3 / 5 – Piazza grande e i suoi monumenti

Edifici e monumenti di Piazza Grande ad Arezzo

La Pieve di Santa Maria Assunta

La facciata in Corso Italia, l’abside in Piazza Grande. La Pieve di Santa Maria Assunta di Arezzo è il trait d’union fra due dei luoghi più iconici della città. Edificata a partire dall’anno Mille, questa pieve romanica presenta una magnifica facciata a tre portali. Incredibilmente affascinante è la torre campanaria, detta “dalle cento buche” per le bifore, un tempo dieci per ogni lato, che la rendono unica.

Sulla parte posteriore, lato Piazza Grande, si apre la grande abside semicircolare. Piccole monofore illuminano l’interno della cripta dov’è custodito il busto-reliquiario del 1346, in argento dorato, contenente i resti di San Donato Vescovo, patrono di Arezzo.

Varcata la soglia, all’interno si può ammirare un capolavoro della pittura del Trecento. Parliamo del Polittico con la Vergine col Bambino e i Santi Giovanni Evangelista, Donato, Giovanni Battista e Matteo, commissionato a Pietro Lorenzetti nel 1320. Non da meno la bellissima Cappella del SS. Sacramento, dove delicati affreschi color pastello del maestro Luigi Ademollo incorniciano una dolce statua quattrocentesca della Madonna in terracotta policroma.

Per approfondire: Arezzo, il favoloso gioiello toscano più antico di Ninive

Abside della Pieve di Santa Maria dell'Assunta in Piazza Grande ad Arezzo

Il Palazzo della Fraternita dei Laici

Il Palazzo della Fraternita dei Laici domina Piazza Grande e, grazie alla sua architettura e alle opere che custodisce, racconta gran parte della storia di Arezzo. Ammirarlo da Piazza Grande e poi perdersi tra le sue sale sontuose e ricche di tesori è come immergersi nella bellezza senza tempo di questa città.

Voluto dalla Fraternita dei Laici, il palazzo è una sintesi armoniosa di stile gotico e rinascimentale, e sorge proprio al fianco delle Logge del Vasari che a metà del Cinquecento ne completò la costruzione.

La facciata col portale in pietra e la lunetta raffigurante Cristo in Pietà, di Spinello Aretino, narrano l’arte locale del Trecento. E quasi come se la grandezza di quegli anni non avesse trovato soluzione di continuità, le sculture di Bernardo Rossellino, la bellissima Madonna della Misericordia, e le statue di San Donato e di Papa Beato Gregorio X, ci raccontano il Quattrocento. È invece il Cinquecento a scandire il tempo e le fasi lunari nello straordinario campanile a vela che ospita uno dei più antichi orologi ancora in funzione, opera di Felice da Fossato.

Al suo interno il Palazzo custodisce il Museo di Palazzo di Fraternita. Al piano terra si trova il Museo dell’Oro, mentre al primo piano c’è la Casa della Musica di Arezzo.

Continua a scoprire i monumenti di Piazza Grande: vai a pagina 4

Informazioni sull'autore

Poeta & Ambassador of Tuscany
[fbcomments url="https://www.tuscanypeople.com/piazza-grande-arezzo/" width="100%" count="on" num="3"]