Il 2 luglio è alle porte e l’attesa per il Palio di Siena 2014 sta salendo alle stelle! Il Palio è una rievocazione storica, una corsa di cavalli e un evento che non può essere paragonato a nessun altro.

Palio di Siena 2014, il 2 luglio si avvcina

Pur avendo delle caratteristiche prettamente locali (a scontrarsi sono cavalli e cavalieri rappresentativi delle contrade della splendida città d’arte toscana che gli dà il nome), il Palio di Siena riesce ad appassionare persone di ogni provenienza e ad attirare così turisti, visitatori e curiosi non solo dal resto d’Italia, ma anche da tutto il mondo.

Palio di Siena 2014: il 2 luglio è alle porte. Rievocazione storica, corsa di cavalli, un evento che non può essere paragonato a nessun altro

Palio di Siena di luglio

Ogni anno si svolgono due edizioni del Palio di Siena: quella del 2 Luglio che è dedicata alla Madonna di Provenzano e quella del 15 Agosto che è detta Palio dell’Assunta o di mezzo Agosto, perché si corre il giorno della festività cristiana dell’Assunzione di Maria in cielo.

Per il Palio di Siena 2014 non ci sono eccezioni: ormai l’attesa è altissima per il Palio del 2 Luglio e come sempre a prendere parte al clima ante Palio non sono solo i contradaioli, ma anche tutti gli appassionati che vorranno seguire l’evento di persona, o potranno farlo attraverso la consueta diretta televisiva che andrà in onda su Rai Due.

Il Palio di Siena 2014 come ogni anno si terrà il 2 luglio

Palio di Siena 2014, edizione di luglio

Quest’anno nella Carriera del 2 Luglio saranno in gara le contrade di Giraffa, Chiocciola, Drago, Tartuca, Selva, Bruco, Aquila, Lupa, Pantera e Onda, mentre già è stato esposto il Drappellone, ovvero il grande stendardo che verrà consegnato alla contrada vincitrice, dipinto quest’anno da Rosalba Parrini. Nelle contrade si cerca di capire chi potrà trionfare quest’anno: Lupa, Pantera ed Onda sono state estratte a sorte, mentre le altre sette corrono di diritto, poichè non avevano partecipato al Palio del 2 Luglio dell’anno passato.

La scorsa edizione ha visto trionfare l’Oca e tra le contrade partecipanti ci sono solo due coppie di rivali storiche, ovvero: Chiocciola – Tortuca e Aquila – Pantera. L’Aquila è una delle contrade che in assoluto ha collezionato nel corso degli anni il maggior numero di vittorie, ma che non vince da tempo. Chi sarà sicuramente più agguerrita in cerca del primo posto sarà la Lupa, che deve togliersi la cuffia, come suol dirsi nel gergo del Palio, ovvero è in assoluto la contrada che non vince da un periodo di tempo più lungo.

Palio di Siena 2014: usciti i nomi delle contrade in corsa

Le prove

Man mano che passano i giorni il clima si fa sempre più rovente: nei giorni 27 e 28 giugno cominceranno le prove di addestramento di fantini e cavalli, che però non verranno abbinati che con l’estrazione del 29 giugno, quando ogni contrada potrà finalmente sapere su quale cavallo dovrà riporre le proprie speranze. Il cavallo da sempre è il vero protagonista del Palio, infatti può vincere anche se scosso, ovvero anche se mentre fa il giro della piazza disarciona il suo fantino.

Seguiranno le prove del 30 giugno e del primo luglio, fino ad arrivare al fatidico giorno della gara vera e propria. Il programma, come di consueto, prevede la messa del fantino, l’iscrizione ufficiale dei fantini in Comune e la benedizione dei cavalli nelle varie contrade.

Seguiranno poi il corteo storico e infine, alle ore 19:30 avrà inizio il Palio con la famigerata mossa: tutti si chiedono quanto durerà quest’anno.

Palio di Siena 2014: usciti i nomi dei cavalli in gara in Piazza del Campo

La mossa

La mossa è infatti la fase più temuta e attesa della gara: se infatti i giri di campo non durano che pochi minuti, la mossa può protrarsi anche per ore.

I cavalli, montati dai rispettivi fantini rigorosamente a pelo, ovvero senza usare sella, si dispongono tra i due canapi, le funi che fanno da nastro di partenza. Solo la decima contrada resta fuori e quest’anno sarà l’Onda. Il suo ingresso segna l’avvio della corsa, ma molto spesso il mossiere, colui cioè che arbitra la partenza, non la giudica valida e si deve ricominciare tutto dall’inizio.

In questa fase i fantini giocano sulla tensione e la rivalità tra contrade, per far crescere l’aspettativa e poi correre intorno alla piazza acclamati dal pubblico.

Palio di Siena 2014, prima della corsa il tradizionale corteo delle contrade

Dove guardare il Palio di Siena

Per partecipare al Palio si può scegliere semplicemente di recarsi in Piazza del Campo, dove l’ingresso è gratuito ed aperto a tutti, ma si consiglia sempre di programmare con largo anticipo un viaggio a Siena nei giorni del Palio! Infatti i visitatori sono moltissimi, alberghi e strutture ricettive sono spesso al completo.

Una buona formula può consistere nel prenotare un pacchetto vacanze, ce ne sono alcuni che includono non solo il soggiorno, ma anche la possibilità di seguire la gara da qualche abitazione privata che mette a disposizione dei posti anche per il pubblico, ovviamente a pagamento.

Ma di certo il modo miglior per vivere il Palio di Siena 2014 consiste nell’unirsi ai contradaioli, per celebrare la vittoria o attendere la prossima edizione per una rivincita!

 

 

Commenti

Commenti