Ci sono notizie e notizie. Alcune pessime. Alcune cattive. Alcune discrete. Alcune buone. Alcune ottime. Alcune particolarmente significative. Questa per noi è un’ottima notizia particolarmente significativa: stiamo raggiungendo – questione di poche centinaia di asterischetti – i  200.000 hashtags su Instagram.

TuscanyPeople: 200.000 hashtag su Instagram. Due anni fa chi l’avrebbe mai detto?

“Cosa significa?” vi chiederete voi. Significa che sul social network più in ascesa di tutti siamo stati chiamati in causa 200.000 volte  con #tuscanypeople. Siamo tra i primi tre in Toscana (ma gli altri 2 sono Igers, della serie: ti piace vincere facile).

TuscanyPeople, la rivista toscana sulla Toscana, sale sul podio dei più importanti Instagram Influencer di #Tuscany con oltre 200.000 Hashtag

Se si aggiunge che abbiamo 62.000 followers, possiamo dire che anche su Instagram rappresentiamo la rivista toscana online, il web magazine sulla Toscana per i Tuscany lovers. E questo, sì, lo diciamo fuori dai denti, anzi lo urliamo a squarciagola: ci fa un immenso piacere, perché era uno dei nostri obiettivi fin dall’inizio, salire sul podio dei vincitori. D’altronde è logico, a chi non piace essere tra i migliori?

Gongolare: [v.intr.] Provare e manifestare un senso compiaciuto di soddisfazione e contentezza

E allora permetteteci di non essere troppo politically correct, – parolina di moda talmente usata e abusata da essere ormai priva di reale significato – permetteteci di bandire da noi ogni ipocrisia, ogni stagnante cautela, ogni vuota formalità che non ci è mai stata consona, permetteteci di mostrare i nostri orgogliosi muscoli fatti di duro lavoro e grande passione per la nostra terra, per le storie che vi raccontiamo, per le immagini che vi mostriamo ogni giorno.

TuscanyPeople, la rivista toscana sulla Toscana, sale sul podio dei più importanti Instagram Influencer di #Tuscany con oltre 200.000 Hashtag

Permetteteci di festeggiare a caviale e champagne coi nostri più fedeli followers – che usano e riusano il nostro tag fino a raggiungere, in poco più di due anni, la ragguardevole cifra di 200.000 -, con gli amici fotografi, con tutto il nostro pubblico. Perché siamo forti, “siam’putenti“, direbbe un ricciolutissimo Diego Abatantuono, “siamo eccizziunali veramente“, “siamo una squadra fortissimi“, aggiungerebbe Checco Zalone.

Come funziona Instagram

Icch’e’vvu’avreste fatto?” m’ha chiesto oggi una signora che mi sentiva celebrare il traguardo raggiunto con un amico. “TuscanyPeople sta raggiungendo i 200.000 hashtags su Instagram“, le ho risposto. “Sta raggiungendo icché? Ah, io di queste robe un me ne intendo“.  Tranquilla, signora, è molto più semplice di quel che pensa. Vede, Instagram è un applicazione, un social network, dedicato soprattutto alle immagini digitali: foto e video.

TuscanyPeople, la rivista toscana sulla Toscana, sale sul podio dei più importanti Instagram Influencer di #Tuscany con oltre 200.000 Hashtag

Lei può scattare foto, applicarvi filtri, se vuole, e condividerle in rete. Può raccontare anche una storia, ma sempre per immagini. Mentre l’hashtag è un’etichetta, tag si dice in inglese, utilizzato sui social network come aggregatore tematico, ossia ha il compito di facilitare gli utenti nel trovare messaggi su un tema o su un contenuto specifico.

Basta che lei inserisca il cancelletto #, che per l’appunto in inglese si dice hashtag, davanti a una parola o a una frase del testo principale di un messaggio ed è fatta. La parola può essere composta da lettere, cifre, sottolineature, ma deve essere senza spazi né caratteri speciali. Una volta inserito, l’hashtag restituisce tutti i messaggi che sono stati etichettati nello stesso modo. “Ma, la mi scusi, eh, io continuo a non capire nulla“. Ho sorriso e le ho mostrato come si fa. “Ah, be’, più facile a farsi che a dirsi, se sapevo che era questa bischerata qua, chissà icche’ mi pensavo. E con questo metodino voi evvu’diffondete’ivverbo, si po’ dire, eh?” Io e il mio amico ridevamo.

Perché investire su Instagram

Usciti dal bar parlavamo di Instagram. È stato ideato il 6 ottobre 2010 ed è stato acquistato da Facebook il 9 aprile 2012 per 1 miliardo di dollari (vedi statistiche blog.hootsuite.com/it/). E da allora, mese dopo mese, piazza numeri impressionanti in rapida e costante crescita.

TuscanyPeople, la rivista toscana sulla Toscana, sale sul podio dei più importanti Instagram Influencer di #Tuscany con oltre 200.000 Hashtag

Solo per dirne alcuni: il 32% degli utenti Internet è anche un “Instagrammer”. Il brand engagement, ossia il coinvolgimento degli utenti, su Instagram è 10 volte superiore a quello su Facebook, 54 volte a quello su Pinterest e 84 volte a quello su Twitter. I video su Instagram ricevono un coinvolgimento 2 volte maggiore rispetto alle immagini di qualsiasi altra piattaforma di social network.

Il 60% degli adulti online ha un account Instagram. Il 90% dei 100 migliori brand al mondo ha una presenza su Instagram. Il 50% degli utenti Instagram segue almeno un account aziendale, ossia un pubblico potenziale di circa 200 milioni di utenti attivi e il 60% dei membri di quel pubblico afferma di essersi informato sulle attività di business di un marchio proprio su questa piattaforma. I post su Instagram con almeno un hashtag rilevante ottengono il 12,6% in più di engagement rispetto a quelli senza hashtag.

TuscanyPeople, la rivista toscana sulla Toscana, sale sul podio dei più importanti Instagram Influencer di #Tuscany con oltre 200.000 Hashtag

Ieri…

Si potrebbero snocciolare molti altri dati e numeri ma fermiamoci qui, credo di aver reso l’idea. Mentre salutavo il mio amico continuavo a pensare a Instagram e a quanto abbia influito sul mondo del turismo, della ristorazione, del lusso, della moda, e ovviamente della fotografia. Fino a poco tempo fa un cliente chiamava il ristorante che gli era stato raccomandato, prenotava, sperimentava. Poi condivideva l’esperienza verbalmente con i conoscenti

…oggi

Ora il cliente trova la foto di  un piatto attraente su Instagram, si porta sul profilo del ristorante, clicca sul link nella biografia, prenota, va nel locale, si connette alla rete Wi-Fi, scatta foto, filma video dei piatti mentre vengono posti sul tavolo, li condivide su Instagram, e solo in fondo a tutta la trafila si gode il cibo già pubblicato. In contemporanea, in tempo reale, altri saranno influenzati dalle sue pubblicazioni, andranno sul profilo del ristorante, cliccheranno sul link di prenotazione e ripercorreranno il suo iter. Rendo l’idea?

TuscanyPeople, la rivista toscana sulla Toscana, sale sul podio dei più importanti Instagram Influencer di #Tuscany con oltre 200.000 Hashtag

Un diffusore di emozioni

Stessa cosa per la moda, per il lusso, per le creazioni originali, artigianali, per tutto ciò che ha un look attraente, accattivante o divertente, intrigante. Instagram è un portentoso diffusore di prodotti, di sensazioni, di colori, di suoni, di atmosfere, in sintesi: di emozioni. Altro che pubblicità d’altri tempi, qui sono gli stessi consumatori che condividono la loro esperienza con una foto che significa: “questa esperienza mi è piaciuta, ehi gente, guardate dove sono, cosa sto mangiando, cosa sto comprando“. Che è come dire: “perché non lo fai anche tu?“.

Solo che non te lo consiglia l’omino prezzolato dello spot pubblicitario ma uno di cui in qualche modo ti fidi, non fosse altro per il fatto che non ha nessun interesse a consigliarti se non il suo stesso entusiasmo. È chiaro adesso il potenziale di questo tanto semplice quanto devastante strumento in mano a quasi 1 miliardo di persone nel mondo?

Il nostro conclamato prestigio ci porta molto spesso nelle giurie tecniche di grandi eventi, che si parli di gelato, di cioccolato, di vino, di olio, di pasta, eccetera. Mi fermo qui, non aggiungo altro.Permettetemi soltanto, ancora una volta, di salutare il raggiungimento di questo successo con i nostri fan, di brindare con loro, perché è anche e soprattutto grazie a loro se siamo giunti fin qua. E non ci fermeremo. È un proposito, ma anche una promessa.

Gli influencer, chi sono costoro?

Instagram è anche uno dei grandi territori di caccia degli influencer, quelle persone che per competenza e autorevolezza riescono a indirizzare nelle scelte i loro followers. TuscanyPeople è tra i primi 3 influencer più importanti in Toscana nel mondo del Home Made (Artigianato), del Travel, del Food di qualità.

Il nostro conclamato prestigio ci porta molto spesso nelle giurie tecniche di grandi eventi, che si parli di gelato, di cioccolato, di vino, di olio, di pasta, eccetera. Mi fermo qui, non aggiungo altro.

Permettetemi soltanto, ancora una volta, di salutare il raggiungimento di questo successo con i nostri fan, di brindare con loro, perché è anche e soprattutto grazie a loro se siamo giunti fin qua. E non ci fermeremo. È un proposito, ma anche una promessa.

TuscanyPeople, la rivista toscana sulla Toscana, sale sul podio dei più importanti Instagram Influencer di #Tuscany con oltre 200.000 Hashtag

Sei anche tu un instagrammer? Diventa nostro follower e ti ripagheremo con foto della Toscana che non ti aspetti.

Hai un’attività in Toscana ma poca visibilità? Ahi, ahi, ahi, clicca qui, va’.

Raccontaci la tua Storia

 

Dal Febbraio 2014 in migliaia hanno cliccato qui sopra e centinaia hanno raccontato la loro storia. Vuoi conoscerne alcuni? (link)


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Commenti

Commenti