Un’intervista immaginaria ad Anna Maria Luisa de’ Medici, ultima erede della dinastia medicea, a cui si deve il Patto di Famiglia, l’atto di tutela del patrimonio artistico della Toscana

1 / 3 – Intervista immaginaria con Anna Maria Luisa de’ Medici, l’Elettrice Palatina

Di cosa parliamo in questo articolo:

  • La vita dell’ultima erede della casata medicea
  • Cosa fece Anna Maria Luisa de’ Medici per tutelare il patrimonio mediceo?
  • Il Patto di Famiglia dell’Elettrice Palatina

Principessa fui e il mio grande merito si concretizzò nell’atto giuridico, noto come Patto di Famiglia, stipulato con Francesco Stefano di Lorena, grazie al quale – essendo l’ultima erede della dinastia Medici – vincolai allo Stato – il Granducato di Toscana – tutto il complesso dei beni che facevano parte delle collezioni medicee. Se la mia amata Firenze è un centro di cultura internazionale, tra i più ricchi di opere d’arte al mondo, lo si deve senza dubbio a me. Non pecco di orgoglio nel dire ciò, e la storia ne è testimonianza.

Ritratto di Anna Maria Luisa dei Medici, Elettrice Palatina

Era il 31 ottobre 1737. «Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioje ed altre cose preziose […] a condizione espressa che di quello è per ornamento dello Stato, per utilità del Pubblico e per attirare la curiosità dei forestieri, e non ne sarà nulla trasportato e levato fuori dalla Capitale e dello Stato del Gran Ducato». Proprio con queste parole, nella forma dell’atto pubblico, decisi di prendermi cura delle opere d’arte, che tanto mi furono care, collezionate dalla mia famiglia in secoli di grande mecenatismo. Lo feci con la lungimiranza di chi intende proteggere un patrimonio culturale d’immensa importanza per la collettività e anche aprire le porte al futuro turismo internazionale.

Ma di chi era figlia Anna Maria Luisa de’ Medici e come trascorse la sua vita? Scoprilo a pagina 2.

Informazioni sull'autore

Web Writer & Ambassador of Tuscany
[fbcomments url="https://www.tuscanypeople.com/anna-maria-luisa-de-medici/" width="100%" count="on" num="3"]