Visitare Gallicano, il borgo della Garfagnana che segna il confine con la Mediavalle del Serchio. Dal Castello alle frazioni circostanti, un luogo affascinante da scoprire.

Gallicano, il borgo sul confine tra Garfagnana e Mediavalle del Serchio

Il borgo di Gallicano è il limite estremo della vera Garfagnana: dopo di esso, proseguendo per Lucca, si entra nella cosiddetta Mediavalle del Serchio.

Il comune gallicanese è di origine antica: si pensa, infatti, che il suo nome derivi dal legionario romano Cornelio Gallicano, al quale venne concessa la terra come riconoscimento per alcune vittorie in battaglia. Da sempre un luogo strategico e conteso tra i vari poteri, racchiude piccoli tesori naturali e poco conosciuti. Il territorio di Gallicano è ricco di punti di interesse storico-artistici e naturalistici: scopriamoli insieme!

La Pania della Croce è una montagna toscana sulle Alpi Apuane

Il Castello di Gallicano

Il “Castrum Gallicani”, citato anche nella Bolla d’Oro di Carlo V, ha una storia travagliata, costellata da distruzioni e ricostruzioni. Tra quest’ultime, la più importante è stata l’edificazione di un torrione al posto della pieve vecchia: alcune tracce sono ancora visibili nella Pieve di San Jacopo.

Partendo dalla piazza centrale del paese, è possibile intraprendere un sentiero tra i castagneti. Seguendo le indicazioni, si arriverà all’Eremo di Calomini (comune di Fabbriche di Vallico). Il percorso ha una durata di circa 2 ore e mezzo.

L'Eremo di Calomini si trova nel comune di Fabbriche di Vergemoli in Garfagnana

Le mille e una chiesa di Gallicano

A Gallicano e dintorni è possibile visitare molte chiesette, alcune più antiche e altre più moderne, che si inseriscono in armonia con il contesto bucolico del territorio. Prima fra tutte è necessario citare la Cattedrale di San Jacopo, la quale prende il nome dalla nuova pieve costruita probabilmente intorno al XII secolo. All’interno della chiesa si trovano opere di pregio come una pala d’altare raffigurante la “Madonna con bambino” attribuita alla scuola robbiana e un gruppo ligneo trecentesco, dello stesso soggetto, presumibilmente opera di Tino di Camaino e allievi.

Altre piccole chiese tipicamente montane e tutte risalenti all’epoca medievale nella circoscrizione di Gallicano sono quella di Santa Lucia, una dedicata a Sant’Andrea e un’altra devota a Santa Maria. In quest’ultima, è possibile ricostruire le varie fasi di edificazioni grazie alla presenza di diversi materiali, dai marmi classici delle fabbriche medievali ai più recenti ammodernamenti settecenteschi.

L'Eremo di Calomini si trova nel comune di Fabbriche di Vergemoli in Garfagnana

Le frazioni di Gallicano: piccoli gioielli della Garfagnana

Le quattro frazioni del comune di Gallicano, sono dei luoghi magici, che vi consigliamo di visitare per scoprire l’anima più autentica della Garfagnana.

Verni

Nei dintorni di Gallicano troviamo il piccolo borgo di Verni: un agglomerato di case, fin dall’epoca longobarda, arroccato su un colle. La strada per arrivarvi è un po’ impervia, ma ripaga con panorami mozzafiato. Verni conserva ancora parte delle mura medievali e all’interno di esse si possono scovare tracce dell’antica e brulicante vita di paese. Fuori dalla cinta muraria, invece, si può godere di passeggiate in castagneti.

Trassilico

Trassilico, anch’esso poco distante da Gallicano, è rinomato per una rocca che era adibita a residenza del podestà cittadino. L’altitudine del borgo, con i torrioni dell’edificio storico, permette di avere una vista unica sulle Alpi Apuane. L’origine del nome del borgo è probabilmente romana: deriverebbe dal latino “trans silicem”, ovvero “oltre la pietra”, da intendersi riferito al Monte Forato o alla Pania.

Turritecava

Turritecava è sia il nome di un paese nel comune di Gallicano, sia di un lago e di un torrente che contiene. Lo specchio d’acqua, molto suggestivo, è il prodotto artificiale di una diga del 1939. Nei dintorni del lago è possibile svolgere sport acquatici, come avventurarsi in canoa per le strette insenature dei maggiori affluenti. Per chi è meno avventuroso, il lago concede di godersi un po’ di relax nella piccola spiaggia antistante o un bagno nelle acque lacustri.

Perpoli

Un’ulteriore frazione che merita menzione è Perpoli: un piccolissimo paese che conta 25 abitanti. Degne di nota le mura fortificate: essendo un punto strategico, il borgo venne cinto da grandi muraglioni. Restano tracce sia della costruzione medievale che di quella rinascimentale, della quale rimane anche una porta. La doppia cinta muraria rende il borgo peculiare nella sua piccola dimensione. All’interno della fortificazione è presente una chiesa longobarda.

Il Monte Forato si trova nel comune di Fabbriche di Vergemoli in Garfagnana

Un borgo adatto agli amanti del paranormale

Esistono numerosi racconti di testimoni che narrano di incontri del terzo tipo nei boschi di Gallicano. Qualche anno fa, fece scalpore, anche nei media nazionali, la storia di un cacciatore che si ritrovò faccia a faccia con un “uomo lucertola” gigante.

Altre testimonianze raccontano di strane luci nel cielo, durante le notti passate in tenda. Molti appassionati si sono dedicati, negli anni, ad approfondire la questione tramite strumentazioni sofisticate: se anche voi amate il mistero, questo borgo della Garfagnana è il posto giusto.

Lago di Turrite di Gallicano in autunno in Garfagnana

Il Palio di San Jacopo

L’evento del Palio di San Jacopo richiama tutti i gallicanesi il 25 luglio di ogni anno. Le sue origini sono da ricercarsi intorno agli anni ’50, ma lo svolgimento attuale lo si ha dal 1972.

La tradizione prevede una gara tra i tre rioni del territorio di Gallicano: Borgo antico, i Bufali e Monticello. Essi dovranno sfidarsi esibendo i loro carri, le coreografie e i costumi più belli; la preparazione per ottenere l’ambito premio, detto “cencio”, richiede molto tempo: infatti, finito un Palio, si comincia a preparare il successivo. Lo spettacolo finale è un tripudio di colori e musica e richiama spettatori da tutta la provincia.

E tu, amico che ci leggi, perché non ci racconti il tuo territorio? Bello saperne qualcosa in più da chi ci vive. Scrivici a redazione@tuscanypeople.com oppure lascia un commento sui nostri canali social.

📍 PER APPROFONDIRE:

👉  Un percorso a piedi per scoprire Castelnuovo di Garfagnana

👉  Garfagnana: borghi, leggende e parchi naturali tra Apuane e Appennino

👉  Ristoranti della Garfagnana: dalla “trattoria della nonna” ai locali 2.0

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!

Teniamoci in contatto

 


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti