Tra le terme in Toscana, senza dubbio Bagno Vignoni rappresenta una dei luoghi da scoprire, con la sua famosa Piazza delle Sorgenti e le sue acque curative conosciute già al tempo degli Etruschi.

Bagno Vignoni: terme libere e SPA Resort nel cuore della Val d’Orcia

Nel cuore del Parco della Val d’Orcia, interamente Patrimonio UNESCO, Bagno Vignoni è uno di quei borghi toscani talmente belli e fiabeschi da apparire quasi inverosimili.

A un’ora d’auto da Siena, due da Firenze, il borgo già al primo sguardo lascia a bocca aperta. In effetti con quella vasca termale al centro del paese, circondata da splendidi edifici rinascimentali, non potrebbe essere altrimenti. L’insieme è talmente suggestivo da aver colpito la fantasia di scrittori, poeti, fotografi e registi di tutto il mondo. Tanto che è qui che ha luogo una delle più famose scene di Nostalghia, il capolavoro del grande maestro russo Andrej Tarkovskij.

Le terme di Bagno Vignoni con la sua bellissima Piazza delle Sorgenti

Piazza delle Sorgenti: il cuore liquido di Bagno Vignoni

Lunga 49 metri, ampia 29, Piazza delle Sorgenti è stata edificata in epoca rinascimentale esattamente sopra la fonte originale di acqua termale, la stessa di cui usufruivano anche Etruschi e Romani. Queste civiltà se ne servivano non solo per motivi d’igiene personale, ma anche per le già note proprietà benefiche delle acque.

Antiche terme sulla Via Francigena

Fin dal nono secolo, sia le terme di Bagno Vignoni che quelle di Bagni San Filippo, dislocate un po’ più a sud, ai piedi del Monte Amiata, vengono menzionate nei vecchi diari di viaggio di abati e altri pellegrini che si spostavano verso Roma o proseguivano per Gerusalemme. Bagno Vignoni si trova, infatti, a pochi chilometri dalla Via Francigena, una delle più importanti strade della cristianità che, dall’Inghilterra, raggiungeva la Città Eterna per poi continuare fino in Terra Santa.

Importanti personaggi storici a Bagno Vignoni

Personaggi tra i più famosi della storia hanno frequentato le terme di Bagno Vignoni in modo regolare e costante, come papa Pio II Piccolomini, Caterina da Siena, Lorenzo il Magnifico, solo per citarne alcuni.

👉 Leggi anche: Terme in Toscana: Siena, la regina del salus per aquam

Le terme di Bagno Vignoni con la sua bellissima Piazza delle Sorgenti

Il Parco dei Mulini della Val d’Orcia

Le terme di Bagno Vignoni hanno sempre permesso alla località di godere dell’acqua anche durante i mesi estivi. Ecco perché durante i secoli, svariati mulini sono stati costruiti lungo il fiume Orcia.

Questi antichi mulini, insieme a un complesso sistema di gole e canali idrici, costituiscono oggi il Parco dei Mulini, creato negli Anni ’90.

La vasca termale di Bagno Vignoni fuori dal borgo

Le terme di Bagno Vignoni

A Bagno Vignoni si può godere dei numerosi trattamenti benessere presso i lussuosi centri spa e hotel del borgo, oppure optare per le terme libere. Il bagno nella piscina che si apre in Piazza delle Sorgenti è vietato per questioni di decoro pubblico, pertanto è necessario seguire un’altra strada.

Le sorgenti appena fuori dal borgo

Procedendo lungo i canaletti sulla sinistra della piazza principale, e poi lungo il sentiero che discende dalla collina, in breve s’incontra una prima vasca rettangolare all’inizio della gola. Qui l’acqua non è calda come alla sorgente in cima alla collina ed è quindi perfetta per chi soffre di pressione bassa.

Le vasche termali più piccole

Se poi si ha voglia di avventurarsi ancora più in basso, ci sono diverse altre vasche più piccole lungo il corso d’acqua termale. Ma, man mano che si scende, l’acqua si raffredda. Se questa è un’ottima soluzione per godere di queste benefiche terme libere toscane, è comunque opportuno adottare le dovute cautele per evitare un malanno una volta usciti.

la vasca termale di Bagno Vignoni fuori dal borgo

Le proprietà curative delle acque di Bagno Vignoni

Al di là del piacere di fare un bagno caldo e rilassante, godendo dell’incanto intorno, è vero anche che queste terme toscane posseggono un elevato potere curativo. Sin dall’XI secolo la terapia termale, come pratica medica, è stata ampiamente documentata, e molti sono coloro che si servono di questo genere di acque per il trattamento di svariate malattie e per alleviare dolori fisici.

Acque iper-termali a 52°

Le acque “iper-termali” di Bagno Vignoni sgorgano a una temperatura di 52°C, e sono le più calde di tutta la Toscana. Ricche di solfato, bicarbonato e minerali, risultano particolarmente indicate per la terapia di problemi cutanei e dell’apparato osseo. Producono inoltre un effetto rilassante sulla muscolatura, e in generale un effetto di benessere dovuto all’elevata temperatura. Bagno Vignoni è anche raccomandato per il drenaggio della cellulite e per l’attenuazione dei dolori mestruali.

Le terme di Bagno Vignoni con la sua bellissima Piazza delle Sorgenti

Il fu Hotel Santa Caterina

Se invece si è interessati a trattamenti termali più esclusivi, ci sono diverse soluzioni.

Santa Caterina era la principale struttura termale di Bagno Vignoni

La principale struttura termale in città era Santa Caterina, ubicata proprio accanto alla piazza principale. Era la più indicata per la cura di malattie ossee, come artrite e osteoporosi, per le quali i bagni di fango e le inalazioni di vapori minerali costituivano un vero toccasana. Purtroppo lo stabilimento è stato chiuso nel 2012 e quindi per i trattamenti salute/benessere è necessario rivolgersi altrove.

👉 Leggi anche: Terme in provincia di Siena: dieci giorni di bellezza e benessere

Le terme di Bagno Vignoni con la sua bellissima Piazza delle Sorgenti

Resort SPA a Bagno Vignoni

Ci sono tre centri benessere a Bagno Vignoni: Adler Spa Resort Thermae, Hotel Posta Marcucci e Hotel Le Terme.

Adler Spa Resort Thermae

Questo lussuoso resort a 5 stelle vanta un importante centro benessere. Comprende, oltre a piscine con acqua termale a 36°, una sauna finlandese, un bagno turco, un calidarium erboristico, una palestra attrezzata, trattamenti di ogni natura, massaggi. Il ristorante è di ottimo livello, mentre la maggior parte delle camere offre una vista spettacolare sugli incantevoli paesaggi della Val d’Orcia.

Hotel Posta Marcucci

L’Hotel Posta Marcucci deriva dall’ottocentesca Locanda La Posta (la più antica del borgo), ristrutturata nel 1956. Ha 37 camere un bel centro benessere, piscine di acqua termale sia interne che esterne, un ristorante, senza considerare il panorama mozzafiato. Agli ospiti vengono forniti accappatoi e set di cortesia da bagno gratuiti, così che è possibile fermarsi anche senza aver programmato una tappa da queste parti.

Hotel Le Terme

È un hotel 3 stelle, a gestione familiare, posizionato lungo il lato orientale della vasca principale del centro storico di Bagno Vignoni. L’albergo offre agli ospiti 36 camere, servizi di alta qualità, ottima ospitalità, oltre a stupendi panorami.
Gli ospiti hanno accesso alla vasca idromassaggio (32°), alla sauna romana con piscine terapeutiche (40°), e alla principale vasca di acqua termale (38°). Col loro vasto assortimento di trattamenti di bellezza e massaggi c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Le terme di Bagno Vignoni con la sua bellissima Piazza delle Sorgenti

Caro lettore, l’articolo su Bagno Vignoni e le sue acque termali finisce qui, ma non finisce qui il nostro excursus sulle terme in Toscana. Seguici lungo i nostri percorsi di approfondimento e scrivici le tue impressioni a [email protected]. Per noi è fondamentale ricevere le tue opinioni.

📍 PER APPROFONDIRE:

👉 Le terme toscane: il più ampio sistema di centri benessere d’Italia

👉 Terme di Saturnia: le regine dei paradisi termali della Toscana

👉 Terme di Petriolo, il caldo abbraccio della storia e della natura incontaminata

La Toscana è la tua passione? Anche la nostra!

Teniamoci in contatto

 


Riproduzione Riservata ©Copyright TuscanyPeople

Informazioni sull'autore

Scrittore & Ambassador of Tuscany

Commenti

Commenti