La Garfagnana è una delle zone più belle della Toscana. Si estende dalle Alpi Apuane fino all’Appennino Tosco-Emiliano, all’interno della provincia di Lucca. Ragione principale del suo irresistibile fascino è senza dubbio il paesaggio, variegato e incontaminato, che permette ai visitatori di vivere a stretto e diretto contatto con la natura.

I mille volti della Garfagnana

Famosa per essere una terra particolarmente ricca di boschi, la Garfagnana oltre i parchi che tutti le invidiano, ha mille altre attrattive e punti di interesse da proporre ai tantissimi turisti che, annualmente, scelgono di trascorrere qui le loro vacanze, per concedersi il loro meritato periodo di relax.

La Garfagnana, Alpi Apuane, è una zona della Toscana da scoprire tra parchi, cucina e antichi borghi per vivere una real tuscan experience
Il territorio è interamente attraversato dal fiume Serchio e dai suoi numerosi affluenti, caratteristica questa che, unitamente ai boschi, contribuisce a mitigare il clima rendendolo costantemente piacevole.
Osservando il paesaggio si può ammirare, estasiati, come le catene montuose più impervie si alternino, senza soluzione di continuità, alle linee più morbide ed ondulate degli Appennini, fin quando, giunti alle quote collinari, ci si imbatte in distese sconfinate di prati, coltivazioni agricole e vigneti.

Del resto, la produzione di ottimo vino è un tratto distintivo importante del Made in Tuscany tutto e la Garfagnana, in quest’ottica, non è da meno.
A rendere ulteriormente suggestivo il paesaggio, concorre anche la cosiddetta Jara, il greto sassoso del fiume Serchio.
La Garfagnana, Alpi Apuane, è una zona della Toscana da scoprire tra parchi, cucina e antichi borghi per vivere una real tuscan experience

Tour della Garfagnana

Il Ponte del Diavolo

Tracciamo dunque un tour ideale della Garfagnana, per scoprire la ricchezza di questo territorio oltre ai suoi parchi.
Un luogo unico nel suo genere, sospeso (è proprio il caso di dirlo) tra arte e architettura è il Ponte del Diavolo.
Ci troviamo nei pressi di Borgo a Mozzano, ed è questo il nome con cui è rimasto famoso quello che in realtà è stato battezzato come Ponte della Maddalena. Si tratta di una costruzione medievale dalla forma estremamente insolita, edificata nel 1100 per volontà di Matilde di Canossa.La Garfagnana, Alpi Apuane, è una zona della Toscana da scoprire tra parchi, cucina e antichi borghi per vivere una real tuscan experience

La sua struttura a “schiena d’asino” gli conferisce un aspetto a dir poco surreale, asimmetrico e a tratti inquietante, complice anche la sua arcata centrale alta e sottile; proprio per questo è stato ribattezzato ponte del Diavolo.
Se siete appassionati di fotografia, questa è la dritta che fa per voi: stando sul ponte potrete godere dei splendidi riflessi che si creano nella acque del Serchio. Caratteristica che vi consentirà di scattare foto impareggiabili e meravigliose.

Barga

In Garfagnana si trova Barga, recentemente insignito del titolo di “borgo più bello di Italia“. Un luogo fuori dal tempo e dal mondo, in cui perdersi tra il fitto dedalo di stradine, che si diramano verso gli splendidi edifici, contraddistinti da una voluta irregolarità architettonica.

La sommità del borgo è sovrastata dall’imponenza del Castello e del Duomo, che dominano su tutto l’abitato. Per gli appassionati di archeologia, si segnala che proprio intorno ai monti che circondano il Castello è stato registrato, in passato, il ritrovamento di importanti urne cinerarie etrusche.La Garfagnana, Alpi Apuane, è una zona della Toscana da scoprire tra parchi, cucina e antichi borghi per vivere una real tuscan experience

Il Duomo è intitolato al patrono, San Cristoforo, ed è circondato da un vasto prato, storico retaggio delle assemblee popolari che vi si tenevano in età medievale. Quando si parla di Toscana, non si può non tirare in ballo il suo cibo. Ogni città, ogni zona, ogni località ha la sua specialità ed il suo piatto tipico di cui va fiera. Barga ne vanta ben due: come prodotto vero e proprio vi è la castagna, mentre il piatto tipico è il minestrone di farro. Piatto povero della tradizione, gustoso e nutriente, viene servito in tutti i migliori ristoranti della zona.

Castelvecchio Pascoli

Parlando di Barga non si può dimenticare di citare una sua importantissima frazione: Castelvecchio Pascoli, paese natìo dell’immenso poeta Giovanni Pascoli.
Dalla sua terra e dalla sua gente, il sommo poeta trovava la principale fonte d’ispirazione per i suoi versi. Non a caso dedicò una delle sue poesie più belle proprio alla già citata castagna, ed al legame vitale e indissolubile che questo alimento intesseva con la gente del posto.
Se siete appassionati di letteratura e dell’opera di Giovanni Pascoli, dunque, a Castelvecchio avrete l’opportunità di visitare proprio la casa-museo del poeta.

La Garfagnana, Alpi Apuane, è una zona della Toscana da scoprire tra parchi, cucina e antichi borghi per vivere una real tuscan experience

Eremo di Calomini

Per gli amanti della spiritualità, invece, la tappa imperdibile è l’Eremo di Calomini, in prossimità di Gallicano. Costruzione medievale in perfetto stato di conservazione, inerpicata sui monti, dove la splendida cappella scavata nella roccia e le stanze del convento hanno conservate intatte tutte le loro suggestioni originarie.

Castelnuovo Garfagnana

Il capoluogo della Garfagnana è invece il comune di Castelnuovo Garfagnana, cittadina fervida culturalmente e intellettualmente, capace di coniugare la tradizione all’innovazione culturale.
E se l’innovazione è rappresentata dalle mostre di comics e fumetti organizzate annualmente, la tradizione è incarnata da importanti edifici storici come la Fortezza di Mont’Alfonso, edificata in epoca rinascimentale per volontà di Alfonso II d’Este. Contraddistinta da un’imponente cinta muraria di 1150 metri, accompagnata da baluardi, due porte ed il relativo camminamento per la ronda.

La Garfagnana, Alpi Apuane, è una zona della Toscana da scoprire tra parchi, cucina e antichi borghi per vivere una real tuscan experience

E’ un edifico realmente imponente e vasto, basti considerare che nel periodo in cui era effettivamente in uso, ospitava anche gli alloggiamenti delle truppe militari.
Castelnuovo ospita anche uno dei ristoranti più famosi e suggestivi della Garfagnana: l’Osteria Enoteca Vecchio Mulino. Si tratta di un luogo che ha fatto della semplicità la sua magia: tavoli rustici e taglieri in legno vi porteranno indietro nel tempo e avrete modo di gustare i prodotti tipici del luogo. Infine, a pochi chilometri da Castlenuovo Garfagnana si trova Isola Santa, un antico borgo affacciato sul lago, trasformato oggi in hotel.

 

Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Infos in spagnolo: www.tusdestinos.net

Commenti

Commenti