Concerto Yoga al Museo Stibbert di Firenze domenica 27 Settembre dalle 16.30: “creare un equilibrio tra corpo e natura, donando energia e senso di pace“, spiega l’artista Simone Baldini Tosi, cantautore toscano dal background pop.

Simone Baldini Tosi propone un concerto yoga al Museo Stibbert di Firenze, domenica 27/09. Frequenze a 432 Hz per stimolare l'equilibrio tra corpo e natura

Provare per credere”. Sembra un luogo comune ma, molto spesso, è l’esperienza diretta a fare la differenza. Come tanti San Tommaso in versione moderna (e magari anche laica), tendiamo a porci con questo atteggiamento nei confronti delle nuove mode, a metà strada tra curiosità e scetticismo. A maggior ragione se le mode, come quella di praticare yoga, vengono da lontano. Che si pratichi in palestra, nei parchi della città, sulla spiaggetta sull’Arno o in centri specializzati, la sostanza non cambia: c’è sempre una lezione di prova (il più delle volte gratuita) a portata di mano.

Ma come capire se, tendenze a parte, è una “moda” che fa per noi? Osservandone gli effetti da lontano (ma non troppo), mettendosi comodi e preparando la mente all’ascolto interiore, ma non solo. È un po’ questa la filosofia alla base del “concerto in chiave yoga” che si terrà domenica 27, al Museo Stibbert di Firenze, alle 16,30. Una cornice insolita per un evento che inneggia alla pace (dei sensi) , visto che quel museo vanta una grande collezione di armi e armature.

Simone Baldini Tosi propone un concerto yoga al Museo Stibbert di Firenze, domenica 27/09. Frequenze a 432 Hz per stimolare l'equilibrio tra corpo e natura

L’ideatore è Simone Baldini Tosi: un cantautore toscano dal background pop che, dopo anni di musica (è in attività dal 1990 e, da allora, colleziona vittorie –come quella al Sanremo Rock – e collaborazioni con case discografiche e vari cantanti, tra cui Marco Mengoni ndr) ha deciso di provare a fondere due delle sue passioni.

Da 14 anni, infatti, condivide e dirige sessioni di yoga: un’attività che, durante un periodo di difficoltà, lo ha “salvato”, facendolo passare dalla “sofferenza alla consapevolezza del momento. È così che ho avuto modo di staccare la spina dai pensieri negativi, ho imparato a prendere il buono dalle cose e a riconquistare la serenità”, racconta Simone Baldini Tosi.

Simone Baldini Tosi propone un concerto yoga al Museo Stibbert di Firenze, domenica 27/09. Frequenze a 432 Hz per stimolare l'equilibrio tra corpo e natura

Ma cosa ci si deve aspettare da questo concerto-yoga e dalla scelta di una location come il Museo Stibbert? “Musiche, testi, persino l’accordatura della chitarra e la frequenza del suono (regolata sui 432 Hz) sono costruiti in modo da  creare un equilibrio tra corpo e natura, donando energia e senso di pace”, spiega l’artista. Le canzoni (ne canterà 7) si ispirano tutte al libro “La pace è ogni passo”, di Thich Nath Hanh: un monaco zen vietnamita, che nel 1967 fu proposto da Martin Luther King per il Nobel per la pace, per la sua idea inclusiva di accoglienza (che lo portò a soccorrere, indistintamente, vietnamiti e americani durante la Guerra del Vietnam).

Per permettere a chi muove i primi passi in questo universo di capire (e ascoltare) cos’è la filosofia zen, Simone Baldini Tosi leggerà 5 brani tratti proprio da questo libro, sempre su sottofondi musicali da lui composti.

Simone Baldini Tosi propone un concerto yoga al Museo Stibbert di Firenze, domenica 27/09. Frequenze a 432 Hz per stimolare l'equilibrio tra corpo e natura

Al centro, però, c’è lo spettatore e tutto si deve svolgere nella maniera più naturale possibile. Da qui l’idea del giardino del Museo Stibbert come location. “Thich Nath Hanh diceva che dalla spazzatura nascono i fiori – continua il performer – e quale posto migliore di uno spazio verde per una rappresentazione che, alla fine, parla di lui e ne utilizza le parole?

Niente allestimenti scenici di impatto o abiti scintillanti, quindi: tutto richiamerà la natura, dai colori al suono. Ognuno si siederà a terra, su un “pavimento” fatto di tappeti (dopo tutto è così che si pratica la yoga ndr). Altrettanto farà Simone Baldini Tosi, che sarà seduto davanti al suo pubblico nella posizione del loto, con la sua chitarra.

Simone Baldini Tosi propone un concerto yoga al Museo Stibbert di Firenze, domenica 27/09. Frequenze a 432 Hz per stimolare l'equilibrio tra corpo e natura

Ma astenersi dalle interpretazioni distorte: è un’esperienza orientaleggiante (per nascita) ma declinata all’occidentale. O, per dirla alla Simone Baldini Tosi maniera: “non va vista come un modo per rifugiarsi o isolarsi, con la mente, in stile monaco tibetano, ma un’occasione per coglierne gli insegnamenti e farne tesoro nella vita quotidiana”.

Provare per credere.

www.museostibbert.it

Photo Credits by Niccolò Berrettini (Foto 1,2,3,6).

Commenti

Commenti