Instagram è ormai una delle piattaforme più usate nel mondo e in particolare la seconda più amata dagli Italiani dopo Facebook. Il 2016 ha segnato il sorpasso di Instagram ai danni di Twitter: sono oltre 11 milioni gli italiani che lo usano almeno una volta al mese, mentre gli utenti che cinguettano si fermano ad 8 milioni.

La forza di Instagram

Un trend in linea con il resto del mondo: Kevin Systrom, fondatore e CEO di Instagram, ha annunciato il superamento dei 500 milioni di “Instagrammers”.

Una crescita veloce e travolgente, che in tre anni ha portato Instagram a triplicare il numero di utenti: dai 150 milioni del settembre 2013 ai 200 milioni di marzo 2014 fino ai 500 milioni annunciati lo scorso giugno, con 300 milioni di utenti attivi ogni giorno.

Il fascino di Instagram è dimostrato anche da altri numeri tanto sorprendenti quanto impressionanti: oltre 30 miliardi di foto, caricate al ritmo di 70 milioni ogni giorno e 2,5 miliardi di like quotidiani.

Instagram è il social network che negli ultimi 3 anni ha triplicato il suo numero di utenti. Quali sono i luoghi più condivisi in Toscana?

Fascino…e utilità

Trainata da cotanta forza, Instagram è ormai molto più di un social network dove condividere istantanee di quotidianità e avventure in giro per il mondo. Il social network è a tutti gli effetti una Lifestyle, Food e Travel Guide Globale, costantemente aggiornata e con migliaia di feed differenti.

Da Instagram sono nate migliaia di comunità Igers che promuovono il territorio condividendo gli scatti più belli e raccontando il territorio attraverso le sue tradizioni, i monumenti, gli eventi e gli Insta-meet. In questo modo, ogni feed è una risorsa preziosa per scoprire nuovi luoghi o eventi, pianificare un week-end o un viaggio.

Instagram è il social network che negli ultimi 3 anni ha triplicato il suo numero di utenti. Quali sono i luoghi più condivisi su Instagram?

Tuscany People su Instagram

Instagram è attualmente uno degli strumenti di Visual Storytelling più seguiti e per questo efficaci per raccontare e promuovere il territorio in ogni sua sfaccettatura, esaltandone le tradizioni e portando alla luce le bellezze più nascoste.

Persone, eventi, tradizioni, lifestyle, storia e arte: il profilo Instagram di TuscanyPeople è in questo senso un viaggio nel cuore della Toscana che passa attraverso le sue storie e i suoi splendori paesaggistici, artistici, architettonici e storici.

Con 37mila follower e oltre 81 mila foto condivise con hashtag #tuscanypeople, la nostra galleria è attualmente una delle più seguite di tutta la Toscana e uno dei profili di promozione della regione più attivi e apprezzati.

Instagram è il social network che negli ultimi 3 anni ha triplicato il suo numero di utenti. Quali sono i luoghi più condivisi su Instagram?

E per questo non possiamo che dirvi 37+80 mila volte grazie!

I luoghi più condivisi in Toscana su Instagram

Tra i 20 luoghi più condivisi nel 2016 in Italia al primo posto troviamo il Colosseo, seguito dalla Fontana di Trevi, al terzo posto c’è il Duomo di Milano e poi Piazza San Marco a Venezia. In quinta posizione troviamo l’Arena di Verona, il Duomo di Firenze in sesta posizione, in settima la Torre di Pisa, il Ponte Vecchio in ottava posizione, lo Stadio San Siro di Milano in nona posizione e chiude la top ten la Galleria Vittorio Emanuele di Milano.

Con Firenze e Pisa in pole position, la Toscana strappa un altro posto nella classifica dei venti luoghi più condivisi: al quindicesimo posto si piazza infatti Piazzale Michelangelo con la sua vista da sogno sulla città.

Instagram è il social network che negli ultimi 3 anni ha triplicato il suo numero di utenti. Quali sono i luoghi più condivisi su Instagram?

La Toscana è pertanto la seconda regione, al pari della Lombardia, con il maggior numero di luoghi condivisi dopo il Lazio, che capeggia la classifica generale con Roma.

1. Piazza Duomo – Firenze

Il luogo toscano più condiviso su Instagram sorge nel cuore del centro storico di Firenze. È dominata dalla mole della cattedrale di Santa Maria del Fiore, dal campanile di Giotto e dal battistero di San Giovanni. La sua vista è un concentrato di arte e storia mozzafiato tale da incantare migliaia di turisti ed essere uno dei gioielli di cui i fiorentini sono più orgogliosi.

Prima che fosse edificato il Duomo, la piazza era molto più piccola di quella odierna, con il palazzo vescovile a ridosso del battistero e intorno le costruzioni, divise da un dedalo di vicoli.

Instagram è il social network che negli ultimi 3 anni ha triplicato il suo numero di utenti. Quali sono i luoghi più condivisi su Instagram?

Alla fine del Duecento, con il cantiere della nuova cattedrale, furono abbattute numerose case per far posto all’enorme cattedrale e al campanile. Secondo un aneddoto del tempo la famiglia dei Bischeri, che si rifiutava di vendere le proprie case per far spazio alla costruzione della cattedrale, si ritrovò beffata dopo che un incendio le distrusse. Da qui la nota offesa cittadina indirizzata agli stolti (“O bischero!”).

2. Torre di Pisa

La Torre di Pisa è il campanile della cattedrale di Santa Maria Assunta, nella celeberrima piazza del Duomo di cui è il monumento più famoso, simbolo della città e d’Italia.
Alta circa 56 metri fuori terra (58,36 metri considerando il piano di fondazione), la Torre è stata costruita nell’arco di due secoli, tra il dodicesimo e il quattordicesimo secolo. L’inclinazione dell’edificio misura 4,8° rispetto all’asse verticale.

Instagram è il social network che negli ultimi 3 anni ha triplicato il suo numero di utenti. Quali sono i luoghi più condivisi su Instagram?

È la più famosa torre pendente, ma non è l’unica a Pisa: il suolo costituito per lo più da sabbia e argilla è causa dell’inclinazione di altre due torri campanarie, come il campanile della chiesa di San Nicola che presenta un’inclinazione di 2,5 gradi e il campanile della chiesa di San Michele degli Scalzi (in questo caso anche la chiesa è pendente), a metà strada del viale delle Piagge con una inclinazione di 5 gradi.

3. Ponte Vecchio a Firenze

Un ponte nelle attuali posizioni venne rifatto dopo un crollo nel 1177, danneggiato nel 1222 e nel 1322, fu spazzato via dall’alluvione del 1333, una delle più violente che si ricordino. Dopo la costruzione dei “lungarni”, il ponte venne ricostruito, a tre valichi, nel 1345 ed è considerato opera di Taddeo Gaddi (secondo il Vasari) o di Neri di Fioravante.

Durante la seconda guerra mondiale il Ponte fu visitato da Hitler, Mussolini e le gerarchie naziste e fasciste in occasione del viaggio dei tedeschi in Italia del 1938 in cerca di alleanze.
In seguito alla ritirata delle truppe naziste, fu l’unico ponte di Firenze che non venne fatto saltare dai tedeschi nel 1944 grazie al provvidenziale intervento del rappresentante tedesco a Firenze Gerhard Wolf, il quale nel dopoguerra ottenne per questo ed altri meriti la cittadinanza onoraria di Firenze ed è ricordato con una targa apposta sul ponte.

Instagram è il social network che negli ultimi 3 anni ha triplicato il suo numero di utenti. Quali sono i luoghi più condivisi su Instagram?

Secondo una recente ipotesi, il ponte potrebbe esser stato salvato da alcuni orafi che sabotarono gli ordigni tagliandone i fili: la notte tra il 3 e il 4 agosto del 1944, Burgassi (chiamato da tutti Burgasso) aiutante degli orafi lasciato libero di circolare dai tedeschi perché considerato fuori di testa, avrebbe assistito alla posa delle mine e sarebbe stato dunque in grado di indicarne la posizione per farle disinnescare.

4. Piazzale Michelangelo a Firenze

Dopo aver conquistato nel 2014 l’ottavo posto nella classifica dei dieci luoghi più fotografati realizzata da Google Sightmap, piazzale Michelangelo è il quindicesimo luogo italiano più condiviso su Instagram nel 2016.
Il piazzale fu realizzato dal 1869 su disegno dell’architetto Giuseppe Poggi su una collina appena a sud del centro storico, a completamento dei lavori di riqualificazione della riva sinistra dell’Arno. Da quell’anno infatti Firenze era capitale d’Italia e tutta la città era impegnata in un rinnovamento urbanistico.

Instagram è il social network che negli ultimi 3 anni ha triplicato il suo numero di utenti. Quali sono i luoghi più condivisi su Instagram?

Il panorama dal piazzale abbraccia il cuore di Firenze, dal Forte Belvedere a Santa Croce passando per i lungarni e i ponti di Firenze in sequenza, soprattutto il Ponte Vecchio; spiccano il Duomo, il Palazzo Vecchio, il Bargello e il campanile ottagonale della Badia Fiorentina, senza dimenticare le colline opposte a nord della città con al centro Fiesole e Settignano.

Profilo Instagram di TuscanyPeople

Instagram è il social network che negli ultimi 3 anni ha triplicato il suo numero di utenti. Quali sono i luoghi più condivisi su Instagram?

Commenti

Commenti