si potranno sentire più sicure, perché il tassista aspetterà finché loro non rientreranno nelle proprie abitazioni. Le clienti più consolidate lo sapevano già, ma ora c’è una carta del codice etico a stabilirlo: anche perché i tassisti sono gli ultimi a vedere le donne la sera prima che rincasino, quindi se succedesse qualcosa di spiacevole, sarebbero loro i più diretti testimoni. Un servizio che vuole tutelare il gentil sesso dai possibili attentati misogini alla loro sicurezza.

 

Taxi a Firenze: “Taxi Outlet”

Taxi Firenze 01

Taxi outlet: da oggi il taxi vi accompagna anche nei maggiori outlet italiani! Per andare al Barberino Designer Outlet, alla Fashion Valley, al Prada Outlet oppure al The Mall, adesso è possibile partire da Firenze in taxi e pagare per un solo viaggio (andata o ritorno), entrambe le tratte, oppure scegliere di essere attesi dal taxi all’uscita dell’outlet, mentre voi fate comodamente acquisti. I tassisti possono aspettarvi per riaccompagnarvi a casa anche fino a 2 ore e mezza: shopping in tutta comodità e tranquillità, insomma!

 

Taxi a Firenze: “Eventi e concerti in taxi”

Eventi e concerti in taxi: ogni qualvolta ci sia un evento a Firenze e provincia, che sia un concerto o un festival, oppure una mostra, oggi ci si può arrivare in taxi! Le compagnie di taxi fiorentine vantano spesso partnership con gli organizzatori di tali eventi, in modo da offrire sconti sui biglietti di ingresso a tutti i visitatori che raggiungano il luogo designato con il taxi.

Inoltre, una volta finito il concerto o lo spettacolo, è possibile raggiungere a piedi delle aree attigue, adibite a piazzole di attesa per i taxi, i quali saranno presto sul luogo per riportare a casa tutti i partecipanti all’evento, con la speciale Priorità eventi.

Le iniziative, insomma, non mancano. Firenze è sempre all’avanguardia.

Informazioni sull'autore

Redazione TuscanyPeople
Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti