Breve guida ai migliori luoghi dove praticare sport invernali in Toscana: dalle Alpi Apuane al Monte Amiata, passando per il Winter Park di Firenze

Dove praticare sport invernali in Toscana

Di cosa parliamo in questo articolo:

  • Sport invernali in Toscana: tappa obbligata all’Abetone
  • Cutigliano – Doganaccia: sci nordico, snow kite e parapendio
  • Sci di fondo e sci alpino in Garfagnana
  • Lunigiana: dove praticare sport invernali in Toscana
  • Monte Amiata: sci, ciaspole e snow park
  • Firenze Winter Park: sport invernali in città

La Toscana è famosa in tutto il mondo per le sue bellissime città d’arte, per i suoi borghi, i suoi musei, i suoi infiniti capolavori artistici sparsi ovunque, il suo artigianato di qualità, il suo lifestyle, la sua natura, le sue meravigliose colline, il suo vino, il suo olio. La Toscana è famosa per moltissime cose eccellenti, forse però è un po’ meno famosa per ciò che è legato all’inverno e agli sport invernali. E invece, ancora una volta, siamo in dovere di smentire questo falso luogo comune, perché in Toscana, territorio davvero completo sotto ogni punto di vista, esistono molti posti dove praticare sport invernali di livello anche alto, adatti sia a adulti che a bambini.

Seguiteci, allora, in questo nostro excursus sugli sport invernali in Toscana, e vi dimostreremo che non importa assolutamente recarsi nel Nord Italia per divertirsi con neve e ghiaccio: basta semplicemente spostarsi di qualche chilometro dalla propria città.

Ragazzi si divertono sulla neve

1. Sport invernali in Toscana: tappa obbligata all’Abetone

Iniziamo col pezzo forte, così da togliere subito ogni dubbio: coi suoi 1388 mt s.l.m., Abetone, sulla Montagna Pistoiese, è senz’altro la meta turistica di montagna più famosa e ambita, non solo della Toscana, ma di tutto il Centro Italia. Attenzione: la meta turistica più ambita di tutto il Centro Italia. Il che significa, quindi, che non stiamo semplicemente parlando di un bel posto dove andare a praticare gli sport invernali, ma del posto migliore in Italia sotto le Dolomiti e le Prealpi.

Chiarito questo, a scanso di equivoci, Abetone – la cui area si estende su 4 valli adiacenti collegate da differenti impianti sciistici: Val di Luce, Val Scoltenna, Val Sestaione e Val Lima -, offre 50 chilometri di piste e 22 impianti di risalita per lo sci alpino e lo snowboard, tra cui le storiche Selletta, Fivizzani e Riva, oltre ad alcune piste famose che attraversano il confine, Stucchi e Pulicchio, e la celebre Zeno, in Val di Luce, una delle migliori stazioni sciistiche italiane.

Per lo sci di fondo (o sci nordico) esistono invece due piste da corsa e un anello con una lunghezza totale di 8 chilometri.
La stazione ospita spesso anche partite di Coppa dei Campioni, così come competizioni di calibro internazionale.
Grazie al biglietto di sola andata “Multipass Abetone”, è possibile sciare su tutte le piste della zona e della Val di Luce.

Per gli amanti degli sport invernali alternativi, spericolati o divertenti, segnaliamo lo Snow park che può contare su due strutture: il Parco di Pulicchio e il Parco in Val di Luce. Entrambi dispongono di diverse attrezzature e attrazioni che comprendono ovviamente anche piste da bob e slittino. Per i più piccoli però, è consigliabile lo stabilimento di Pulicchio, perché quello di Val di Luce è dotato di piste più adatte a esperti, se non addirittura professionisti.

Infine, per gli amanti del pattinaggio sul ghiaccio, ecco il Palaghiaccio Abetone, 420 mq per piroettare veloci sui pattini.

Seggiovia all'Abetone, la più importante stazione sciistica della Toscana

2. Cutigliano – Doganaccia: sci nordico, snow kite e parapendio

Cutigliano è un piccolo comune in provincia di Pistoia che permette, tramite una funivia, di raggiungere la Doganaccia (1.789 mt slm), dove si trova l’omonima stazione sciistica, in modo da poter sciare fino in cima alla Croce Arcana.

La Doganaccia è molto vicina al confine tra Toscana ed Emilia-Romagna, così come l’altra zona di interesse sciistico nei dintorni, il Corno alle Scale. Tra i due impianti è prevista la creazione di un collegamento, così da potersi spostare in entrambi i comprensori direttamente sugli sci.

Nel territorio esistono circa 15 km di piste da sci  (suddivise in blu, rosse e nere) e snowboard, un’area dedicata allo slittino, oltre a numerosi percorsi che si snodano tra boschi di faggi e ampi spazi aperti dove praticare sci nordico (due anelli, uno di 7 chilometri e uno di 3 chilometri), passeggiate con le ciaspole, snow kite e parapendio.
Le piste da sci offrono un innevamento perfetto, sia per il supporto del modernissimo impianto di innevamento programmato sul 90% del comprensorio, sia per lo scrupoloso lavoro dei gatti delle nevi.

Ragazza cammina sulla neve tramite le ciaspole con il sole alle spalle

3. Sci di fondo e sci alpino in Garfagnana

In Garfagnana, tra le vette panoramiche delle Alpi Apuane e quelle dell’Appennino, la Toscana annovera alcune stazioni sciistiche di grande interesse: Careggine, Passo delle Radici e Casone di Profecchia, con un totale di 15 chilometri di piste da sci alpino. La neve programmata, permette di sciare anche quando le precipitazioni sono scarse.

Tutte le località possono contare sulla presenza di comode piste adatte a bambini e principianti, oltre che ad alcune piste più impegnative per sciatori esperti.

Careggine

A Careggine sono presenti tre principali aree sciistiche: Formica, con due impianti di risalita e due piste per lo sci alpino, più 5 chilometri di sci di fondo; Vianova, con un’ottima scuola di sci; e Monte La Cima, che conta 3 diverse piste. Una posizione perfetta per i principianti o per chi vuole rilassarsi sciando completamente in sicurezza.

Casone di Profecchia

Casone di Profecchia è una piccola stazione sciistica situata tra le vette delle Alpi Apuane e degli Appennini, un luogo adatto, col suo pendio molto ampio e poco ripido, anche a chi vuole imparare a sciare. Salendo di quota si trovano tre piste da sci alpino di difficoltà medio-bassa, dotate di innevamento artificiale completo.

Passo delle Radici

Il Passo delle Radici (1.529 mt slm) è un valico dell’Appennino, in provincia di Lucca, che separa la Toscana dall’Emilia. Qui il punto più alto è di circa 1.700 mt: uno skilift serve due piste di alta difficoltà per lo sci alpino e lo slalom.
Per lo sci di fondo ci sono invece 8 chilometri di piste che si addentrano all’interno degli splendidi boschi della zona.

L’escursionismo invernale in Garfagnana – con le ciaspole o con i ramponi, in caso di neve ghiacciata, così come lo sci alpinismo – si pratica sia sulle Apuane che sull’Appennino, sempre prestando molta attenzione tanto alle condizioni di innevamento quanto a quelle meteorologiche, nonché sempre dotati di idonea attrezzatura, anche di sicurezza (pala, arva e sonda).

Bambino scia a Careggine, stazione sciistica in Toscana, Garfagnana

4. Sport invernali in Lunigiana

Zum Zeri

Zum Zeri è una piccola stazione della Lunigiana al confine tra Toscana, Liguria ed Emilia Romagna. Il comprensorio si estende fino a quota 1.600 metri ed è dotato di cannoni per l’innevamento artificiale. Gli impianti sono due, per 10 km di piste in totale per lo sci alpino, principalmente suddivise in difficoltà intermedie: blu e rosse. Tuttavia esistono anche due piste nere, brevi ma piuttosto impegnative. Ai piedi del monte, nei pressi del rifugio Cinghiale bianco, si trova un campo sportivo.

È una località adatta alle famiglie ma, per chi ama uno sci un po’ più divertente e spericolato, è stato da poco aperto uno snowpark.

Per gli amanti dello sci di fondo c’è a disposizione un anello di ben 12 km.

Zum Zeri, piccola località sciistica in Toscana nel territorio della Lunigiana

5. Monte Amiata: sci, ciaspole e snow park

Monte Amiata non è solo la faggeta più grande d’Europa, ma anche uno dei migliori comprensori sciistici della Toscana: 12 chilometri di piste per lo sci alpino di tutti i livelli, 8 impianti di risalita, 10 chilometri di piste per lo sci di fondo.

Il bosco del Monte Amiata, poi, è perfetto per lo scialpinismo e le ciaspolate sulla neve, immersi in una natura ancora totalmente incontaminata.
Sul territorio del Monte Amiata è presente anche uno snowpark, lungo 500 metri, con varie piattaforme di salto e attrezzatura freestyle, utilizzabile anche di notte.

Snowborder salta con una scia di neve al tramonto

Firenze Winter Park: praticare sport invernali in città

Infine a Firenze, sul Lungarno Aldo Moro, segnaliamo il Firenze Winter Park. L’impianto è composto da una pista di pattinaggio sul ghiaccio principale (18×38 mt), e da una pista di dimensioni più ridotte (10×20 mt), pensata per i più piccoli e per coloro che si avvicinano per la prima volta al pattinaggio, sulla quale sarà possibile praticare l’Ice Stock, uno sport della stessa famiglia del curling, che non richiede l’utilizzo dei pattini, adatto a grandi e piccini.
Tutte le piste sono prenotabili in esclusiva per compleanni e feste private e aziendali (la mattina anche dagli istituti scolastici) a tariffe agevolate.

Caro amico, cara amica di TP, allora, che ne dici? Ti abbiamo dimostrato che non importa assolutamente recarsi nel Nord Italia per divertirsi con neve e ghiaccio? Scrivici qui sotto, su Facebook, su Instagram: delle tue informazioni può beneficiare tutta la community di TP.

📍 PER APPROFONDIRE:

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Publisher, Blogger & Ambassador of Tuscany
[fbcomments url="https://www.tuscanypeople.com/dove-praticare-sport-invernali-in-toscana/" width="100%" count="on" num="3"]