I piatti tipici livornesi sono molto vari e spaziano dalle portate a base di pesce a bevande ritempranti come il ponce. Le ricette della cucina livornese non sono molto difficili da realizzare, ma sono veramente molto gustose e sicuramente da provare.

Piatti tipici livornesi:

La cucina made in Tuscany da sempre affascina milioni di turisti che accorrono da tutte le parti del mondo per visitare questa zona piena di bellezze naturali e artistiche. Tra tutte, la cucina livornese ha un posto di rilievo all’interno della tradizione culinaria del luogo, con i suoi piatti gustosi e succulenti, che spazia dalle ricette di pesce allo street food.

Piatti tipici livornesi: il Cacciucco

Piatti tipici livornesi: cacciucco, baccalà alla livornese, 5 e 5, tramezzini e ponce alla livornese. Cinque piatti tipici di Livorno tra mare e terra.

Il cacciucco è il vero e proprio re della cucina livornese. Non si può andare via da Livorno senza aver assaggiato questo piatto a base di pesce dal gusto unico.

All’interno di questa zuppa si trovano diverse varietà di pesce, molluschi e crostacei. Ogni ingrediente che compone un cacciucco che si rispetti fa parte di tutti quei pesci poveri che sono facilmente reperibili sul mercato.
I vari pesci vengono cotti in tempi diversi, poiché ogni tipologia ha tempi di cottura da rispettare, affinché si insaporisca bene col pomodoro.
La ricetta tradizionale prevede che il cacciucco sia composto da tredici tipi diversi di pesce, anche se normalmente se ne usano al massimo un numero più basso. Generalmente si serve in tavola molto caldo con una fetta di pane precedentemente abbrustolita e insaporita con aglio.

Piatti tipici livornesi: Baccalà alla livornese

Piatti tipici livornesi: cacciucco, baccalà alla livornese, 5 e 5, tramezzini e ponce alla livornese. Cinque piatti tipici di Livorno tra mare e terra.

Tra tutti i numerosi modi in cui si può cucinare un trancio di baccalà, quello alla livornese è forse uno dei metodi più facili ma allo stesso tempo più piacevoli.
Il baccalà alla livornese è una ricetta di facile preparazione che però non equivale a un gusto scarno. Infatti è molto saporito ed è perfetto anche per la cena della Vigilia di Natale, come alternativa al classico fritto.
Dopo aver fritto il pesce, l’ideale sarebbe continuare la cottura, insieme al pomodoro e al trito di aglio, all’interno di una di quelle antiche pentole di coccio che utilizzavano le nostre nonne. Ha una cottura abbastanza rapida e, se accompagnato da patate in umido, è un ottimo piatto unico.

Piatti tipici livornesi: Tramezzini

Piatti tipici livornesi: cacciucco, baccalà alla livornese, 5 e 5, tramezzini e ponce alla livornese. Cinque piatti tipici di Livorno tra mare e terra.

La massiccia presenza di americani nella zona di Livorno, grazie alla base militare di Camp Derby e al grande porto, ha portato la diffusione di un’usanza culinaria tipicamente anglosassone, che si è radicata nella cultura livornese: il tramezzino.

I tramezzini, lontani parenti del club sandwich d’oltreoceano, hanno ben presto conquistato chi a Livorno ci vive, ma anche chi è qui di passaggio. Spuntino veloce o pranzo leggero, permettono di saziare anche gli stomaci più esigenti grazie all’ampia offerta. Sono farciti infatti in moltissimi modi: dal classico prosciutto e formaggio, al tonno e cipolline o gamberi e salsa rosa. Sono ancora alla ricerca di un bel tramezzino al cacciucco 100% livornese.

👉Leggi anche: Dé livornese, una parolina piccola piccola per un’infinità di significati

Piatti tipici livornesi: il 5 e 5A Livorno l'Antica Torteria Gagarin produce il miglior 5 e 5 della città, street food toscano d'eccellenza, fatto con pane e torta di ceciQuesta ricetta dal nome molto curioso vede la sua nascita nel secolo scorso. Si tratta di un panino farcito con una torta di ceci, conosciuta a Livorno con il semplice nome di torta e volendo l’aggiunta di melanzane sott’olio. Il nome del piatto viene dal fatto che si chiedeva al commerciante di avere “Cinque lire di torta e cinque lire di pane“.

Secondo la leggenda, durante una battaglia alla fine del 1200 tra Pisa e Genova, una tempesta colpì una nave genovese che trasportava dei pisani fatti prigionieri. A causa della tempesta, la nave ebbe dei problemi e imbarcò acqua. Qui i ceci si mescolarono con l’acqua e l’olio che era contenuto in un barile, formando un impasto denso. I marinai lo fecero seccare al sole, dato che ormai le provviste scarseggiavano, e ottennero così una sorta di torta croccante.

Una volta sbarcati, ripeterono l’esperimento cuocendo l’impasto in forno, dando vita alla prima torta di ceci o cecìna, come direbbero i pisani (da non pronunciare come Cècina, la località di mare). Pian piano si diffuse in tutte le zone costiere, fino ad arrivare a Livorno, dove si iniziò ad utilizzare la torta per imbottire i panini.

👉Leggi anche: 5 e 5, lo street-food livornese all’Antica Torteria da Gagarin

Il ponce alla livornesePiatti tipici livornesi: cacciucco, baccalà alla livornese, 5 e 5, tramezzini e ponce alla livornese. Cinque piatti tipici di Livorno tra mare e terra.

Via: www.casafredda.blogspot.com

Oltre ai piatti tradizionali di pesce, ai tramezzini e al panino con la farinata di ceci, esiste un’altra perla della cucina livornese assolutamente da non sottovalutare, si tratta di una vera bevanda la cui nascita affonda le radici nella storia di Livorno. Anticamente il ponce alla livornese veniva bevuto da chi soffriva di depressione oppure da chi aveva la febbre molto alta.

Narra un’altra fantastica leggenda, che approdò un giorno una nave americana in cattive condizioni che trasportava rhum e caffè. Come era successo per l’acqua e i ceci durante la battaglia tra pisani e genovesi, il rhum durante il viaggio si era mescolato con il caffè. I commercianti furono costretti quindi a vendere il caffè ad un prezzo stracciato, ma il mix rhum caffè ebbe successo.

Fu così infatti che nacque il ponce alla livornese, con l’aggiunta di una buccia di limone che in principio nei bar aveva lo scopo di disinfettare il bicchiere. Ben presto divenne un uso consolidato quello di servire il ponce con uno spicchio di limone. Il ponce alla livornese quindi non è altro che un mix di liquore e caffè caldo, unito a una buccia di limone e un cucchiaino di zucchero per ogni tazzina di caffè. Il tutto viene fatto ristringere all’interno di un pentolino, prima di servirlo all’interno di un piccolo bicchiere.

Sei un appassionato di cucina toscana? Conosci 1000 ricette e ce le vorresti raccontare? Contattaci.

📍PER APPROFONDIRE:

👉 Livorno: storie, segreti e curiosità

👉Rivalità tra Pisa e Livorno: vecchie ruggini portuali mai sopite

👉Piatti toscani fantastici e dove trovarli

Sei un ristoratore Toscano?

Clicca qui

 


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Silvia Baldassini
Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti