La gastronomia Pegna (anche se definirla così è riduttivo) è il più importante Grocery Store di Firenze. Nata nel 1860 è oggi uno dei negozi di riferimento per coloro che cercano prodotti di eccellenza a Firenze: dal banco gastronomia alla drogheria, dai vini agli oli EVO, dalle salse alla cioccolata fino a rari prodotti di mesticheria.

 

Pegna: a Firenze, l’élite del grocery store

A Firenze, al n°8 di Via dello Studio, a 50 mt dal Duomo, si trova Pegna, e quando si dice Pegna, si dice alta qualità, bellezza, fascino. No, non parliamo d’un negozio d’abbigliamento né di un antiquario né di una boutique snob in via de’ Tornabuoni o via dei Calzaiuoli, ma di un più “normale” alimentari – drogheria – bottiglieria – mesticheria –, che però ha un che d’una boutique, d’un antiquario, e anche d’un negozio d’abbigliamento.

La gastronomia Pegna è il più famoso Grocery Store a Firenze. Nata nel 1860 è oggi uno dei più importanti negozi di riferimento per prodotti alimentari e non di alta qualità a Firenze.

Grocery Store Firenze

Il soffitto a volte, le antiche colonne in pietra – il palazzo, del XVII secolo, era un ex-convento -, le scaffalature di legno, tutta la struttura e l’arredamento contribuiscono a conferire a questo famosissimo esercizio commerciale un’aura esclusiva d’élite, come non ci trovassimo qui per acquistare prodotti enogastronomici o per la casa, ma per ammirare un’esposizione, quasi una collezione, verrebbe da dire, d’oggetti d’arte. E, tutto sommato, l’idea non è poi così distante dalla realtà, se è vero che da Pegna si trova il meglio del meglio che c’è sulla piazza, dal caviale Calvisius (lo storione produce le nuove uova dopo 18 anni) alla Patanegra di Joselito (stagionato 46 mesi senza conservanti), dai tartufi di Savini e ai più quotati vini come Sassicaia e Ornellaia.

Io e Tommaso Baldassini, in estatica ammirazione, ci aggiriamo per i circa 400 metri quadri dello spazio espositivo di questo gioiello fiorentino che viene definito dagli esperti del settore: “superette”, un termine a metà tra il supermercato e, appunto, il negozio d’élite. Eppure non sempre è stato così.

La gastronomia Pegna è il più famoso Grocery Store a Firenze. Nata nel 1860 è oggi uno dei più importanti negozi di riferimento per prodotti alimentari e non di alta qualità a Firenze.

La storia della gastronomia Pegna

Cesare Pegna & Figli è un’attività, come riportato sul marchio, che risale al 1860. All’inizio, un’industria chimica che realizzava numerosi brevetti, tra cui le famose “Pillole Ricostituenti Grocco”.  Il Cav. Cesare Pegna teneva i laboratori proprio qui, nello stesso stabile in cui adesso si trovano alcuni appartamenti per vacanze.

La famiglia Benelli, subito dopo la fine della guerra, rilevò l’intero palazzo assieme al marchio, e fino al 1985 il negozio si propose come una mesticheria molto importante per quanto riguardava le vendita di solventi e diluenti per artisti: artigiani, restauratori, pittori, venivano a rifornirsi tutti qui. Poi nel 1985 ci fu la grande trasformazione. Furono raddoppiati i volumi di vendita – prima la metà di essi era destinata a magazzino – e si aggiunsero la gastronomia e i prodotti alimentari, mentre la drogheria era già presente con caramelle, caffè, tè, spezie, sali, zuccheri e dolciumi.

La gastronomia Pegna è il più famoso Grocery Store a Firenze. Nata nel 1860 è oggi uno dei più importanti negozi di riferimento per prodotti alimentari e non di alta qualità a Firenze.

Il banco gastronomia del Pegna

Io e Tommaso decidiamo di partire dal banco della gastronomia, dov’è facile stabilire un rapporto umano coi commessi e strappare dei deliziosi assaggini. Vi si trova di tutto. Un’ottantina di formaggi. Più o meno. Il “Riserva del Fondatore” del Caseificio Il Fiorino, nostra vecchia conoscenza. Oppure il “Rocco”,  il  “Buccia di rospo”, il “Blu,” la splendida ricotta, il “Lingotto d’oro”, tutti di Corzano e Paterno. O magari il “Parmigiano rosso di Montagna” del Caseificio Casola sull’Appennino tosco-romagnolo: stagionatura 24 e 31 mesi. O anche la “Mozzarella di bufala di Paestum”. E come dimenticare i formaggi della storica Fattoria Palagiaccio?  Vogliamo poi parlare dei salumi? Il suino di grigio del Falaschi, il Lardo di Colonnata Giannarelli.

Giriamo lo sguardo, ed ecco i sottolio, i piatti pronti, i San Daniele, il culatello di Zibello, il cinghiale del Franchi a taglio, e quelli che sono considerati, a tutti gli effetti, i tre re del banco, il trio di salmoni sempre presenti nell’intero arco dell’anno: il Coda Nera della Scozia, lo scozzese classico e il selvaggio Red King.

Nel sottosuolo, ci spiegano, ci sono altri 400 metri quadri di magazzino, e pensare che prima della ristrutturazione il pavimento del deposito era di legno, e al centro esisteva un’ampia botola da cui, sollevando due grosse assi, gli inservienti si passavano la merce. Storie d’altri tempi.

👉 Leggi anche: …lardo di che??? Lardo di Colonnata!

La gastronomia Pegna è il più famoso Grocery Store a Firenze. Nata nel 1860 è oggi uno dei più importanti negozi di riferimento per prodotti alimentari e non di alta qualità a Firenze.

Oli e salse

Ora passiamo nell’area del vasettame, la seconda sfiziosità. Salse, salsine. Oli. I “Monocultivar” di Corzano e Paterno, della Fattoria di Monti e il DOP Chianti Classico della “La Ranocchiaia” di San Casciano con cui realizzano anche shampoo e creme. L’olio EVO “Laudemio” dei Frescobaldi. Quindi aceti balsamici come quelli di Giuseppe Giusti. Salse al tartufo. Le selezioni di capperi che propone La Nicchia di Pantelleria. Ce ne sono alcuni criogenizzati con lo stesso procedimento che adottano per inviare i prodotti nello spazio.

Fin dall’inizio si decise di dare al negozio quell’impronta di qualità che lo caratterizza ancora oggi. Quando i proprietari, ad esempio, andavano a Parma a scegliere i prosciutti per un’intera stagione, questi, oltre al noto marchio di produzione dovevano riportare anche quello di “Pegna”.

La gastronomia Pegna è il più famoso Grocery Store a Firenze. Nata nel 1860 è oggi uno dei più importanti negozi di riferimento per prodotti alimentari e non di alta qualità a Firenze.

Vini e distillati

Eccoci beati in mezzo ai vini. Bianchi, rossi, rosati, bollicine, circa 300 etichette. Annotiamo, tra i tanti, moltissimi rossi toscani: Tenuta Argentiera, Baia al Vento, il Bruciato di Bolgheri, le tenute Brancaia, Volpaia, Verrazzano. Vediamo anche  grandi bianchi: il “Gorgona” Frescobaldi, fatto all’isola di Gorgona o il “Poggio alle Gazze” della Tenuta l’Ornellaia. Tra le bollicine, il “Leonia” di Frescobaldi. Un occhio anche ai distillati. La maggior parte grappe, Sassicaia, Ornellaia, o gin toscano, come “Peter in Florence, London Dry Gin”, prodotto a Pelago, o la vodka “VKA” di Borgo San Lorenzo. Ma non mancano neppure i whiskey, i gin, e le vodke stranieri.
Lì vicino, ci sono i biscotti: i Corsini, i biscottini di Prato, Mazzei. Per dire.

La proprietà è sempre stata animata da un’idea basilare: ricercare costantemente prodotti che si discostino il più possibile dalla produzione industriale. Il loro desiderio è premiare la genuinità, l’artigianalità, come, per citarne giusto un paio, la macelleria-gastronomia Falaschi di San Miniato o il prosciuttificio Camarin, del Friuli.

🛒 Hai mai assaggiato Philip, il Cabernet Sauvignon della Tenuta Mazzei? Provalo, non te ne pentirai!

La gastronomia Pegna è il più famoso Grocery Store a Firenze. Nata nel 1860 è oggi uno dei più importanti negozi di riferimento per prodotti alimentari e non di alta qualità a Firenze.

La mesticheria

Tra i liquori e la drogheria si trova la mesticheria che annovera articoli particolari come cere per mobili o per pavimenti antichi difficili da trovare altrove. Un tempo a Firenze si diceva: “Mah, se non c’è dal Pegna, è inutile che tu giri…”.

La Drogheria Pegna

Quindi passiamo a la drogheria – parola bellissima, forse un po’ desueta, tanto da far sorridere i più giovani – in cui si trovano moltissimi prodotti sfusi: da 50 tipi diversi di caramelle alle spezie, ai coloranti per dolci. È un reparto che si popola parecchio vicino alle feste quando la gente ama cimentarsi nei dolci fatti in casa. Si vendono dalle bacche di vaniglia, alle ostie per il panforte, alla frutta candita per il panettone, fino al Caffè offerto sfuso in grani o macinato, sia per la moka che per l’espresso.

La gastronomia Pegna è il più famoso Grocery Store a Firenze. Nata nel 1860 è oggi uno dei più importanti negozi di riferimento per prodotti alimentari e non di alta qualità a Firenze.

Dolci e dolcezze

Dalla drogheria ci spostiamo nel reparto in cui sono esposte le marmellate, il , gli infusi, oltre a una splendida gran selezione di cioccolate che premia la toscanità con Amedei – il quale, oltre alle tavolette produce anche 3 creme spalmabili, una all’olio EVO che è davvero la fine del mondo, una al latte e una fondente -, e ovviamente con la “Torta Pistocchi”.

Segnaliamo però anche la “Crema spalmabile Gobino” di Torino, l’azienda Luca Morganti, che crea cioccolate mono origine, e Baratti & Milano, che non può mancare.

La gastronomia Pegna è il più famoso Grocery Store a Firenze. Nata nel 1860 è oggi uno dei più importanti negozi di riferimento per prodotti alimentari e non di alta qualità a Firenze.

Be’, cosa aggiungere? Noi abbiamo finito qui. Credo che vi abbiamo fatto venir voglia di entrare. Credo proprio di sì. Il problema, semmai, sarà uscire. Con tutti quei pacchi…

 

Pegna dal 1860 – Grocery Store | Firenze – Via dello Studio, 8 Firenze – Tel. +39 055 282701

 

📍 PER APPROFONDIRE:

👉 Food Truck, il migliore street food su ruote tra Firenze e dintorni

👉 La Toraia e la Bistecca alla Fiorentina, l’evento più succulento dell’anno

👉 Uova di cioccolato artigianali a Firenze, coccole pasquali che mettono tutti d’accordo

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!

Teniamoci in contatto

 


 In collaborazione con Pegna Grocery Store | Firenze
Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Blogger & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti