Fiore all’occhiello del Made in Firenze Made in Tuscany la tradizione artigianale ha origini molto antiche e si tramanda di generazione in generazione. Antichi mestieri fiorentini e toscani dove il manufatto è rigorosamente fatto e lavorato a mano oggi, come nel Medioevo, quando a Firenze presero vita le corporazioni delle arti e dei mestieri.

Antichi mestieri fiorentini: agli albori del made in Tuscany

Nate tra il XII e il XIII per raggruppare che svolgevano uno stesso mestiere e tutelarne quindi gli interessi comuni, si originarono da un’unica corporazione, chiamata Calimala, per suddividersi in seguito nelle celebri Arti Maggiori e Arti Minori.

Made in Firenze made in tuscany: 5 antichi mestieri

Queste ultime comprendevano 14 grandi categorie di mestieri fiorentini, tra cui beccai, calzolai, fabbri, maestri della pietra e del legno, linaioli e rigattieri, vinattieri, oliandoli e pizzicagnoli, albergatori, cuoiai e galigai, spadai e corazzai.
Trattandosi di arti prettamente artigiane, gli appartenenti a queste categorie vennero raramente coinvolti nella vita politica della città e goderono di una minore rilevanza dal punto di vista sociale, ma i loro manufatti, di elevato valore artistico ed estetico, divennero ben presto famosi e ricercati, come simbolo del Made in Firenze Made in Tuscany.

Fra gli antichi mestieri fiorentinie toscani ne spiccano 5 in particolare che, in continuità con la tradizione ma aprendosi all’utilizzo di tecniche innovative, rendono ancora oggi Firenze il centro produttivo dell’artigianato di pregio.

👉 Leggi anche: Le antiche Arti fiorentine nel Medioevo

La pelle e il cuoio

Lavorazione del cuoi a Firenze

In primo piano è, ad esempio, la lavorazione della pelle e del cuoio, che trova nel negozio-laboratorio Il Bisonte un’eccellente espressione della pelletteria artigianale fiorentina, vantando una raffinata produzione di borse e accessori in pelle sia per donna, che per uomo.

Le rifiniture hand-made, i materiali pregiati, tra cui primeggiano la vacchetta e la tela, ed un uso sapiente di mani esperte, regalano collezioni uniche rigorosamente Made in Tuscany, ma conosciute e apprezzate a livello nazionale e internazionale.

La Paglia

Cappelli di paglia: la lavorazione della paglia è tipica dell'artigianato fiorentino

L’arte della paglia intrecciata, tipica della città fin dai tempi più antichi, è rappresentata da Il cappello di Firenze, un consorzio che riunisce le principali aziende del settore.

Queste aziende mantengono in vita l’eredità degli antichi cappellai fiorentini e la restituiscono producendo lavorazioni in paglia esportate in tutto il mondo, tra le quali occupa un posto di rilievo l’intramontabile cappello di paglia fiorentino.

I Tessuti

Antico telaio a mano per la lavorazione dei tessuti a Firenze

Fra i più antichi mestieri fiorentini e toscani si distingue anche la lavorazione dei tessuti: i telai manuali e semi-meccanici dell’Antico Setificio Fiorentino tessono la seta dal 1786. Tra gli ultimi laboratori artigianali rimasti al mondo, in questo setificio nascono tessuti pregiati e originali, lavorati a mano secondo le antiche tradizioni.

Le collezioni realizzate sono di elevato valore e profilo artistico come i famosi Broccati, Broccatelli, i Damaschi, l’Ermisino, la Saia Fiorentina, il Lampaccio, il Filaticcio e il Raso Fiorentino, per citarne solo alcuni.

👉 Leggi anche: Antico Setificio Fiorentino: la fabbrica dei sogni

La Carta

La lavorazione della carta è uno degli antichi mestieri fiorentini

Ma Firenze è anche sede de Il Papiro, azienda che dà nuova luce ad un altro dei mestieri più antichi della città, quello della lavorazione della carta. Gli oggetti sono prodotti e decorati a mano nel rispetto della migliore tradizione artigianale toscana e spaziano dagli oggetti in carta a quelli in pelle per scrivani, dalle carte pregiate arricchite dalla famosa lavorazione “a bagno” a prodotti di legatorie come libretti, quaderni, agende e diari.

Le tecniche antiche incontrano le esigenze moderne ed offrono una produzione di oggetti personalizzati e pezzi unici nello stile e nella qualità.

I Profumi

La profumeria è uno degli antichi mestieri fiorentini

Impossibile tralasciare l‘arte profumiera fiorentina che trova nell’Officina Profumo Farmaceutica di SantaMaria Novella il punto di riferimento del settore. Nata ad opera dei frati domenicani nel 1221, viene aperta al pubblico nel 1612 e da allora ancora oggi produce essenze, profumi, preparati erboristici, saponi, cosmetici, liquori, cere, profumatori per l’ambiente e specialità alimentari, avvalendosi di materie prime di ottima qualità, tecniche antiche, macchinari tradizionali e formule studiate già dai frati domenicani nei secoli scorsi.

👉 Leggi anche:Farmacie storiche di Firenze

Il particolare pregio dei suoi prodotti insieme alla sua rilevanza storica e culturale hanno reso l’Officina di Santa Maria Novella, oltre che un laboratorio per la produzione e la vendita, un vero e proprio museo dove ammirare l’antica spezieria, gli originali alambicchi, le fini ceramiche e le rinomate bottiglie fiorentine, impiegate nei tempi andati dagli artigiani del profumo.

Manufatti della tradizione Made in Firenze Made in Tuscany che non dimenticano gli insegnamenti degli antichi artigiani eppure si adattano perfettamente ai giorni odierni, regalando ancora oggi delle vere e proprie opere artistiche, di elevato valore estetico, ricche di storia e cultura ma decisamente attuali, capaci di incontrare il gusto di tutti, trovando spazio e suscitando interesse in ogni parte del mondo.

 

📍PER APPROFONDIRE:

👉 Le antiche Arti Fiorentine nel Medioevo

👉 Stia: l’Arno, l’Arte della Lana e il Panno Casentino

👉 Niccolò Garbati, il giovane sarto della pietra

Vuoi raccontarci la tua storia?

Clicca qui

 


Riproduzione Riservata © Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Valentina Alisi
Editor, Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti